Il grande romanzo americano

Philip Roth

Traduttore: V. Mantovani
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 393 p., Brossura
  • EAN: 9788806229115
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michael Moretta

    27/01/2015 14:50:45

    Questo romanzo di Philip Roth del 1973 è rimasto, chissà perché, dimenticato per molto tempo. Ci viene riproposto ora con la traduzione del sempre ottimo Vincenzo Mantovani ed è davvero un gran bel romanzo, in perfetto stile Roth.  In pratica ci vengono descritti i primi 60 anni del ventesimo secolo negli Stati Uniti, visti però attraverso la lente del baseball. Una storia americana a tratti grottesca in cui la comicità di Roth trova terreno fertile per il suo libro.  Il suo alter-ego qui è Word Smith, un giornalista sportivo con molti amici tra i politici più importanti del Paese. Smith vuole parlarci della Patriot League, la terza lega professionistica di baseball americana, ed in particolare di una squadra, i Ruppert Mundy, che dal 1933 al 1944 saranno i protagonisti del racconto. Questa squadra sgangherata, formata da nani, storpi, monchi, ebrei e, scopriremo poi, comunisti, diventa lo zimbello di tutta la Nazione, fino agli incredibili sviluppi delle ultime cinquanta pagine del libro.  Un romanzo geniale di un Philip Roth totalmente ispirato. Un libro in cui a tratti ci si sbellica letteralmente dalle risate ma in cui troviamo molti spunti di riflessione e molti atti d'accusa contro gli Usa, tra cui emerge quello di voler piegare la propria storia a bisogni contingenti. Come sempre lo sguardo di Roth si posa senza pietà sulle molte contraddizioni che formano la complessa ed affascinante storia degli Stati Uniti. Senza pietà alcuna Roth ci mostra il ridicolo di alcuni momenti storici degli Usa, attraverso l'ironia con cui tratteggia le vicende dei Mundy fino alla loro messa in stato d'accusa per collaborazione con la Russia.  Un libro da leggere assolutamente, in cui ritroviamo il miglior Philip Roth!

Scrivi una recensione