Offerta imperdibile
Salvato in 10 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Un gusto per la morte
9,98 € 10,50 €
LIBRO
Venditore: IBS
+100 punti Effe
-5% 10,50 € 9,98 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,98 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Shop Mio
11,55 € + 3,98 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Emozioni Media Store
9,90 € + 5,75 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
10,50 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
10,50 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Solelibri
6,00 € + 3,80 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Fahrenheit 451
5,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Universo Libri
8,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Memostore
8,90 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libraccio
5,67 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,98 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Shop Mio
11,55 € + 3,98 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Emozioni Media Store
9,90 € + 5,75 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
10,50 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
10,50 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Solelibri
6,00 € + 3,80 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Fahrenheit 451
5,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Universo Libri
8,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Memostore
8,90 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libraccio
5,67 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Un gusto per la morte - P. D. James - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Un gusto per la morte P. D. James
€ 10,50
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


Due misteriosi omicidi, due corpi ritrovati insieme con la gola squarciata. Però uno dei due uomini era un ministro della corona, l'altro un povero alcolizzato. Che cosa poteva aver spinto i due a incontrarsi segretamente la notte, che cosa li accomunava, e chi aveva interesse a ucciderli entrambi? Un nuovo difficile incarico per l'ispettore Dalgliesh, un'inchiesta che minaccia di trascinare anche gli investigatori in uno spaventoso gorgo di misteri.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1994
Tascabile
27 settembre 1994
518 p.
9788804390374

Valutazioni e recensioni

3,25/5
Recensioni: 3/5
(8)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(3)
3
(1)
2
(3)
1
(0)
Rigus68
Recensioni: 2/5

Nella sagrestia della chiesa di St. Matthew a Paddington, nel cuore di Londra, sono ritrovati i corpi di due uomini con la gola squarciata. Uno è Sir Paul Berowne, ministro della corona, ricco e colto; l'altro è Harry Mack, un povero vagabondo alcolizzato. L'ispettore Adam Dalgliesh e i suoi due giovani assistenti Kate Miskin e Massingam si dannano per capire come e perché questo terribile evento sia accaduto e se sia stato un omicidio (di Mack) seguito dal suicidio di Berowne o se entrambi siano stai assassinati. Trama complessa di una scrittrice molto famosa (anche il luogo del delitto, una sacrestia, sembra un espediente indovinato), che però qui pecca in maniera plateale. Phyllis Dorothy (PD) non sembra essere interessata a portare a compimento le indagini e giungere a una conclusione. Al contrario, discetta su tutto lo scibile umano: su arte, architettura, filosofia, religione, politica, sociologia, psicologia, perfino urbanistica. Il romanzo è oltremodo verboso, prolisso, sesquipedale, è un torrente impetuoso di parole che, scendendo a valle, travolge il povero lettore e lo stordisce. Un romanzo giallo segue regole precise, codificate in brevità ed essenzialità (vedi, e.g., Uno Studio in Rosso di A. Conan Doyle). Qui invece PD si dilunga in 410 pagine suddivise in ben cinque libri (ognuno dei quali avrebbe potuto essere un romanzo a se stante) per un totale di ca. 180 mila parole, una folle esagerazione! Forse voleva scrivere una saga che diventasse famosa come quella dei Forsyte (Galsworthy) o forse un super-romanzo storico come Guerra e Pace di Tolstoj o I Pilastri della Terra di Ken Follett. Però mentre quelli qui citati ed altri resteranno per sempre nella storia della letteratura, dubito che questo giallo lo sarà mai. Se teams di giocatori di rugby si divertissero a zigzagare per il campo di gara senza mai giungere a meta, penso che gli spettatori invaderebbero il campo e li massacrerebbero.

Leggi di più Leggi di meno
Rodolfo Ghiretti
Recensioni: 2/5

Non l'ho ancora finito, comincia ad essere interessante solo verso pagina 300 ! All'inizio è noioso e defatigante ; riuscivo a leggere tre pagine poi mi assopivo! Quel che trovo strano è che sembra un romanzo scritto almeno 100 anni prima !

