Categorie
Traduttore: R. Pera
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 349 p., Brossura
  • EAN: 9788804578314
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ST360

    01/03/2016 15.52.14

    Ho apprezzato particolarmente questo prima parte della trilogia di Harris sugli inizi della vita politica di Cicerone.

  • User Icon

    Pino Chisari

    13/06/2013 11.24.08

    Noiso da morire, non sono riuscito a finirlo. E dire che invece Pompei m'aveva entusiasmato! Il ritmo è lento e poco coinvolgente, la ricostruzione storica dei processi ha un sapore piuttosto "anglosassone". Addirittura c'è una preoccupante (e peraltro superflua ai fini del racconto) imprecisione storica: uno dei personaggi, per vincere la tensione, si diletta a fare palline di carta. Peccato che nel I secolo a.C. mancassero ancora più di mille anni alla fabbricazione della carta!

  • User Icon

    KANO

    02/09/2011 17.46.42

    Mi era già capitato con il precedente "Pompei" di avere la sensazione di partecipare in prima persona agli eventi. La scrittura è eccellente, all'altezza del protagonista. Ottimo.

  • User Icon

    Dario

    29/05/2011 18.24.32

    Che dire...il libro è davvero coinvolgente . Ti riporta nell'Antica Roma e ti sembra quasi di camminare per le strade . Tutti i ritratti sono splendidi e ben delineati. Consigliatissimo!!

  • User Icon

    mrk

    13/09/2010 09.24.17

    un'avvincente e istruttiva immersione nella storia di roma, per constatare quanto il lato bieco e malsano della nostra politica abbia radici lontane

  • User Icon

    Luca

    01/05/2010 15.43.24

    Mi sono avvicinato a questo libro un po' titubante ma mi sono dovuto ricredere immediatamente: letto in una settimana e divorato anche il secondo (Conspirata) e adesso sono in attesa del terzo. A chi dice che questo libro è pieno di luoghi comuni e si parla per sentito dire vorrei ricordargli che Cicerone è vissuto più di 2000 anni fa e che i luoghi comuni presenti nel libro sono diventati comuni proprio perchè li ha detti lui. In definitava un libro che consiglio a tutti di leggere!

  • User Icon

    roberto m

    29/03/2010 11.22.35

    Un bel romanzo storico fondato su temi non comunemente trattati nei libri del genere, maggiormente focalizzati su spunti provenienti da battaglie e personaggi guerreschi. Il ritmo della narrazione è abbastanza sostenuto e rende la lettura mai noiosa. Qualche considerazione sul mondo corrotto della politica repubblicana forse appare scontato, ma molto interessante l'evidenziazione delle dinamiche con cui ai tempi si svolgevano le elezioni e si procedeva all'emanazione e alla discussione delle leggi. Consigliato a chi ha voglia di conoscere meglio un personaggio di alta levatura come è stato Cicerone ed è interessato ad immergersi nella vita politica della tarda Repubblica Romana.

  • User Icon

    Giuse

    20/03/2010 09.45.54

    Le avventure di Cicerone sono narrate molto bene e davvero rendono reale e umano il personaggio storico, un po' troppo spesso bollato come noioso e pedante. Vivace anche la figura di Terenzia e, credo,anche molto realistica. Tutto sommato, un buon libro da leggere, scorrevole e fluido anche nello stile.

  • User Icon

    stefano

    17/02/2010 12.07.41

    un perfetto dosaggio di documentazione storica e capacità narrative, fanno di questa opera uno tra i più appassionanti romanzi storici mai scritti. Non si troverà la profondità di altre opere come Giuliano di Vidal, ma sicuramente un ritmo che in un libro che parla di politica è impossibile da trovare. Consigliato anche per i palati fini che giustamente storcono il naso difronte alle pacchiane copertine dei BEST SELLERS che urlano comprami, comprami.

  • User Icon

    feanor

    09/01/2010 09.41.46

    Altri libri di Harris mi sono parsi veramente noiosi e allungati, ma questo non lo è. Prende eventi storici conosciuti da tutti e riesce a creare tensione, senza contare l'ottima ricostruzione della Roma di quel periodo, le congiure e le subdole lotte per il potere. Eccezionali sono i processi. E il romanzo neanche narra tutta la vita di Cicerone, ma solo fino all'elezione a console. Bellissimo.

  • User Icon

    Gianni F

    11/10/2009 19.19.10

    Ricordando a tutti che questo libro è innanzitutto un romanzo e che come tale va letto, dico che Imperium dovrebbe essere visto con favore, soprattutto da coloro che come me al liceo traducevano le versioni di Cicerone trovandolo noiosissimo. Ho letto quasi tutti i libri di Harris, e come gli altri libri questo è appassionante, anche su un tema su di cui non credevo si potesse scrivere granchè. Invece, si ha a che fare con una versione che ha una appurata ossatura storica, con l'aggiunta di episodi realistici che restituiscono un Cicerone umano, cosa che noi vecchi studenti liceali non credevamo potesse essere possibile! Quindi, leggetelo per passare qualche ora al giorno in compagnia di un bel romanzo (che vi insegnerà molto di più dei ancor più noiosi libri di storia) e non fate i seriosi!

  • User Icon

    Carlo Mannu

    19/09/2009 13.53.31

    E chi ha parlato di fatti storici? Ribadisco che le considerazioni politiche che fa sono scontate, sembra un vecchio moralista che parla per sentito dire e luoghi comuni.

  • User Icon

    Filippo

    29/05/2009 16.55.53

    Non condivido affatto la recensione negativa di Carlo Mannu che spero sia l'unica, perchè il libro Imperium non è affatto banale, tutt'altro: avvincente nella ricostruzione storica di Roma nel I secolo A.C., coinvolgente durante il processo a Verre, emozionante nel finale, ricco di particolari storici (vedi legge Figula per esempio): se poi i fatti narrati siano o no realmente accaduti, questo non è dato sapere e neache fondamentale perchè il libro è un romanzo storico e non un saggio storico!

  • User Icon

    Carlo Mannu

    26/02/2009 20.47.46

    Ho letto molte recensioni positive su questo libro prima di acquistarlo, ma devo dire che non ne condivido nessuna. Non condivido neanche le considerazioni politiche che Harris, tramite Tirone, fa durante la narrazione: banali, vere solo relativamente e spesso basate su luoghi comuni. Per il resto il libro, benché si legga facilmente, non trascina particolarmente il lettore, non desta curiosità, per lo meno nel mio caso. Mi aspettavo molto di più...

  • User Icon

    Daniele

    04/10/2008 12.43.54

    Libro molto bello, ambientazione superba della Roma repubblicana e grande caratterizzazione di Cicerone e del mondo politico romano. Migliore di Pompei a mio avviso, perchè piú avvicente la narrazione. Consigliato agli amanti del romanzo storico

  • User Icon

    Giux

    31/08/2008 00.59.00

    bellissimo libro avvincente appassionante!

Vedi tutte le 16 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione