Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il gran lupo chiama

Father Goose

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Father Goose
Regia: Ralph Nelson
Paese: Stati Uniti
Anno: 1964
Supporto: DVD
Salvato in 32 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 9,90 €)

Una pacifica postazione della Seconda Guerra Mondiale, in un'isola del Pacifico, diventa un vero inferno quando vi precipita un aereo, ed il responsabile della postazione è costretto ad occuparsi dell'insegnante e delle studentesse che ne costituivano l'equipaggio.
4,43
di 5
Totale 7
5
4
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Claudio

    13/05/2020 10:07:23

    Un Cary Grant quasi al termine della sua lunga (e soddisfacente) carriera ci regala questa bellissima interpretazione: un ex professore, ormai eremita e avvezzo al bere, viene coinvolto, suo malgrado, dalla marina inglese per fare da avvistatore su una sperduta isoletta durante la seconda guerra mondiale. Un incontro casuale con una istitutrice e le sue sette alunne gli complicherà ulteriormente la vita. Il film scorre senza perdere il suo ritmo tra equivoci, gags e pungenti battute. Davvero piacevole!

  • User Icon

    epifanio

    11/05/2020 13:11:04

    Un film che si vede e si rivede sempre con grande piacere!

  • User Icon

    Dora

    17/06/2019 15:01:22

    Commedia piacevole con due protagonisti molto bravi.

  • User Icon

    Maura

    05/12/2018 22:34:45

    Ho appena terminato di vederlo....due attori veramente bravi. Film molto gradevole e anche divertente,,

  • User Icon

    ALFATUR

    01/11/2017 08:57:33

    FINALMENTE UN FILM IN CUI CARON NON FA LA PUPATTOLA SENZA ANIMA CHE CANTA E BALLA; QUI RECITA, E RECITA BENISSIMO UNA PARTE A VOLTE SENTIMENTALE A VOLTE COMICA MA SEMPRE ENTRO LE RIGHE; BRAVISSIMO GRANT ANCHE SE A VOLTE E' OFFUSCATO DALLA VERVE DI CARON. STUPENDE LE SETTE RAGAZZINE. UN FILM DA VEDERE E RIVEDERE TANTE VOLTE.

  • User Icon

    ALFATOUR

    06/12/2016 15:06:06

    E' un film godibilissimo, molto ben curato, divertente e in qualche punto anche un po' romantico. Bravissimi Cary Grant e Leslie Caron, che recita una parte molto diversa dalle solite in cui canta e balla. Peccato che non ne abbia fatti altri simili. Bravissime le sette ragazzine, soprattutto le due piccoline. Da guardare e riguardare tante volte.

  • User Icon

    Ernesto

    08/09/2014 22:12:26

    Godibile commedia bellica che non perde un colpo dall'inizio alla fine. Walter Christopher Eckland "Il lurido bestione" vs Catherine Freneau "Mrs. riarmo morale". Chi vincerà! Finale a sorpresa. Bravo anche Trevor Howard in una parte decisamente più simpatica di quella del Capitano Bligh, vista nel film "Gli ammutinati del Bounty".

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Produzione: A & R Productions, 2014
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 116 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Ralph Nelson Cover

    Regista statunitense. Autoditatta, combatte nella seconda guerra mondiale e comincia firmando regie teatrali e televisive. L'esordio sul grande schermo è con Una faccia piena di pugni (1962), dramma pugilistico affidato all'istrionismo del protagonista A. Quinn. I film successivi lo vedono buon professionista con regie solide e coerenti che valgono due Oscar agli interpreti, rispettivamente S. Poitier per I gigli del campo (1963) e C. Robertson per I due mondi di Charlie (1968). Il suo maggiore successo è Soldato blu (1970), crudo western dalla parte degli indiani, che non esita a esibire le atrocità perpetrate dalla cavalleria statunitense ai danni dei pellerossa. In anni di piena ribellione giovanile, l'opera assurge a cult, valorizzata anche dalla bionda e risoluta interprete C. Bergen... Approfondisci
  • Cary Grant Cover

    "Nome d'arte di Archibald Alexander Leach, attore statunitense di origine inglese. A quindici anni fugge da casa per seguire un gruppo di saltimbanchi e al loro seguito lascia la natia Inghilterra per sbarcare a New York. Per anni lavora in teatri di secondo rango (salvo un'apparizione a Brodway accanto all'attrice F. Wray), fino a quando, ormai quasi trentenne, si trasferisce a Hollywood e ottiene un ingaggio alla Paramount che gli vale una piccola parte in This is the Night (Questa è la notte, 1932) di F. Tuttle. Già nel film successivo, Il diavolo nell'abisso (1932) di M. Gering, gli viene affidato un ruolo di maggior peso: è secondo ufficiale di bordo, al fianco del comandante G. Cooper; alto e atletico, ha la stessa andatura dinoccolata di quest'ultimo, al quale in seguito verrà spesso... Approfondisci
  • Leslie Caron Cover

    Attrice e ballerina francese. Dopo aver frequentato il conservatorio e seguito severi corsi di danza, entra a far parte del noto Ballet des Champs-Elisées. Viene messa sotto contratto dalla mgm dopo che G. Kelly la richiede come protagonista femminile di Un americano a Parigi (1951) diretto da V. Minnelli. Figura delicata, il volto ingenuo ma non privo di ammiccante seduzione, si rivela interprete di alto rigore nella danza e di sottile sensualità nei suoi personaggi. Recita e danza in Lili (1953) e La scarpetta di vetro (1955) di C. Walters, Papà Gambalunga (1955) di J. Negulesco, Gaby (1956) di C. Bernhardt. In seguito ottiene ruoli di prestigio in innumerevoli film, tra i quali Chandler (1972) di P. Magwood, L’uomo che amava le donne (1977) di F. Truffaut, Contratto di matrimonio (1980)... Approfondisci
  • Trevor Howard Cover

    Attore inglese. Studente all'Accademia reale d'arte drammatica, debutta sul palcoscenico a metà degli anni '30 e sul grande schermo solo dopo il congedo dall'esercito. Protagonista del melodramma Breve incontro (1945) di D. Lean, conquista le platee con il suo romanticismo e la sua naturalezza. Attore raffinato e meticoloso sia nella preparazione delle parti principali sia di quelle minori, non riesce però a diventare una star. Poliziotto di poche parole in Il terzo uomo (1949) di C. Reed, Denis Fallentin in Il giro del mondo in ottanta giorni (1956) di M. Anderson, ottiene una nomination all'Oscar per il personaggio del rude padre in Figli e amanti (1960) di J. Cardiff. Nel 1962 è il capitano Bligh in Gli ammutinati del Bounty di L. Milestone, successivamente è Lord Cardigan in I seicento... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali