Traduttore: Sara Reggiani
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,11 MB
  • EAN: 9788894833102
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:

€ 7,99

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Scaricabile subito

Aggiungi al carrello Regala

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Descrizione
Dopo il successo del suo romanzo di esordio, Last Days of California, Mary Miller torna con una raccolta di racconti che la riconferma come una delle voci più crude e taglienti della sua generazione di scrittori americani.Ammantato dal fascino proprio del Sud degli Stati Uniti, Happy Hour è un susseguirsi di storie di giovani donne, figure tormentate quanto realistiche, in lotta contro se stesse. Su uno sfondo di scialbi distributori di benzina, piscine pubbliche, drive-thru e bettole, ogni personaggio si trascina dietro il proprio fardello nella convinzione di meritare di meglio, e cerca comprensione nei luoghi più improbabili.Osservando il delicato tessuto della vita quotidiana delle sue protagoniste, Miller ci narra l'amore degli incompresi, la ricerca di conforto nelle cattive abitudini di cui non si riesce a fare a meno e i dettagli quotidiani di rapporti destinati a finire. Happy Hour è il confortante calore di una serata alcolica e la verità brutale che ti riscuote dal sonno il mattino seguente. Fa male ma non riesci a smettere. Con l'onestà che contraddistingue la sua scrittura, Mary Miller firma ancora una volta un lucido e struggente ritratto della femminilità oggi.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sara

    18/09/2018 15:56:43

    Non sono mai stata un'amante dei racconti, ma questa raccolta è stata coinvolgente dalla prima all'ultima pagina.

  • User Icon

    valentina

    18/09/2018 13:43:02

    "Happy Hour" è una raccolta di racconti tutta al femminile: le donne di cui si parla in queste sedici short stories sono donne fragili e determinate allo stesso tempo, donne che vanno al di là degli stereotipi. Bevono parecchio, hanno relazioni distruttive, sono tristi e sconsolate. A volte si ritrovano anche ad arrendersi alla loro misera vita, senza fare nulla per cambiarla. Nonostante questo, è impossibile non vedere una certa forza, in quei personaggi. Molto belli e particolarmente toccanti, per me, i due racconti finali.

Scrivi una recensione