Ho sposato un maschilista

Bonny Joanne

Editore: Newton Compton
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1013,11 KB
  • Pagine della versione a stampa: 510 p.
    • EAN: 9788822728371

    nella classifica Bestseller di IBS eBook - Narrativa erotica e rosa - Rosa - Contemporanea e per adulti

    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 2,99

    Venduto e spedito da IBS

    3 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Descrizione
    Dopo essersi vista negare ingiustamente la meritata promozione, la giornalista Emma Fontana decide di fondare una rivista per donne, Revolution. Ma proprio quando sta per essere eletta femminista dell'anno, Emma scopre che i suoi migliori amici l'hanno iscritta a un reality show intitolato "Chi vuol sposare un milionario?". Per dieci giorni il giovane e ricchissimo Marco Bernardi ospiterà venti ragazze nella sua villa e sceglierà tra loro la sua fidanzata. All'inizio Emma è furiosa solo all'idea di dover competere per sedurre un maschilista fatto e finito, ma poi parte per Como con l'obiettivo di approfittare della ghiotta occasione per screditare lo show. La sua missione si rivela però più ardua del previsto, a causa delle prove imbarazzanti, dell'atteggiamento sessista di Marco e delle concorrenti pronte a tutto pur di diventare la futura signora Bernardi. A complicare le cose ci si mette anche il fratello maggiore di Marco, Leonardo, tanto affascinante quanto sospettoso delle reali intenzioni di Emma. Mentre i suoi sentimenti nei confronti dei fratelli Bernardi si fanno ogni giorno più intricati, Emma si troverà a mettere in discussione certezze e pregiudizi: e se in fondo fosse lei stessa la sua avversaria più pericolosa?

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Deborah

      24/01/2019 12:30:21

      Ho sposato un maschilista è stata una lettura piacevolissima, divertente, moderna e capace di far riflettere. Non fatevi spaventare dal suo essere così voluminoso, perché vi posso assicuare che scorre talmente veloce da ritrovarvi alla fine senza nemmeno rendervene conto e, sì, anche con un po' di nostalgia per questi protagonisti e la loro favola moderna. La storia è colorata, spassosa, ma anche romantica e in alcuni momenti capace di intenerire. Le interazioni tra i vari personaggi mi hanno strappato ben più di qualche sorriso, ognuno di loro è stato capace di trasmettermi un' altalena di emozioni che ha saputo coinvolgermi sino alla fine. L'argomento che è stato toccato, quello del femminismo è certamente qualcosa di importante per noi donne, e in questo caso l'autrice l'ha saputo raccontare senza appesantirlo, mettendone in luce l'importanza, ma anche i pericoli di trasformarlo nel suo esatto contrario diventando lui stesso espressione di ciò che si è prefissato di combattere: la disuguaglianza tra i sessi. Ho sposato un maschilista è una storia che fa divertire ma sa anche far riflettere, tiene sul filo del rasoio la lettrice divisa tra due possibilità e la fa sciogliere nel momento della scelta finale, con dei protagonisti capaci di innescare la nostra simpatia, intrigante e divertente. Niente di meglio per iniziare questo anno di romantiche letture.

    • User Icon

      Un’altra lettura che ha accompagnato le mie vacanze natalizie è stato il romanzo Ho sposato un maschilista di Joanne Bonny. Un’autrice italiana che ci racconta la storia di una donna con carattere, determinata a raggiungere i suoi obiettivi e non certo bisognosa dell’aiuto di un uomo per vivere. Ma allora perché questo titolo, direte voi. Immaginate una vendetta, una donna che non vede l’ora di dimostrare al mondo che il girl power esiste e che gli uomini sono soltanto dei maschilisti. Cosa può capitare? Gareggiare per sposarne uno, oltretutto anche milionario, è possibile? Per Emma, la nostra protagonista, inizia la più dura delle battaglie del genere “maschi contro femmine”. I suoi colleghi l’hanno iscritta, a sua insaputa, a una gara dove il premio finale è il matrimonio con l’uomo più ambito del secolo, il maschilista milionario Marco Bernardi. Un uomo che ha la fama di essere un Don Giovanni. Può esserci qualcosa di peggio in tutta questa storia? Ovviamente si. Emma, oltre a dover sopportare Marco dovrà fare i conti con altre ragazze in gara, pronte a tutto pur di conquistare il cuore, e forse non solo questo, dell’agognato scapolo d’oro. È possibile però che tutto vada nella maniera più inaspettata possibile? Un romanzo fresco e molto attuale con una protagonista consapevole dell’essere una donna forte e capace di far valere i suoi diritti. È impossibile non rivedersi in alcuni aspetti della protagonista. Ho molto apprezzato, inoltre, la scelta adottata per la copertina. Il mazzo di fiori posto sul viso della ragazza vuole dimostrare che tutte noi possiamo essere Emma. Storia divertente al punto giusto da rendere la lettura del romanzo piacevole. Unica pecca è la lunghezza del romanzo. A mio avviso avrei “alleggerito” alcune parti.

    Scrivi una recensione