Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Grand Canyon di Lawrence Kasdan - DVD

Grand Canyon

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 1991
Supporto: DVD
Salvato in 7 liste dei desideri

€ 10,90

Venduto e spedito da Libreria Bortoloso

Solo 1 prodotto disponibile

+ 5,49 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 4,25 €)

Nella caotica e violenta Los Angeles un gruppo di persone di origini e culture diverse cerca di scoprire i veri valori della vita.
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Pamato99

    16/04/2020 13:36:51

    Secondo film corale di Kasdan dopo 'Il grande freddo'. Il regista riesce a incastrare bene le storie tra di loro, inserendo anche delle punte oniriche, come i sogni di Kevin Kline e Mary McDonnell. Tutti gli attori se la cavano alla grande, la regia è veramente ottima e la pellicola riesce ad essere profonda senza annoiare, trattando temi come il destino, le coincidenze e il libero arbitrio. In conclusione uno dei migliori film di Kasdan, autore discontinuo che però ha donato al cinema pellicole quali 'Brivido caldo' e la sopracitata 'Il grande freddo'.

1992 - Festival di Berlino - Orso d'oro per il miglior film

  • Produzione: 20th Century Fox Home Entertainment, 2016
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 134 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Francese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 4.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Francese; Inglese; Olandese; Greco
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; cortometraggio
  • Lawrence Kasdan Cover

    Sceneggiatore, regista e produttore statunitense. Subentrato al defunto L. Brackett nella sceneggiatura di L'impero colpisce ancora (1980) di I. Kershner (scriverà poi anche Il ritorno dello Jedi, 1983, di R. Marquand), si impone al grande pubblico nel 1981, quando escono Chiamami aquila di M. Apted e I predatori dell'arca perduta di S. Spielberg, entrambi da sue sceneggiature, e Brivido caldo, la sua prima regia, salutato dalla critica americana come uno dei migliori debutti: buon conoscitore del noir, in particolare di La fiamma del peccato (1944) di B. Wilder, K. ne costruisce una perfetta versione moderna, ambientata in una Florida oppressa da un'afa micidiale, che si fa complice della sensualissima K. Turner nel sovraeccitare i sensi dell'ambiguo avvocato W. Hurt. In Il grande freddo... Approfondisci
  • Danny Glover Cover

    Propr. D. Lebern G., attore statunitense. Benché il pubblico oggi lo identifichi soprattutto con il paterno poliziotto sull'orlo della pensione, trascinato in pericolose scorribande dall'impulsivo partner M. Gibson, nella serie Arma letale (1987, 1989, 1992, 1998, tutti per la regia di R. Donner), i suoi primi ruoli sono di tutt'altro segno: dopo l'esordio in Fuga da Alcatraz (1979) di D. Siegel, si mette in luce nel 1985 come lo spietato poliziotto corrotto che cerca di uccidere il piccolo protagonista di Witness - Il testimone di P. Weir. Accanto ai ruoli d'azione, cui sembra destinato dal fisico massiccio e imponente (è uno degli scatenati cowboy protagonisti di Silverado, 1985, tentativo di L. Kasdan di rivitalizzare il western fuori tempo massimo), si dimostra sorprendentemente eclettico... Approfondisci
  • Steve Martin Cover

    Propr. Stephen Glenn M., attore e sceneggiatore statunitense. Alla fine degli anni '60 scrive per il piccolo schermo, ma è nel decennio successivo che il pubblico si innamora delle sue esilaranti performance comiche in televisione. La sua straordinaria mimica facciale trova una perfetta combinazione con un umorismo sofisticato e cerebrale. Sin dai suoi esordi cinematografici cerca di riproporre le maschere assurde che lo hanno reso celebre in tv: dopo l'anonimo debutto in Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band (1978) di M. Schultz, scrive e interpreta Lo straccione (1979) di C. Reiner. La consacrazione comica arriva nel 1984 con Ho sposato un fantasma, diretto ancora da Reiner, e alla fine degli anni '80 è il più celebre attore brillante americano. Il suo Cyrano contemporaneo in Roxanne (1987)... Approfondisci
Note legali