Categorie

Amie Kaufman, Jay Kristoff

Traduttore: L. Fusari
Editore: Mondadori
Collana: Chrysalide
Anno edizione: 2016
Pagine: 599 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788804665120

Età di lettura: Young Adult.

Scopri tutti i libri per bambini e ragazzi

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

Un titolo altisonante, un prezzo abbastanza altino, una copertina sopra le righe e un fandom accanitissimo sparso in tutto il mondo sono il biglietto da visita di "Illuminae", primo di una serie YA abbastanza singolare. Ma la sottoscritta aveva messo gli occhi su questa pubblicazione da tempo immemore ormai e nonostante i rallentamenti subiti dal blog in questo periodo, non potevo esimermi dal parlarvene un po'. Anche perché so che voi siete sempre alla ricerca di pareri, chicche, curiosità sui libri in uscita e sapete che mi piace esaudirvi in ogni caso. Perciò appena uscito cosa ho fatto? Ma ci ho messo sopra le manine ovviamente e un giorno dopo sono pronta a recensirlo.

Se vi chiedete come mai il prezzo sia così alto, vi darò qualche chiarimento: si tratta di libro illustrato con immagini davvero meravigliose e di ogni sorta. Quello di cui vi parlo oggi non è un semplice romanzo, in effetti.

Illuminae è una vera e propria esperienza unica nel suo genere, contenente una storia potente e irripetibile. Si tratta di una storia d'amore e mistero e dramma molto, molto, molto avvincente, ambientata nei meandri dello spazio profondo. Ma questa avvincente storia non è narrata come vi aspettereste, con una voce e tanti comprimari, bensì tramite documenti: email, foto, caption di video, pagine di diario, trascrizioni di dialoghi, comunicazioni radio e cose di questo genere. Vi ho detto che è un libro illustrato, no? Ecco, perciò immaginate le sue pagine come un bellissimo collage variopinto di documenti, file, dialoghi e immagini favolose dello spazio profondo e non solo.

Vi state chiedendo se questo libro è adatto a voi? Non lo saprete fino a quando non lo stringerete nelle vostre mani. Credetemi, lo so: mi è successo. Lasciate che ve ne parli meglio in questa recensione priva di spoiler e un po' diversa dalle altre, perché per un libro così, scrivere una recensione è davvero complicato!

Jay Kristoff, co-autore del libro, lo ha descritto su Goodreads usando queste parole: "Illuminae è il classico libro in cui una ragazza incontra un ragazzo, poi la ragazza perde il ragazzo. E i genitori. E il pianeta. E si trova su una nave spaziale devastata, con un Computer Pazzo e un'epidema letale. Nel mezzo di una guerra interstellare. E' senza dubbio il libro più figo che abbia mai scritto. E sono abbastanza sicuro che nessuno di voi abbia letto un libro così. Perciò... Godetevelo!" Ecco, penso che se avessi dovuto riassumere Illuminae avrei usato praticamente le sue stesse identiche parole. Sarcasmo incluso (Illuminae ne è zeppo). Motivo per cui penso che sia meglio che vi abbia spiegato Jay Kristoff di che si tratta. Perché sinceramente provare a dare un senso a un libro così sarebbe stato difficilissimo anche per me.

Sin dall'inizio non sapevo cosa aspettarmi. Un romance distopico? Un thriller sci-fi? Un horror? Vi farà piacere sapere che "Illuminae" è tutto questo e molto di più. Sfogliandone le pagine vi sentirete di essere entrati in un universo parallelo in cui voi stessi siete i protagonisti del libro: vi sembrerà di essere catapultati in un film, o ancora meglio, un romanzo cucito tutto attorno a voi. E sarà bellissimo. O almeno lo è stato per me. Straziante, spaventoso, inquietante e doloroso in tanti, troppi punti, ma anche incredibile e straordinario. Alla mia veneranda età non è facile essere spiazzati e stupiti da un libro. Certo, una storia può entusiasmarmi e togliermi il respiro. Può darmi tutto e il contrario di tutto. Ma difficilmente mi sconvolgerà per il suo formato, la sua composizione, il suo "tutto". Ebbene, "Illuminae" lo ha fatto grazie alla sua unicità. Mi piacerebbe dirvi che farà sicuramente lo stesso effetto anche a voi, ma saprete se "Illuminae" è il vostro libro solo se vi concederete di provare a leggerlo. Fatelo. Mettetevi alla prova come ho fatto io e mi direte.

Come ho detto, anche io avevo i miei dubbi. Ero curiosa, confusa e anche un po' scettica. Mi chiedevo se ci fosse una storia d'amore che mi avrebbe travolta: c'è. Eccome se c'è. Dio... Ezra. Ezra è uno di quei protagonisti maschili che non si dimenticano e che ti si piantano nella testa. I dialoghi tra lui e Kady sono semplicemente perfetti. Un'ossessione che ti lascia sveglia di notte, che ti fa rigirare inquieta nel letto, che non ti lascia scampo. Credetemi.

Mi chiedevo se sarebbe stato troppo confusionario e la risposta è stata: no. E' assolutamente perfetto, un libro unico e diverso, ma nulla che non leggerei e rileggerei all'infinito. L'avventura che racconta ti travolge come un vero e proprio viaggio mentale, che non lascia scampo e spacca i cuori. Io vi ho avvisati: attenti ad affezionarvi ai meravigliosi personaggi a cui Amie Kaufman e Jay Kristoff hanno dato voce. Potreste trovarvi, come è successo a me, a piangere come disperati chiedendo al firmamento perché mai debbano aver subito una sorte simile. Sarà meglio che vi guardiate le spalle da questi due autori: il loro sadismo non penso abbia limiti e tremo per ciò che mi faranno passare nei libri successivi.

E infine mi chiedevo se la moltitudine di file che si accatastavano pagina dopo pagina mi avrebbe impedito di entrare nella mente della protagonista e conoscerla davvero: la risposta è sempre no. Ho adorato Kady. E' una di quelle protagoniste di cui si è fieri, per cui si tifa con piacere e a cui, sotto sotto, si vorrebbe somigliare. Ma io non ho il suo pelo sullo stomaco, perciò ci rinunci. Anche se non sono mai entrata davvero nel personaggio, vista la forma con cui è narrato il libro, mi è sembrato di essere sempre lì al suo fianco. Cosa piuttosto disarmante, viste le tragedie che Kady ha vissuto in questo romanzo. Se solo ci ripenso...

Insomma, per quanto mi riguarda un libro imperdibile. Bello, ironico, unico, romantico, drammatico e sensazionale. DOVETE LEGGERLO!

Recensione di Glinda Izabel

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Loraslan

    04/05/2017 15.52.48

    Forse tre stelle era più giusto come voto, ma alla fine una mi è scappata... diciamo di incoraggiamento per il prossimo eventuale seguito. Originalissimo, forse un filo troppo lungo da metà in poi. Geniale, ben scritto e assolutamente non scontato. Peccato per un finale personalmente non troppo congeniale ma un grande libro che dimostra come con un po' di creatività e immaginazione si possono ancora scrivere ottime storie.

Scrivi una recensione