L' impero del cotone. Una storia globale

Sven Beckert

Traduttore: A. Asioli
Editore: Einaudi
Collana: La biblioteca
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 27 settembre 2016
Pagine: XXIX-604 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788806228491
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Il cotone è così onnipresente nella nostra vita da essere quasi invisibile, ma la sua storia è la chiave per capire le origini e le contraddizioni del capitalismo moderno.

Il cotone è stato il primo prodotto attraverso il quale è stata avviata la costituzione di un'economia globalizzata e il mondo ha assunto, pur tra metamorfosi e trasformazioni ancora in corso, la forma che ancora oggi possiede. Ben prima dell'avvento della produzione con le macchine nel 1780, imprenditori europei e potenti uomini politici ridisegnarono l'industria manifatturiera mondiale, la cui espansione imperialista poggiava sullo sfruttamento inumano degli schiavi nelle piantagioni e degli operai nelle fabbriche. In apparenza, il volume si propone come una storia, dalle origini ai giorni nostri, del prodotto più importante del XVIII e del XIX secolo: la sua produzione, trasformazione, circolazione. In realtà, attraverso il prisma del cotone, è del capitalismo industriale che Sven Beckert vuole tracciare la storia globale, nelle sue dimensioni e componenti fondamentali, non solo economiche e tecnologiche, ma anche sociali, giuridiche, politiche. E il cotone può legittimamente assurgere al ruolo di prisma, poiché è proprio a partire da esso che il capitalismo industriale è nato. Beckert definisce "capitalismo di guerra" l'insieme dei processi di insediamento imperialista, conquista coloniale, espropriazione della terra, sfruttamento intensivo di forza lavoro schiavistica, che consentiranno al Regno Unito di controllare, già nei primi decenni del XIX secolo, il mercato mondiale del cotone.

€ 28,90

€ 34,00

Risparmi € 5,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

29 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabio

    25/04/2017 18:26:41

    L’autore voleva dire tutto ma alla fine non ha detto niente. Le pratiche del capitalismo di guerra (inglese o di altri) le conosciamo tutti dalla scuola. Come si può disquisire sul commercio globale del cotone senza collegarla a fatti storici significativi come le guerre Napoleoniche, la Prima o la Seconda Guerra? Ho letto questo libro con grandissima fatica dalla prima all’ultima pagina. Nonostante il titolo coinvolgente e il volume imponente, direi che è un libro “vuoto” sia dal punto di vista emotivo che dal punto di vista delle conoscenze specicfiche sull’argomento. Sono stato deluso dalla monotona ed evidentemente ripetitiva scrittura. In generale, tutti i 14 capitoli mi hanno dato la sensazione di leggere tesi noiose della lezione accademica di un professore preparato ma non in grado di trasmetterlo, e non un libro. Di fatti, c’è un lunghissimo elenco di fonti consultate dall’autore, le quali, a mio parere, non arricchiscono il contenuto. Un esempio per illustrare il modo di presentare i fatti: “…sull’onda del Kansas-Nebraska Act e della sentenza emessa nel caso Dred Scott...” – (per capire di cosa intende l’autore bisogna, cari lettori, rivolgersi a Wikipedia, perché Mr. Beckert sa di cosa si tratta ma a noi non lo spiega). Inoltre erano presenti alcuni gravi errori che mi permetto di evidenziare alla casa editrice per avvisare che neanche il correttore di bozze ha avuto il coraggio di leggere attentamente il volume. Consultando su Wikipedia questo ampio e profondo argomento si possono raccogliere informazioni più dettagliate, presentate in maniera più interessante e meglio illustrata. E tutto per la “modica” cifra di 34,00 euro.

Scrivi una recensione

Indice

Elenco delle illustrazioni
Elenco delle cartine
Introduzione

L'impero del cotone

I. L'ascesa di una merce globale
II. La costruzione del capitalismo di guerra
III. I redditi del capitalismo di guerra
IV. La cattura della manodopera, la conquista delle terre
V. Lo schiavismo prende il comando
VI. Il capitalismo industriale spicca il volo
VII. La mobilitazione della manodopera industriale
VIII. Il cotone diventa globale
IX. Una guerra che rimbomba in tutto il mondo
X. Una ricostruzione globale
XI. Distruzioni
XII. Il nuovo imperialismo del cotone
XIII. Il ritorno del Sud del mondo
XIV. La trama e l'ordito. Un epilogo

Ringraziamenti
Note
Indice dei nomi e dei luoghi