Leggi di più Leggi di meno
nanni
Recensioni: 3/5

Il romanzo è ben costruito ed è forse lodevole la ricerca di approfondimento psicologico dei personaggi, però a me è sembrato un pò lento e non è molto piaciuto.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,25/5
Recensioni: 3/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(3)
3
(1)
2
(3)
1
(0)

Voce della critica

JAMES, P.D., Un gusto per la morte, Mondadori, 1987
(recensione pubblicata per l'edizione del 1987)

JAMES, P.D., Scuola per infermiere, Rusconi, 1987

JAMES, P.D., La torre nera, Rizzoli, 1986
recensione di Cortellazzo, S., L'Indice 1987, n. 7

Della morte, del dolore, della sofferenza: di questo ci parla P. D. James sin dal suo primo romanzo "Cover Her Face", scritto nel 1962. Le sue sono detective stories o gialli a enigma non totalmente ortodossi, se li si confronta alla tradizione classica del Whodonit. Alcune regole sono accettate, certo, ma molte vengono scardinate: le sue storie non sono perfette e geometriche come quelle di un tempo, la "giustizia" finale trionfa, ma l'ordine non si ricompone totalmente, i suoi detectives vivono e lasciano in prima persona, non sono manichini alla Poirot colpiti come sono, loro primi dal dolore, dalla morte. Adam Dalgliesh, funzionario di polizia a Scotland Yard, è il protagonista di questi tre romanzi È un uomo solitario, riflessivo, malinconico, umano, ed è anche un poeta apprezzato, che ama l'arte e la letteratura. Un uomo segnato da "cicatrici invisibili"- dal titolo di una sua raccolta di poesie -, invisibili all'uomo comune ma portate alla luce, nella loro evidenza, dalla penna della James. I delitti naturalmente, sono il suo pane quotidiano. Un pane spesso trangugiato con amarezza, con la coscienza e nella consapevolezza dello sfruttamento "delle debolezze altrui del dolore e della solitudine, della paura del sospetto, del bisogno di confidarsi".
Quando il delitto avviene - e i cadaveri sono lì, sotto i nostri occhi scioccanti impietosamente descritti - si apre una voragine che ingoia a catena altri omicidi (e sono tanti! una quindicina, se assommati fra i tre romanzi). Si ha la sensazione che non ci sia mai un'ultima vittima, perché anche fra i "vivi" nessuno rimane immutato. La James procede nei racconti con una minuzia descrittiva maniacale, con un realismo formidabile, entrando in mondi in cui "il tempo è misurato con precisione, i dettagli osservati con attenzione ossessiva, i sensi estremamente attenti". Ogni ambiente, ogni oggetto, ogni impercettibile trasalimento fisico, ogni parola divengono un'affermazione d'identità da vivisezionare. E d'altro canto i luoghi scelti dalla James sono spesso spazi attraversati dal dolore: la torre nera del romanzo omonimo; il ricovero per malati incurabili, sempre nel medesimo romanzo; la "scuola per infermiere" set di delitti che si svolgono nel presente vivendo nell'eco di efferatezze e torture appartenenti al passato; una casa museo in "Un gusto per la morte" che nasconde fra le sue mura scandali, ricatti e, naturalmente, morti.
E la sciagura è sempre lì, spesso annunciata da premonizioni dei personaggi o inevitabilmente determinata dal procedere delle indagini - quanti omicidi per occultare le prove - o ancora seguita, passo passo, in modo rassegnato, dalla James, che ci rivela quale sarà la prossima vittima. Insomma la morte, nei romanzi della scrittrice inglese, non è mai vissuta come enigma affascinante da risolvere. È la sua immanenza ed imminenza a dettare le leggi del racconto. Un racconto, come suggerisce Julian Symons, "unconfortable to read", scomodo dunque e, potremmo aggiungere, malato dal "gusto per la morte".

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

P. D. James

1920, Oxford

Scrittrice inglese, è considerata l’erede di Agatha Christie. Si dedica alla narrativa gialla dopo aver lavorato al Dipartimento di polizia e criminologia ed aver fatto il giudice di pace: nelle sue opere si riflette questa conoscenza diretta dei meccanismi investigativi e giuridici. Ha inoltre affrontato argomenti attualissimi, come gli abusi sui minori, l'uso di droghe e le contaminazioni nucleari.Esordisce con Copritele il volto (1962), cui sono seguiti, tra gli altri, Un lavoro inadatto a una donna (1972), La torre nera (1973), Un gusto per la morte (1986), I figli degli uomini (1993) - romanzo fantascientifico che racconta un futuro distopico con un'umanità infertile e da cui è stato tratto un film diretto da Alfonso Cuaron nel 2006 -, Morte sul fiume (1995),...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore