Grazie per essere arrivato tardi. Un ottimista nell'epoca delle accelerazioni

Thomas L. Friedman

Traduttore: G. Lupi D. Ferrari
Editore: Mondadori
Collana: Saggi
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 2 maggio 2017
Pagine: 570 p., Rilegato
  • EAN: 9788804675426
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 12,96
Descrizione
«Una guida al XXI secolo, scritta da uno dei suoi più straordinari osservatori» - The New York Times

«Il più importante dei consigli di Freidman è molto chiaro: tira un lungo respiro e prova ad adattarti. L'epoca delle accelerazioni non resterà ferma ad aspettare te.» - Fortune

«Una vera e propria guida per i perplessi occidentali» - The New York Times Book Review

Il mondo sta cambiando. E sta cambiando a una velocità mai sperimentata prima. Tecnologia, globalizzazione e cambiamenti climatici sono forze in costante accelerazione, che rischiano di travolgere la civiltà contemporanea. In un'epoca del genere, moltissimi aspetti delle nostre società devono essere completamente ripensati, e l'errore più grande che potremmo fare è scegliere di isolarci in preda al panico. Thomas Friedman, saggista e editorialista del «New York Times», propone piuttosto di fermarsi un istante a riflettere, per comprendere meglio il mondo che ci circonda. E "Grazie per essere arrivato tardi" è la sua personale pausa. Facendo di necessità virtù, e approfittando dei ritardi altrui, Friedman scende dall'ottovolante della propria vita frenetica e analizza con ordine i fatti che ci hanno condotti al punto in cui siamo. A cominciare da una domanda: «Cosa diavolo è successo nel 2007?». Nel 2007 Steve Jobs presentò il primo iPhone, Hadoop rese i Big Data accessibili a tutti, Facebook si aprì al mondo, Twit-ter cominciò a diffondersi a livello globale, Airbnb fu concepito da due ragazzi a corto di soldi, Google lanciò Android e Amazon la rivoluzione degli e-book. All'inizio degli anni Duemila il progresso tecnologico e scientifico ha subito un'accelerazione senza precedenti, dettando nuovi ritmi, nuove regole, nuove convenzioni sociali, raggiungendo una velocità tale da eccedere la normale capacità di adattamento degli esseri umani e della società. E questo mentre anche altre forze primarie richiedono l'attenzione e il coinvolgimento di tutti. La globalizzazione ci vuole inter e iperconnessi, flessibili e adattabili, e ci dà gli strumenti non solo per accettare un mondo del lavoro in continua evoluzione, ma anche per inventarne uno nuovo. Nel contempo, Madre Natura chiede di pagare pegno. Il cambiamento climatico è un dato di fatto: la desertificazione dell'Africa subsahariana e le migrazioni verso il Nord del pianeta delle popolazioni che fuggono dalla povertà ne sono la dimostrazione più tangibile. Friedman esamina con cognizione di causa le tre forze più potenti al mondo - la Supernova, il Mercato e Madre Natura - per cercare di capire i meccanismi che stanno alla base di questa Epoca delle Accelerazioni. E propone delle soluzioni. Da scrupoloso editorialista qual è, sa di dover smuovere la mente e il cuore dei propri lettori, in modo da spingerli non solo a riflettere, ma anche ad agire diversamente in futuro. Come lo stesso Friedman afferma, «questo libro è un gigantesco editoriale sulla realtà di oggi».

€ 20,40

€ 24,00

Risparmi € 3,60 (15%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
Indice.

Parte prima. Riflettere

I. Grazie per essere arrivato tardi
Il parcheggiatore - Luce e calore

Parte seconda. Accelerare

I. Cosa diavolo è successo nel 2007?
Il grafico di «Astro» Teller - L'altra linea

II. La legge di Moore
Gordon Moore - Sensori: perché l'epoca delle ipotesi è ufficialmente finita - Spazio di archiviazione/memoria - Il software: far scomparire la complessità - Connessione: banda larga e mobilità - La scommessa di AT6At - Irwin: l'uomo dei cellulari

III. La Supernova
La complessità è gratis - Transizione di stato - Fuori i soldi! - Il dottor Watson sarà subito da lei - I designer - Creare fiducia affittando camere - I rivenditori - La startup di Batman

IV. Il Mercato
Rapporti online o rapporti fisici? - Il grande cambiamento - Il grande cambiamento arriva ovunque - Quando il grande cambiamento incontra i flussi finanziari - Quando il grande cambiamento investe gli stranieri - Contatti sotto steroidi - La fusione delle menti - Costruite pavimenti, non muri

V. Madre Natura
Imparare a parlare del clima - Il nostro guardino dell'Eden - La Grande Accelerazione - I confini planetari - Il potere di molti, molti, molti - La Stanza della pioggia

Parte terza. Innovare

I. Maledettamente troppo veloce
Mind the gap

II. Da IA a AI
Il nuovo contratto sociale - Assumiamo più cassieri di banca - La soluzione che si autoalimenta - L'assistenza intelligente di Ma Bell - Dare una spinta al proprio curriculum - Gli assistenti intelligenti - Devi lavorare sulle frazioni - Il bidello perfetto - Gli algoritmi intelligenti - Che la rivoluzione abbia inizio

III. Controllo vs Caos
L'Olocene della geopolitica - La mediocrità è finita - Madagascar - Siria - Senegal e Niger - La disuguaglianza della libertà - I distruttori - Nessun indirizzo conosciuto - Il nuovo equilibrio del potere - Imparare l'ADD - La conoscenza è potere - Ci vuole un pollo - Dissuadere e degradare - Captain Phillips

IV. Madre Natura come mentore politico
I programmi vincenti di Madre Natura - Cultura e politica - Essere adattivi di fronte agli estranei, ovvero la necessità di cambiare - Abbracciare la diversità - La cultura della proprietà - La giusta interpretazione del federalismo - Il partito politico di Madre Natura

V. C'è Dio nel cyberspazio?
Con quel video dell'ISIS ci gradirei una birra - È ora di tornare tutti alla scuola domenicale - Sopravvissuto: The Martian

VI. Sempre alla ricerca del Minnesota
La storia di St. Louis Park - Qualcosa nell0acqua - Gli eletti congelati - St. Jewish Park - Gli spazi pubblici - Il Minnesota borghese - I nostri antenato politici - Quella cosa nell'acqua

VII. Potete tornare a casa (anzi: ve lo consiglio caldamente)
Qual è il prossimo progetto? - St. Somalia Park - Caribou Coffee - L'innovazione procede a piccoli passi - Il progetto Itasca - Basta un tavolo da pranzo

Parte Quarta. Ancorare

I. Dal Minnesota al mondo e ritorno

Un albero cresce nel Minnesota