Gran Torino

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 2008
Supporto: DVD
Salvato in 73 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (12 offerte da 5,00 €)

Veterano della guerra in Corea e operaio in pensione di una fabbrica di automobili, Walt Kowalski è uno a cui non piace molto il modo in cui la sua vita e il suo quartiere si sono trasformati. Soprattutto non gli piacciono i suoi vicini, immigrati Hmong dal Sud-est asiatico. Ma gli eventi costringeranno Walt a difendere proprio quei vicini dalla locale gang che semina violenza e paura.
4,74
di 5
Totale 46
5
36
4
9
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Michela

    17/05/2020 21:27:49

    Film pieno di pathos grazie ad una magistrale interpretazione di Clint Eastwood nei panni di un misantropo che, però, prende a cuore le sorti del suo vicino di casa e lo introduce nel mondo del lavoro togliendolo dalla strada. Si crea un legame così forte che egli non esiterà a sacrificare la propria vita per assicurare al ragazzo una vita serena.

  • User Icon

    Ikki

    17/05/2020 16:28:44

    Bello bello e bello. Clint ha saputo condensare in una pellicola tanti temi critici frutto della cultura americana. Diretto magistralmente e interpretato altrettanto bene, uno dei più bei film di Eastwood.

  • User Icon

    Paolo

    17/05/2020 15:42:15

    Lo ritengo il capolavoro di Clint Eastwood, perchè si tratta di un film molto toccante he reca una profonda riflessione sul genere umano. Il protagonista decide di sacrificare la propria vita per il bene altrui, sebbene sino a quel momento non avesse mai avuto buoni rapporti con le persone.

  • User Icon

    boffese

    16/05/2020 11:29:04

    Gran Torino, e' il miglior film dell'anno, una pellicola superba sulla storia americana dei nostri tempi. Una storia che comprende tanti temi forti, l'integrazione, l'amicizia, la famiglia, il razzismo, il militarismo. Il tutto condito da una sceneggiatura forte, ma che allo stesso tempo riesce quasi a divertire,regia impeccabile, piena di riferimenti ai simboli u.s.a. e viceversa alle ghettizzazioni cittadine. Clint Eastwood, è Walt Kowalski, un ex militare della guerra in korea, operaio della ford ,ormai in pensione , rimasto da poco vedovo.Passa il suo tempo a bere birra, lucidare il suo gioiello Gran Torino,combattere le nuove etnie del suo quartiere, confidandosi con il suo unico amico Desy. Walt, è un uomo d'altri tempi, un duro,portato al razzismo, pero' capace di capire che il bene ed il male non dipende dal colore della pelle e che la violenza non sara' l'unica via di fuga per risolvere i problemi. Clint Eastwood, il nostro Callaghan,il texano dagli occhi di ghiaccio, colpisce nel segno e si conferma attore e regista tra i migliori della storia del cinema. Voto : 9-

  • User Icon

    Giovanna

    15/05/2020 09:15:29

    Walt Kowalski non ama i rapporti sociali, ed anche con la sua famiglia la situazione non è serena. Tuttavia, dopo un'iniziale diffidenza, prende a cuore le sorti del giovane Thao, sottraendolo alle angherie di una gang di teppisti. Gli procura un lavoro cercando sempre di tenerlo lontano dai guai. Quando però la situazione precipita, decide di sacrificare se stesso pur di assicurare al giovane una vita tranquilla.

  • User Icon

    Lorenzo

    15/05/2020 07:43:30

    Un'ottimo Clint Eastwood, storia molto vera e violenta, non per tutti.

  • User Icon

    Marco

    14/05/2020 09:43:30

    Magnifica interpretazione di Clint Eastwood nei panni di un uomo solo e restio ad avere rapporti con gli altri ma che, un pò alla volta, si apre grazie alla mano che gli tendono i suoi nuovi vicini coi quali instaura un legame così profondo da sacrificare la sua stessa vita. E' un film che parla soprattutto di amicizia vera, quella disinteressata, e di quanto l'uomo troppe volte dimentichi i veri valori della vita.

