Hereditary. Le radici del male (DVD)

Hereditary

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Hereditary
Regia: Ari Aster
Paese: Stati Uniti
Anno: 2018
Supporto: DVD

79° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Horror

Salvato in 41 liste dei desideri

€ 16,99

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 7,26 €)

Un debutto ambizioso, che lavora per accumulo ma sfiora intuizioni destinate a lasciare il segno

Ellen Graham muore insieme ai suoi misteri. Mentre la figlia Anne elabora il lutto di una complicata figura materna, nella casa dei Graham avvengono strani episodi, che sembrano presagire un epilogo tragico. Basta un movimento di macchina, lento e avvolgente, tra i sinistri diorami assemblati dalla protagonista Anne Graham per far capire a cosa andremo incontro con Hereditary. A un dramma angosciante sui traumi di una famiglia di rara disfunzionalità e insieme a un ambizioso debutto, che guarda ai maestri del passato per generare nuovi shock.
4
di 5
Totale 5
5
2
4
1
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    inquietante

    12/05/2020 10:17:55

    Se lo scopo è di suscitare una reazione la mia è quella di inquietudine. Un film che non ti aspetti e anche poco chiaro. Un film che si sviluppa su un dramma familiare che non ti aspetti.

  • User Icon

    Angelo

    12/05/2020 09:18:44

    grandissimo horror pieno di suspense e colpi di scena!!! soddisfatto dell' acquisto!!!!!!

  • User Icon

    Francesco

    11/05/2020 14:22:07

    Tra dramma familiare ed orrore. Ti chiede fiducia in fase di costruzione, monta malessere un tassello alla volta. Cercavo un aggettivo per definire la prima parte, mi viene da dire pesante ma - intendiamoci, le parole possono essere facilmente fraintese - non nel senso (banale) di noioso, quanto piuttosto per il peso emotivo, un dolore ed un disagio familiare che danno vita ad una miscela straziante. L’orrore si insinua lentamente, un passo alla volta, quando esplode non lo fa visivamente ma colpisce per inquietudine, due o tre scene sono assestate vigorosamente. Aster ha stile, tecnica e visione. Lo aiutano gli attori con performance sentite e credibili, su tutti una Toni Collette assolutamente perfetta.

  • User Icon

    Luca

    11/03/2019 11:32:37

    inquietante e riuscitissimo horror impressionistico che basa la sua forza su magia nera e paure umane.Visione solo per poco impressionabili.

  • User Icon

    Camilla

    22/09/2018 16:18:23

    Il dramma familiare come horror purissimo. Ari Aster, alla sua prima prova nel lungometraggio, dirige perfettamente, tiene fissa la macchina da presa e lavora sul profilmico. Toni Collette è una madre spaventata e un'attrice spaventosa. Il finale orrorifico mozza semplicemente il fiato. Magistrale.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente

Un debutto ambizioso, che lavora per accumulo ma sfiora intuizioni destinate a lasciare il segno

Trama

Ellen Graham muore insieme ai suoi misteri. Mentre la figlia Anne elabora il lutto di una complicata figura materna, nella casa dei Graham avvengono strani episodi, che sembrano presagire un epilogo tragico. Basta un movimento di macchina, lento e avvolgente, tra i sinistri diorami assemblati dalla protagonista Anne Graham per far capire a cosa andremo incontro con Hereditary. A un dramma angosciante sui traumi di una famiglia di rara disfunzionalità e insieme a un ambizioso debutto, che guarda ai maestri del passato per generare nuovi shock.

  • Produzione: Lucky Red, 2018
  • Distribuzione: Koch Media
  • Durata: 127 min
  • Lingua audio: Italiano (5.1 Dolby Digital);Inglese (5.1 Dolby Digital)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,00:1
  • Area2
  • Contenuti: Booklet; Making of; Scene tagliate; Trailer
  • Toni Collette Cover

    Propr. Antonia C., attrice australiana. Si iscrive al National Institute of Dramatic Art di Sydney ma abbandona gli studi dopo qualche mese per lavorare in teatro, dove recita in Zio Vanja e Re Lear. Brillante e poliedrica, conquista la notorietà internazionale con l’agrodolce commedia sociologica Le nozze di Muriel (1994) di P.J. Hogan, sebbene sia irriconoscibile per esigenze di scena. Nel 1996 interpreta Harriet Smith nella trasposizione cinematografica del romanzo di J. Austen Emma (1996) di D. McGrath. Successivamente è nel cast di Velvet Goldmine (1998), il film di T. Haynes dedicato alla stagione del glam rock inglese, poi in quello di The Sixth Sense - Il sesto senso (1999) di M.N. Shyamalan ed è una delle interpreti di Otto donne e mezzo di P. Greenaway. Nel 2000 partecipa a Shaft... Approfondisci
  • Gabriel Byrne Cover

    "Propr. G. James B., attore irlandese. Prete mancato, archeologo e in seguito insegnante di spagnolo, arriva relativamente tardi al cinema recitando in Excalibur (1981) di J. Boorman. Nel 1986 interpreta Lord Byron in Gothic di K. Russel; negli anni successivi la sua carriera prende il volo: è il consigliere del boss mafioso in Crocevia della morte (1990) di J. Coen, il professor Bhaer in Piccole donne (1994) di G. Armstrong, l’ex poliziotto in I soliti sospetti (1995) di B. Singer, un eroico D’Artagnan in La maschera di ferro (1998) di R. Wallace e Satana in End of Days - Giorni contati (2000) di P. Hyams. È il padre dello schizofrenico protagonista in Spider (2002) di D. Cronenberg." Approfondisci
Note legali