Traduttore: A. Micchettoni
Editore: Garzanti Libri
Collana: I grandi libri
Edizione: 11
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
Pagine: LXXIII-649 p., Brossura
  • EAN: 9788811368267
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,48

€ 13,50

Risparmi € 2,02 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    19/01/2015 19:52:56

    Se al mondo sparisse tutto e restassero queste pagine non avremmo perso niente. Rimarrebbero ugualmente lo spirito, gli aromi, la grandezza e l'esempio di un quadro d'insieme che da solo riavvierebbe con poco, con mezzo ciglio o un quarto di rigo, la vita nelle sue costole più immense e nei suoi spifferi miseri, alla pari. Romanzo di perfezione eccezionale, letto due volte a distanza di dieci anni, lascia intatta nelle arterie i fasti e l'unicità di un'esperienza sublime. Lucien de Rubemprè, la sua anima romanticamente intatta, le sue corde migliori riversate nei fasti striscianti e nelle sale ambigue di una Parigi capitale del mondo; mostro osceno e sfavillio sfuggente, covo di scorpioni e scrigno di commozione, un teatro dove la vita in ogni sua materia si dilania, si macera e si espande in un flusso di botteghe, terrazze, saloni e pozzanghere, tipografie e redazioni, viuzze, vetrine, portinerie e mansarde. La stampa come rivoluzione e spinta verso il sogno di una poesia che tenta di affermare la sua voce, il dono e la scoperta dell'amicizia più alta (memorabile la figura di Daniel D'Arthez)condivisa fra faticosissimi affitti e pochi spiccioli comuni a stringere un solo fiato. Meravigliosa esperienza, molto più di un'alata lettura o di un corpo a corpo fra vita e letteratura. Tempo fissato come un ponte nel dentro fra il ricordo e la felicità, la perfezione e il miracolo. Vertice di incanto e di grazia (ma occorre anche leggere il seguito, cioè Splendori e miserie delle cortigiane).

  • User Icon

    Andrea

    25/01/2012 02:12:53

    Un classico sempre attuale, da leggere e da rileggere a diverse età, per sapersi disincantare e per poter rivisitare sempre le proprie scelte e i propri valori. E per godere dello spirito di osservazione di un narratore unico al mondo (eguagliato solo da Charles Dickens).

Scrivi una recensione