Traduttore: P. Prezzavento
Editore: Fanucci
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 31 agosto 2017
Pagine: 244 p., Brossura
  • EAN: 9788834734193
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Nella California del 1998 il tempo scorre in senso inverso. A causa di un bizzarro fenomeno scientifico chiamato "Fase Hobart", i morti risorgono dalle tombe, diventano adulti, giovani, adolescenti, infanti, per poi tornare nel grembo da cui provengono. Le sigarette si fumano a partire dalle cicche, si saluta il prossimo con un "addio" e ci si congeda con un "ciao", a tavola si dà di stomaco invece di mangiare. Alcune ditte specializzate, i "vitarium", si occupano di prelevare dai cimiteri i defunti che ritornano al mondo. Tra questi, è giunto il momento di un potente leader nero, fondatore di un culto popolarissimo, e la più temuta organizzazione del mondo, la Biblioteca, che ha il compito di cancellare le testimonianze scritte degli eventi che non sono più accaduti, si accinge a eliminarlo prima che una nuova ondata di violenze razziali dilani il paese. Pubblicato nel 1967, "In senso inverso" tratteggia alcuni dei temi tipici di Dick: dall'ambiguità del potere alla dimensione mistica e metafisica del vivere quotidiano, contaminando il tutto con una forte dose di ironia e di gusto pulp. Introduzione di Carlo Pagetti. Postfazione di Emanuele Ronchetti.

€ 8,42

€ 9,90

Risparmi € 1,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ViaggiatricePigra

    18/09/2018 18:56:02

    In questo romanzo tutto è al contrario: la Biblioteca elimina, la vita scorre alla rovescia, i morti tornano in vita, il cibo viene vomitato intero per essere riportato nei supermercati,... Un bel casino! Tutto nato per colpa della "Fase Hobart", dal nome di chi la teorizzò. Una lettura a tratti confusa, alcuni paragrafi li ho riletti per concentrarmi e cercare di capire, ma in generale scorre veloce e fluido. Un'altra storia singolare di Dick che ti lascia spesso spiazzato e nel finale col culo a terra. Un classico di questo autore imprevedibile. Piano piano leggerò tutto ciò che ha pubblicato. Se vi incuriosisce, cosa aspettate? (Armatevi solo di un pochino di pazienza, ma credetemi: vi conquisterà e vorrete leggere altro di ciò che ha scritto. ) (completa sul blog viaggiatricepigra)

Scrivi una recensione