In principio c'era la parola?

Tullio De Mauro

Editore: Il Mulino
Collana: Voci
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 5 novembre 2009
Pagine: 77 p., Brossura
  • EAN: 9788815133274

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Lingue, dizionari, enciclopedie - Linguistica, lingue straniere e dizionari - Linguistica - Filosofia del linguaggio

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,86
Descrizione
I cambiamenti che hanno investito il mondo, la società e le nostre conoscenze negli ultimi decenni hanno ridefinito il ruolo che le lingue svolgono nella comunicazione umana. Una volta di più ha trovato conferma l'assoluta centralità del rapporto tra lingua, società e naturalità degli esseri umani. Su tale rapporto fondamentale, e sulla complessa trama di temi che gravitano intorno ad esso, si sofferma in queste pagine il nostro maggiore linguista, Tullio De Mauro. Una riflessione che oltrepassa l'orizzonte linguistico e diventa storia culturale e politica. Ne risulta una lettura ricca di suggestioni, all'interno della quale trovano posto Aristotele e Wittgenstein, Borges e Einstein, la Costituzione e la Dichiarazione dei diritti dell'uomo.

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ludovico

    10/03/2011 17:43:28

    Il nesso tra lingua e società; il linguaggio "universale" (quotidiano) e il linguaggio scientifico; il metalinguismo riflessivo e l'illimitatezza del linguaggio sono alcuni dei temi trattati dal nostro più illustre linguista in questo volumetto di appena 70 pagine. Una trattazione chiara, avvincente, con continui spunti di riflessione che ci porta davvero al centro del "sistema linguaggio". Una lettura piacevolissima che davvero mi sento di consigliare a tutti.

Scrivi una recensione