Categorie

Joachim C. Fest

Traduttore: U. Gandini
Editore: Garzanti Libri
Collana: Saggi
Anno edizione: 2006
Pagine: 454 p. , Brossura
  • EAN: 9788811597643
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati oppure usato:

Questa curiosità e passione per la storia come antidoti per evitare che tutto finisca nelle fauci sempre spalancate dell'oblio sono elementi che legano Fest in modo particolare a Hannah Arendt ossia a quella ragazza "venuta da lontano" che accett= volentieri come prezzo del carattere assoluto e incondizionato del suo pensiero l'isolamento. Ma non necessariamente la conoscenza amichevole deve basarsi su una concordanza di opinioni: con Ulrike Meinhof leader della Rote Armee Fraktion Fest si scontr= anche aspramente ma ci= che lo affascinava di questa donna era proprio la divergenza di giudizio politico e quel suo carattere doppio con da una parte il rigore ideologico e dall'altra la voglia di vivere.
Nel librocompaiono anche due britannici le cui vite si sono intrecciate con la realtà politica tedesca: Winston Churchill e Hugh Trevor-Roper. Il primo testimone del suo tempo individu= in Hitler il grande avversario che avrebbe impegnato non solo la Gran Bretagna bens8 il mondo e contro di esso si scagli= con una determinazione e risoluzione estrema. Con Trevor-Roper Fest instaur= un'amicizia cementata dalla comunanza degli interessi storici in modo particolare per l'analisi del "fenomeno" Hitler in quanto fin dall'immediato dopoguerra il barone inglese indag= sulla morte del fnhrer.
La necessità di smascherare i pregiudizi e rendere quindi giustizia alla storia accomuna Fest a Sebastian Haffner e Golo Mann i cui ritratti sono tra i pi· interessanti da leggere. Un apologo arabo citato da Fest nella premessa considera la conversazione fra amici il piacere massimo della vita: Incontri da vicino e da lontano offre al lettore l'appassionata testimonianza di questo piacere.

Maria Giovanna Zini