Un grande gelo - Arnaldur Indriðason - copertina

Un grande gelo

Arnaldur Indriðason

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Silvia Cosimini
Editore: Guanda
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 28 gennaio 2010
Pagine: 300 p., Brossura
  • EAN: 9788860889140
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 13,60

€ 17,00
(-20%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Un grande gelo

Arnaldur Indriðason

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Un grande gelo

Arnaldur Indriðason

€ 17,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Un grande gelo

Arnaldur Indriðason

€ 17,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 6,99 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In una Reykjavík avvolta nella coltre di un inverno che sembra il più freddo di sempre, l'agente Erlendur Sveinsson affronta un caso che lo costringe a confrontarsi con i fantasmi di quel passato che lo tormenta da una vita. La morte di Elias, dieci anni, madre thailandese e padre islandese, trovato accoltellato in mezzo alla neve in un giardino, lo tocca nel profondo. Non è solo l'ennesimo omicidio su cui investigare, è una vicenda che alimenta in lui l'angoscia per quel fratello perso da piccolo nella brughiera nel pieno di una bufera... Non c'è tempo, però, di abbandonarsi ai ricordi dolorosi: il burbero poliziotto e la sua squadra iniziano un delicato lavoro di indagine. Il fratellastro di Elias è scomparso: sarà implicato nella morte del piccolo o semplicemente teme per la propria vita? Da colloqui e interrogatori a compagni e insegnanti a poco a poco emerge una realtà di tensioni razziali e di scontento fino ad allora nascosta sotto la superficie dell'immagine liberale e multiculturale che l'Islanda si vanta di avere. Nessuna pista viene trascurata, dalle bande neonaziste allo spaccio di droga, alla pedofilia, ma la verità è molto più semplice...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

2,92
di 5
Totale 13
5
0
4
5
3
3
2
4
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Isa

    04/01/2016 08:04:30

    "La vita era un guazzabuglio di casualita' imprevedibili che governano il destino delle persone come una tempesta che si scatena senza preavviso e causa feriti e morte."

  • User Icon

    silvia

    19/12/2011 09:52:18

    Si legge con piacere ed appassiona sempre Indridason! Un prosa semplice, una trama ben cpstruita, un ritmo lento che si sofferma sui dettagli. L'atmosfera islandese incanta e i personaggi tutti sono umani e così normali. Bravo!

  • User Icon

    franca

    05/06/2011 10:37:29

    Non un capolavoro, ma io leggo sempre volentieri le vicende dell'agente Erlendur. In questo romanzo scopriamo che tutto il mondo è paese e che anche in una nazione piccolissima ed evoluta come l'Islanda (poco più di 300.000 abitanti, praticamente una città media) dove gli omicidi sono rarissimi e dove ci si reca alla Polizia per denunciare di aver trovato la portiera dell'auto rigata da un chiodo, gli stranieri sono mal visti e mal sopportati.

  • User Icon

    fabio

    17/03/2011 23:47:52

    adoro Indridason ma questo "un grande gelo" l'ho trovato davvero noioso

  • User Icon

    elda

    18/12/2010 21:34:11

    È un buon giallo, ben scritto e adeguatamente costruito. La trama è interessante e l'ambientazione verosimile.

  • User Icon

    NADIA3

    01/12/2010 18:04:20

    Una grande noia,forse poteva essere un buon titolo per questo romanzo di una tristezza che entra nelle ossa come il gelo dell'Islanda.La trama è zero:muore un bambino e dopo un nulla di 300 pagine si scopre chi è stato,perciò più che un giallo si può considerare un'analisi sociologica sulla società islandese dedita alle peggiori pulsioni dell'animo umano come droga, alcolismo cronico,pedofilia,solitudine morbosa,rapporti tra simili pari a zero,razzismo,noia assoluta e depressione senza speranza.Non so se l'autore abbia esagerato per motivi suoi ma certo che l'insieme è desolato e desolante,alla fine non si vede l'ora di andare a leggere qualcosa di leggero (tipo Kinsella) per tirarsi un pò su...

  • User Icon

    nini11

    26/09/2010 12:31:22

    D'inverno sono infelici perchè è sempre notte. D'estate vanno in depressione perchè è sempre giorno. Il maltempo imperversa ed è sempre in procinto di peggiorare. I ricordi brutti paralizzano. I ricordi belli sembra non esistano. Le famiglie, anche le più normali, ti fissano mute e tristi. I bambini sono senza parole. Gli adolescenti teppisti. I giovani drogati e alcolizzati. Gli uomini dimezza età pedofili. Le abitazioni odorano di cibo precotto. I condomini sono sporchi, mal tenuti, puzzolenti. Indridison insiste proprio nel voler dare questa idea della sua isola, e io penso che la sua sia diventata una posa, o forse pensa che a dare del suo paese un'immagine meno tetra non vende più. Ma chi l'ha visitata sa che l'Islanda non è tutta così. Detto questo: il libro è leggebile, ma un po' noioso e senz'altro perdibile.