  • User Icon

    Mario

    13/05/2020 16:15:53

    In questa pellicola, Eastwood interpreta un veterano di guerra rimasto vedovo e che ha un rapporto complesso col genere umano, a partire dai propri famigliari. Tuttavia, riesce ad instaurare un rapporto di amicizia con un ragazzo asiatico, vicino di casa, al quale insegna anche dei per sottrarlo alle angherie del cugino. Film molto intenso, anche crudo, ma sicuramente positivo perchè raccoglie i buoni sentimenti presenti nel mondo e porta alla redenzione del protagonista.

  • User Icon

    Marcello

    12/05/2020 21:06:03

    Certamente uno dei migliori film di Clint Eastwood, il quale riesce ad affrontare al suo interno diversi temi con grande dovizia di particolari. Dalla misantropia all'integrazione sociale, passando per il rifiuto di antichi rituali e l'adesione ai nuovi costumi sociali, il regista realizza un eccellente spaccato della società americana che impone una profonda riflessione sui valori che l'uomo deve mettere alla base della propria esistenza.

  • User Icon

    stefano bolla

    12/05/2020 09:33:13

    Amara e acuta, drammatica ma non senza speranza riflessione del grande vecchio Clint sulla vita e sulle cose che valgono dopo aver spazzato ogni ipocrisia e retorica. Per palati forti, ma condivido la lapidaria recensione che lessi sul Corriere: "Un film magnifico."

  • User Icon

    Justice

    12/05/2020 02:43:30

    Di questo film è particolarmente apprezzabile la crescita dei personaggi, che si sviluppano in maniera incredibilmente misurata e con le giuste tempistiche senza perdere mai la sua coerenza e la nascita di un legame affettivo in un contesto unico nel suo genere.

  • User Icon

    Angelica

    11/05/2020 20:33:43

    Film molto intenso e coinvolgente sia per quanto riguarda i temi affrontati sia per lo sviluppo della trama. Il regista sa dipingere in maniera magistrale l'animo dei protagonisti, specie della protagonista femminile che non teme di andare contro gli schemi rigidi del proprio popolo di origine pur di far valere i veri valori fondanti e per i quali vale sempre la pena lottare e sacrificarsi.

  • User Icon

    Neo

    11/05/2020 14:31:39

    Clint Eastwood è semplicemente straordinario sia come attore che come regista. Bellissimo.

  • User Icon

    Maury

    01/08/2019 12:46:45

    Ammetto di avere un debole per Eastwood e ammetto che non è uno dei suoi film migliori ma ragazzi è comunque da vedere!

  • User Icon

    l'Ecclesiastico

    30/06/2019 13:05:02

    Bello, veramente bello, grande prova di Clint Eastwood. Un film visto insieme a tutti gli amici in una brevissima rassegna che si tenne in parrocchia. Davvero ne è valsa la pena di vedere questo film. Il sacerdote, alla fine della proiezione, disse che il protagonista sì, d'accordo, ha fatto una cosa molto plateale, ma quella cosa avrebbero dovuto farla, prima, le istituzioni. Questo è uno spunto. Poi altri spunti sono chiaramente le condizioni sociali degli immigrati, la loro integrazione. Un altro spunto è la guerra e i suoi reduci. Un altro spunto è il giovane sacerdote che vediamo nel film con forse poca esperienza ma tanto entusiasmo nella sua missione. Quello che ci vedo io è la scelta, guardando al protagonista del film, la scelta aspra, difficile, cui la vita inesorabilmente ci chiama. Insomma, un film super consigliato.

  • User Icon

    fabrizio

    04/03/2019 20:44:47

    opera d'arte meravigliosa grandiosa struggente in un finale da brivido che solo questo MITO poteva interpretare, Provo compassione per chi non ha saputo donare di diritto l'oscar a questo film. DA VEDERE ASSOLUTAMENTE

  • User Icon

    Emi

    21/12/2018 22:14:18

    Sicuramente non sarà il capolavoro assoluto nella carriera di un attore che non ha certo bisogno di presentazioni. Ma il film, assai ben girato e interpretato da Eastwood in età assai matura, risulta assolutamente godibile e di spessore. Da vedere.

