Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Hellboy 2. The Golden Army. 10th Anniversary Edition. Con Steelbook (Blu-ray)

Hellboy II: The Golden Army

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Hellboy II: The Golden Army
Paese: Stati Uniti
Anno: 2008
Supporto: Blu-ray
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 18,99

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il demoniaco detective Hellboy, per gli amici Red, in forze al Dipartimento per la Ricerca sul Paranormale e la Difesa, è vittima tanto del suo capo Manning, che vorrebbe impedirgli di mettersi in mostra davanti agli umani, tanto della sua fidanzata Liz, che sembra avere un segreto e non volerglielo rivelare. Ma intanto un pericolo molto più grande incombe sul mondo intero: il principe delle tenebre Nuada, stanco di obbedire all’umanità, ha risvegliato un esercito leggendario di macchine assassine al fine di annientarla. A Hellboy e al suo indistruttibile pugno di pietra il compito di fermarlo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,5
di 5
Totale 2
5
0
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Crivellari Massimo

    22/09/2019 17:23:29

    Secondo film che vede come protagonista la creatura infernale creata dalla casa editrice Dark Horse e che continua seguendo lo stesso stile del primo capitolo: una giusta dose di azione tra creature fantastiche e orrorifiche, una trama semplice che non va in cerca di intrighi complicati da narrare ma che funziona e sa intrattenere, molte gag umoristiche che caratterizzano il personaggio principale ma non solo, l'aria gotica che si respira fin dalle prime battute. Non mancano piani riflessivi più profondi che trattano di quella solidarietà tra "mostri" che si sentono emarginati perchè visti come diversi dagli umani. Non mancano le descrizioni del rapporto tra Hellboy e Liz che in questo film si evolve e viene approfondito, del rapporto tormentato tra Abe e la principessa, e di quello antitetico tra i due gemelli elfici.

  • User Icon

    Fabrizio

    11/03/2019 13:54:05

    Più fantasy che cinecomics puro il secondo capitolo di Hellboy, il personaggio originale è abbastanza stravolto anche se rimane l'ironia fracassona di base del primo film, ma ovviamente il fumetto ed Hellboy sono solo un pretesto che regalano a Guillermo del Toro l'opportunità di confezionare un "Labirinto del Fauno" all'ennesima potenza grazie al maggiore budget messo a disposizione dai tipi dell'Universal. La trama fantasy è di quelle semplici semplici e vede gli elfi, confinati da tempo immemore nel sottosuolo, decidere di riprendersi il loro posto nel mondo in superficie, per farlo sono disposti anche a scatenare la potenza meccanica dell'invincibile armata d'oro messa a dormire da secoli per evitare la morte e la distruzione totale del genere umano... contro gli elfi e mostri al seguito ovviamente si scontrerà Hellboy e il suo gruppo dell'istituto per la ricerca e difesa del paranormale (BPRD: Bureau of Paranormal Research and Defense). Le incredibili creature e i mondi fantastici in cui queste vivono sono il vero punto di forza di questa pellicola tanto da farla svettare subito nella top five dei miglior cinecomics di sempre, secondo il mio parere.

Rinunciando alla fedeltà al fumetto, Guillermo Del Toro crea una storia "fantasyosa" che brilla nel buio della sala

Trama

All'interno del Dipartimento per la Ricerca sul Paranormale e la Difesa c'è aria di maretta. Il muscoloso detective Hellboy, per gli amici Red, è vittima tanto del suo capo Manning, che vorrebbe impedirgli di mettersi in mostra davanti agli umani, tanto della sua pirotecnica fidanzata Liz, che sembra avere un segreto e non volerglielo rivelare. Ma un pericolo molto più grande incombe sul B.P.R.D. e sul mondo intero: il principe Nuada del mondo delle tenebre, stanco di obbedire da secoli all'umanità, ha risvegliato un esercito leggendario di macchine assassine al fine di annientarla. A Hellboy e al suo indistruttibile pugno di pietra il compito di fermarlo.

  • Produzione: Universal Pictures, 2018
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 119 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.1);Inglese (DTS HD 7.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Francese; Spagnolo; Tedesco; Giapponese; Inglese; Danese; Finalndese; Olandese; Norvegese; Svedese; Portoghese
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • AreaB
  • Guillermo del Toro Cover

    Guillermo del Toro, regista pluripremiato di numerosi film acclamati dalla critica (tra cui Il labirinto del fauno, Hellboy: The Golden Army e Pacific Rim), è anche autore di romanzi, tra cui ricordiamo la trilogia The Strain, scritta insieme a Chuck Hogan, divenuta una serie TV di successo su FOX, e la saga TrollHunters,  scritta insime a Daniel Kraus, che ha ispirato l'omonima serie TV su Netflix. Il suo ultimo film, La forma dell'acqua (The Shape of Water), ha vinto nel 2017 il Leone d'oro alla Mostra del cinema di Venezia, e l'Oscar come miglior film nel 2018, oltre a due Golden Globe. Nel 2018 è uscito anche il libro La forma dell'acqua (TRE60), scritto in collaborazione con Daniel Kraus. Nel 2019 scrive con Cornelia Funke Il labirinto del fauno, pubblicato in... Approfondisci
  • Ron Perlman Cover

    Propr. Ronald Francis P., attore statunitense. Inizia la carriera come attore teatrale, anche sui palcoscenici di Broadway. Occhi incassati e mascella prominente, è abbonato a personaggi secondari deformi e subumani, dall'animo gentile e ferito: è uno degli uomini primitivi di La guerra del fuoco (1981) di J.-J. Annaud, il gobbo Salvatore di Il nome della rosa (1986), sempre per la regia di Annaud. J.-P. Jeunet lo vuole nel ruolo del gigante di La città perduta (1995), codiretto con M. Caro. Una certa popolarità deve alla serie televisiva La bella e la bestia (1987-90), dove il suo uomo-leone gli frutta premi a pioggia e un nutrito seguito di estimatori alla fine degli anni '80. Grazie al timbro profondo e tonante, poi, è doppiatore di alcuni personaggi animati e non. Ultracinquantenne e caratterista... Approfondisci
Note legali