In for a Penny, in for a Pound

(feat. Henry Threadgill)

Artisti: Zooid
Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 2
Etichetta: PI Recordings
Data di pubblicazione: 10 gennaio 2017
  • EAN: 0808713005813

€ 46,90

Venduto e spedito da IBS

47 punti Premium

Disponibile in 4/5 settimane

Quantità:
Descrizione

"In for a Penny, In for a Pound" è il nuovo capitolo dell'esplorazione del sassofonista e compositore Henry Threadgill di nuovi sistemi per integrare composizione ed improvvisazione. Le musiche composte per la sua band Zooid - il principale veicolo musicale di Threadgill degli ultimi 14 anni e la più longeva tra le sue formazioni sperimentate in oltre 40 anni di carriera - rappresentano il tentativo di decostruire le forme jazz standard, conducendo il linguaggio improvvisativo verso nuovi sistemi basati su di una predefinita serie di intervalli. Le sue composizioni creano un piattaforma polifonica che incoraggia ciascun musicista ad improvvisare lasciando spazio al contrappunto e creando suggestive nuove armonie. Henry Threadgill è ampiamente riconosciuto come uno dei più importanti compositori dell'attuale scena jazz ed è ritenuto una delle principali influenze di un'intera generazione di musicisti jazz, come Vijay Iyer e Jason Moran, solo per citarne un paio. Proseguendo nella sua radicale revisione delle strutture musicali, con "In for a Penny, In for a Pound" Threadgill ha realizzato un opera ambiziosa che propone quattro lunghi brani ciascuno dei quali composto per mettere in evidenza i diversi musicisti della formazione. Zooid è certamente l'unico gruppo in grado di interpretare queste composizioni: dopo 14 anni insieme i musicisti sono in fine sintonia riuscendo a creare le fondamenta che permettono a Threadgill di continuare ad espandere le sue ispirazioni musicali in continua evoluzione. Oltre che dallo stesso Threadgill (sax alto, flauto, flauto basso) il quintetto è anche composto da Jose Davila (trombone, tuba); Liberty Ellman (chitarra); Christopher Hoffman (violoncello) e Elliot Kavee (batteria, percussioni). Un nuovo imperdible tassello che si aggiunge al mosaico di esperienze di Henry Threadgill, uno dei fondatori del prestigioso collettivo AACM (Association for the Advancement of Creative Musicians) che nel 2015 celebra il suo 50° anniversario.