Categorie
Traduttore: M. Parizzi
Editore: Mondadori
Collana: Storia
Anno edizione: 2005
Pagine: 459 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788804549734

€ 27,20

€ 32,00

Risparmi € 4,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

27 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    armando pepe

    21/05/2011 19.26.45

    affascinante, ripercorre avidamente la straordinaria esistenza del grande pittore spagnolo; l'autore, che nella prefazione dice di esser vivo per miracolo e di aver perso un figlio giovanissimo, si lascia prender per mano non solo dalla biografia di Goya ma dalla vita culturale sociale e, potentemente, storica della Spagna dei tempi di Goya. l'ho letto con altrettanta passione, figurandomi il pittore con il volto di Javier Bardem. Ritengo che l'autore abbia studiato e letto di tutto per riuscire così icasticamente a restituirci un affresco storico appagante non solo per la mole dei dati ma anche per la descrizione piana semplice appagante che rapisce. ENTUSIASMANTE

  • User Icon

    costantino

    04/01/2006 10.09.11

    Chia ama Goya è esigente. Anche deluso, considerato il panorama editoriale delle pubblicazioni in italiano a lui riservate. Mondadori colma parzialmente una lacuna regalandoci il libro di Robert Hughes che racconta la vita di Goya e l'ambiente politico e sociale della Spagna e dell'Europa dal XVII al XIX secolo. Il libro è ricco di riproduzioni dei dipinti e incisioni dell'artista, ma ahimè, non come avremmo voluto. Alcune volte la descrizione del quadro o del disegno non viene supportata dall'immagine. E questo ci dispiace anche perchè in Italia è impossibile attualmente recuperare in alcun modo molte delle riproduzioni delle sue opere. Non esiste nessun editore italiano che ha in catalogo, ad esempio, i "Capricci" o "I disastri della Guerra". Che peccato. Nell'introduzione all'opera e soprattuto nei ringraziamenti l'autore, con coraggio ci racconta la sua personale esperienza di dolore e solitudine che ha favorito la comprensione dell'opera di Goya. Tuttavia quando descrive Saturno che divora il figlio, opera capitale dell'arte figurativa, ci accenna brevemente al significato allegorico, non coinvolgendoci però dal punto di vista emozionale e sentimentale. Ce ne dispiace. Ad ogni modo sono oltre quattrocento pagine che si leggono fluentemente, senza annoiarsi mai.

  • User Icon

    Loredana

    11/12/2005 09.27.03

    Per chi ama Goya.

Scrivi una recensione