«I have a dream». L'autobiografia del profeta dell'uguaglianza

Martin Luther King

Traduttore: T. Gargiulo
Curatore: C. Carson
Editore: Mondadori
Collana: Oscar storia
Edizione: 2
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 13 dicembre 2017
Pagine: 502 p.
  • EAN: 9788804682868
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,37
Descrizione
«I have a dream» è un'ideale autobiografia del più importante e carismatico sostenitore della lotta al razzismo negli Stati Uniti. In queste pagine Martin Luther King Jr rivive attraverso i suoi più importanti scritti pubblici e privati. Passando per episodi commoventi ed esaltanti, si descrivono l'infanzia e la famiglia d'origine, l'educazione ricevuta e le discriminazioni subite, la vocazione religiosa, il rapporto con la moglie Coretta e con i quattro figli. E soprattutto si racconta il crescente impegno politico, che portò King anche in carcere e ne fece il principale punto di riferimento della battaglia per l'emancipazione dei neri d'America. Un'opera che ci fa riscoprire una delle pagine più drammatiche e ricche di speranza della storia del ventesimo secolo.

€ 13,18

€ 15,50

Risparmi € 2,32 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 14,73 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Chiara

    20/09/2018 14:03:38

    Sebbene alcune parti del libro non siano leggerissime, ne proporrei la lettura nelle scuole. Attraverso un lavoro storico compiuto da Carson Clayborne, sono raccolti numerosi documenti scritti dal reverendo King nel corso della sua vita. É presente una suddivisione tematica e cronologica delle battaglie che lui e i suoi seguaci hanno dovuto affrontare. È illuminante conoscere e capire il percorso che è stato realizzato dal reverendo, che lo ha portato nel giro di pochi anni a diventare il portavoce della comunità afroamericana, stanca ormai delle ingiustizie che quotidianamente subiva. Come spesso accade con i leader, la storia di King è la storia di un'intera popolazione: è la storia dei primi seguaci e degli altri ministri del culto che lo appoggiarono sin dall'inizio, è persino la storia degli oppositori, che inventarono di tutto pur di non riconoscere i diritti fondamentali degli afroamericani. Il libro fa emergere non solo la storia dell'America di metà secolo, ma anche il retaggio culturale e filosofico entro cui King si era formato e ciò è fondamentale per comprenderne il pensiero. Nel corso della lettura, va creandosi un legame empatico, perché il lettore comprende le difficoltà cui quegli uomini e quelle donne andarono incontro. Per tale motivo trovo sia importante leggere, se non l'intero libro, alcuni passi nelle scuole, perché gli studenti potrebbero aver contezza di eventi che non sono poi tanto lontani. Inoltre, ciò permetterebbe di capire gli episodi di razzismo che tuttora avvengono negli Stati Uniti ai danni degli afroamericani.

Scrivi una recensione