L' impero fascista. Italia ed Etiopia (1935-1941)

Curatore: R. Bottoni
Editore: Il Mulino
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 6 novembre 2008
Pagine: 615 p., Brossura
  • EAN: 9788815124760
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 29,32

€ 34,50

Risparmi € 5,18 (15%)

Venduto e spedito da IBS

29 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

In questi atti di un convegno svoltosi a Milano nell'ottobre 2006, Angelo Del Boca nota che i conti con il proprio passato coloniale, in buona parte, l'Italia non li ha ancora fatti, a differenza di paesi come Francia e Belgio. Questo malgrado in epoca fascista fosse posto in essere, ai danni degli etiopi, un "totalitarismo coloniale imperfetto" (Nicola Labanca), che andrebbe urgentemente analizzato più a fondo nel contesto della storia nazionale, pena la mancata conoscenza di un rilevante punto di snodo del nostro passato. Allorché l'Italia sferra l'attacco, l'Etiopia, come rileva Shiferaw Bekele, è "in corsa contro il tempo", con un'economia ormai avviatasi a lasciare la dimensione del baratto; forse Mussolini lancia l'aggressione appunto per scongiurare l'uscita della nazione africana dal novero di quelle colonizzabili. Ma questa guerra, notano sia Paul Corner sia Giorgio Rochat, è figlia di un imperialismo dal respiro breve. I suoi fasti svaniscono assai presto: sia sul posto, in quanto non supportati da una prospettiva di collaborazione con le élite del luogo, che sono state vinte con una guerra brutale (malgrado i contrasti registratisi fra esercito e milizia italiani), sia in Italia, dove, a dispetto del sostegno alla spedizione da parte di D'Annunzio, padre Gemelli e altri, perfino la donazione di oro alla patria è stata forzata dalle autorità. Grazie al buon numero e all'alta qualità dei contributi, il libro scandaglia con dovizia di analisi i molteplici aspetti e le implicazioni dell'impresa etiopica, sia sulla breve, sia sulla lunga durata, in relazione al passato dei due paesi entrati in conflitto, come in relazione agli anni successivi.
Daniele Rocca