  • User Icon

    Lorenzo

    21/09/2018 12:03:59

    Un film particolarissimo quello che gira attorno a questa macchina extralusso assemblata da un vecchio operaio in pensione che vive solo, con una cagnetta e questa meravigliosa automobile. Razzista, conservatore, malato e astioso, quest'uomo farà un gesto finale assolutamente inaspettato. Un grande Eastwood che commuove con asciuttezza, senza sentimentalismi, pieno di speranza pur senza illusioni. Un gran bel film.

  • User Icon

    Francesca

    20/09/2018 14:05:38

    Uno dei migliori di Eastwood. Il rapporto tra "il vecchio e un bambino" è tratteggiato magistralmente. Coinvolge, commuove e fa riflettere.

  • User Icon

    Roberto

    19/09/2018 14:37:00

    Questo sì che è un film. Niente effetti speciali, un'ottima interpretazione ed un messaggio importante. Eastwood è fenomenale nel suo ruolo, negli atteggiamenti e nelle battute. Rappresenta l'uomo all'antica, della "vecchia generazione", l'uomo che non sopporta il degrado della società odierna, l'uomo che ama la sua terra, l'uomo conservatore che soffre davanti a una realtà che per quanto raschi il fondo del barile non vedrà mai mutare. Ormai solo, in compagnia solo del fedele cane, il protagonista riscopre nei nuovi vicini di casa persone di animo gentile seppur con differenti usanze e costumi, e soprattutto prende sotto di sè un adolescente senza guida e tenta di insegnarvi il giusto modo di vivere, avendo notato in lui buon cuore. La sapiente pellicola di Eastwood vuole denunciare il reale declino che purtroppo ci circonda, questa perdita di valori che ha fatto dimenticare ai più (e meno) giovani il rispetto, l'onore, la gentilezza, l'orgoglio per la propria terra e la propria cultura per abbracciare una realtà malsana fatta di eccessivo multiculturalismo, delinquenza e buonismo che ci porteranno sempre più in basso.

Vedi tutte le 46 recensioni cliente

Il complesso ritratto - in pieno stile Eastwood - di un uomo che ha fatto dell'odio verso i diversi la sua ragione di vita

Trama
Walt Kowalski ha perso la moglie e la presenza dei figli con le relative famiglie al funerale non gli è di alcun conforto. Così come non gli è gradita l'insistenza con cui il giovane parroco cerca di convincerlo a confessarsi. Walt è un veterano della guerra in Corea e non sopporta di avere, nell'abitazione a fianco, una famiglia di asiatici di etnia Hmong. Le uniche sue passioni, oltre alla birra, sono il suo cane e un'auto modello Gran Torino che viene sottoposta a continua manutenzione.

  • Produzione: Warner Home Video, 2009
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 116 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Surround 5.1);Inglese (Dolby Surround 5.1);Inglese (ADS Dolby Surround - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Arabo; Ebraico; Islandese; Italiano; Olandese; Inglese per non udenti
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • Area2
  • Contenuti: speciale: "Manning the Wheel: il concetto di mascolinità nella cultura americana dell'automobile" - "Gran Torino: più che un'automobile: una visita a Detroit e alla Woodward Dream Cruise, evento annuale sulle auto d'epoca, con appassionati che descrivono il legame speciale che unisce l'uomo alle automobili"
  • Clint Eastwood Cover

    È un regista, produttore cinematografico, attore e politico statunitense. Ha iniziato la sua carriera nel 1955 quando ha debuttato sul grande schermo, ma il vero successo arriva quando viene ingaggiato per recitare nella trilogia composta da: Per un pugno di dollari,  Per qualche dollaro in più e Il buono, il brutto, il cattivo. Nel corso della sua vita ha vinto molti premi tra cui due Premi Oscar, sei Golden Globe e quattro David di Donatello. Approfondisci
  • Clint Eastwood Cover

    È un regista, produttore cinematografico, attore e politico statunitense. Ha iniziato la sua carriera nel 1955 quando ha debuttato sul grande schermo, ma il vero successo arriva quando viene ingaggiato per recitare nella trilogia composta da: Per un pugno di dollari,  Per qualche dollaro in più e Il buono, il brutto, il cattivo. Nel corso della sua vita ha vinto molti premi tra cui due Premi Oscar, sei Golden Globe e quattro David di Donatello. Approfondisci
Note legali