  • User Icon

    Claire@61

    23/07/2010 11:38:12

    Premesso che non ritengo quest'ultimo libro tra i migliori dell'autore, è ovvio che se si paragonano gli altri scrittori nordici a Indridason, nel confronto quest'ultimo esce perdente. Le sue sono storie profonde che che scorrono sul sottofondo del racconto "giallo" e che raccontano di conflitti interiori e di vita. Quanto al fatto del continuo citare il fratello scomparso del protagonista e relative elucubrazioni, provate a leggere alcuni libri di elizabeth george o della cornwell. Per chi ama Indridason è un libro da leggere e da gustare comunque.

  • User Icon

    Hit_Man

    20/06/2010 23:15:02

    Premetto che mi sta annoiando abbastanza, e pur non avendolo ancora terminato, sono d'accordo sull'insistenza parossistica della storia del fratello abbandonato, cosa che giunge nuova a chi non ha letto i precedenti romanzi, mentre a chi lo ha fatto viene qualche rigurgito! Come in molti romanzieri scandinavi, è importante il continuum, i personaggi si evolvono e invecchiano in tempo reale: personalmente lo trovo apprezzabile, ma questo da solo non basta a fare la fortuna di una storia. Libro perdibile.

  • User Icon

    paolo57

    12/05/2010 14:52:59

    Abbastanza noioso, riprende con insistente maniacalità la storia del fratello scomparso in età infantile. La trama del racconto appare a volte coinvolgente, ma il finale è francamente insidipo.

  • User Icon

    Kat70

    03/05/2010 14:41:43

    Carino ma non entusiasmante. Ho apprezzato molto lo stile ed ho trovato coinvolgente la storia ma la conclusione frettolosa e la cupa superficialità che prevale in tutta la seconda parte hanno tolto fascino al romanzo, classificandolo come "il solito libro".

  • User Icon

    dany

    20/03/2010 01:39:53

    Premetto: adoro la letteratura scandinava. Quindi, quando trovo uno scrittore proveniente da qualche gelido fiordo, mi ci accosto sempre con grande entusiasmo. Ma non tutti sono Mankell. Tantomeno lo è Indridason che ha scritto un libro fatto d'aria. Trama: muore un bambino. Poi ci sono 300 pagine in cui non accade assolutamente nulla a parte una serie di interrogatori fatti da un gruppetto di investigatori dai nomi impronunciabili nel corso dei quali tutti rispondono "non so, non ho visto, se c'ero dormivo". Dopodichè lo scrittore ci scodella nelle ultime tre pagine un finale di una tale banalità che verrebbe la voglia di usare il libro per accendere il camino. Una vera delusione. Tra l'altro sarebbe stato carino indicare la fonetica dei nomi dei personaggi dato che comprendono delle lettere sconosciute al nostro alfabeto. Consiglio: regalatelo a chi vi è antipatico.

  • User Icon

    Francesca

    22/02/2010 08:10:55

    All'altezza dei precedenti, umanità, sostanza e riflessione. Con lui scordatevi degli eroi, i personaggi sono umanissimi e con tutte le nostre debolezze, ma io l'ho sempre apprezzato per questo.

Vedi tutte le 13 recensioni cliente
  • Arnaldur Indriðason Cover

    Arnaldur Indriðason è uno scrittore islandese di romanzi polizieschi che hanno come protagonista il personaggio di Erlendur Sveinsson. Ha lavorato come giornalista indipendente e come critico cinematografico. Laureato in storia, ha scritto il suo primo romanzo nel 1997. Ha vinto numerosi premi fra i quali il Glasnyckeln e Gold Dagger. Tra i suoi romanzi pubblicati da Guanda: Sotto la città (2005), La signora in verde (2006), La voce (2008), Un corpo nel lago (2009), Un grande gelo (2010), Un caso archiviato (2010), Un doppio sospetto (2011), Cielo Nero (2012), Le abitudini delle volpi (2013), Sfida cruciale (2013), Le Notti di Reykjavík (2014), Una traccia nel buio (2015), Un delitto da dimenticare (2016), Il commesso viaggiatore (2017), La ragazza... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali