Traduttore: A. Zabini
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 9 giugno 2014
Pagine: 475 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788850235346
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ely

    19/10/2012 16:30:42

    Ormai é scontato che le giornate della nostra sterminatrice non sono mai tranquille e men che meno normali, ma questa volta davvero si esagera... Come se non avesse già abbastanza il suo bel da fare tra cercare di mantenere sotto controllo i suoi poteri che aumentano e si sviluppano di giorno in giorno, tenere a bada le sue bestie per non diventare pelosa, soddisfare i suoi amanti che hanno sempre più richieste, e sappiamo che la pragmatica Anita non é certo una che cede... aggiungiamo anche il consueto nutrimento per tenere sotto controllo l'ardeur e nello stesso tempo mantenere stabile il suo triunvirato...di certo non ha delle giornate noiose... Ma ovviamente, questo é il quotidiano, non può sempre andare tutto bene... e infatti ecco che arrivano in città dei vampiri talmente antichi e potenti da spaventare tutti al solo pronunciare del nome ...e Jean Claude bnm é certo uno che si spaventa facilmente... I nuovi arrivati avrebbero un codice da rispettare, sempre uguale da secoli, ma a quanto pare faranno un'eccezione con la nostra Anita e la vogliono eliminate, andandoci davvero vicino, e inducendo Jean Claude e Richard a sterminarsi quasi tra loro... E cosa succede alla giá irosa sterminatrice quando viene attaccata e con lei anche le persone che ama? Si arrabbia ancora di piú e diventa davvero difficile fermarla. Non vi dico come prosegue, ma anticipo che i cattivi spaventano a tal punto che Anita chiama in aiuto il suo amico Edward... quando il gioco si fa duro, é sempre meglio avere un pò di artiglieria in più... Tra battaglie, incomprensioni, pragmatismo e tanto sesso (é pur sempre Anita) arriveranno a capire chi sono i cattivi che li stanno attaccando e...

  • User Icon

    Amarilli73

    20/09/2012 09:49:33

    Anita Blake, numero QUINDICI! Se quasi dieci anni fa mi avessero predetto che la Hamilton sarebbe riuscita ad allungare così tanto questa serie, non ci avrei creduto. Invece, fin dalla sua prima pazzesca apparizione (Nodo di Sangue, 2003), non sono più riuscita ad abbandonare le avventure della mitica Anita, seppur tra alti e bassi, perché lei è davvero un'eroina che ami o odi, e se la ami, lo fai incondizionatamente, perdonandole tutto (persino le infinite capriole amorose a cui la sottopone la sua perfida autrice, libro dopo libro). Sembra tutto un po' caotico, ma in realtà basta munirsi di un piccolo post-it con il riepilogo dei suoi amanti e dei suoi ex, e dopo qualche capitolo ci si ritrova subito nell'ambiente familiare del Guilty Pleasures (il locale a luci rosse in cui si esibiscono, legalmente, sexy vampiri e mutaforma. Dunque, stavolta ritroviamo Anita che divide il lettone con variamanti fissi: il fascinoso Master Jean-Claude, il leopardo mannaro Micah, Richard il superdotato "alfa" dei licantropi, il servo vampiro Damien, il gelido vampiro Asher già amato nei secoli da Jean-Claude, e l'ultimo arrivato Nathaniel (in arte "Brandon", il romanticissimo e dolcissimo mannaro occhi di cerbiatto, "sottomesso" BDSM, che Anita considera una vera e propria "moglie"). Questo pur già frenetico ménage è sconvolto dall'arrivo improvviso di Arlecchino, la temutissima polizia dei vampiri, mandata dal Gran Consiglio a punire le violazioni del loro codice millenario. Ma che buontemponi, questi assassini! Da secoli hanno deciso di celare il loro volto sotto le maschere della Commedia dell'arte italiana, e quindi ecco Anita a dover fronteggiare i colpi mortali dei vari serial killer Colombina, Pulcinella, ecc.Alla fine, sono 480 pagine che scorrono via in una tale allegra confusione, da lasciare storditi, e assolutamente curiosi di sapere cos'altro combineranno a St. Louis.Anita resisti!

Scrivi una recensione