Salvato in 16 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Infelici e contenti
9,99 €
DVD
Venditore: IBS
+100 punti Effe
9,99 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Infelici e contenti di Neri Parenti - DVD
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Infelici e contenti
€ 9,99
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Un truffatore, che si finge cieco, incontra un ex impiegato di banca paralitico. Dall'iniziale diffidenza nasce un intenso rapporto ed i due si trasformano in una instancabile società a delinquere.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1992
DVD
8033109392464

Informazioni aggiuntive

Cecchi Gori Home Video, 2007
Mustang
101 min
Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
Italiano per non udenti
Full screen
PAL Area2
interviste; filmografie

Valutazioni e recensioni

3,67/5
Recensioni: 4/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(1)
saverio fabio
Recensioni: 5/5

secondo me a plinio è sfuggito l'intento del film, che era di fare una commedia amara e cattivissima su certi comportamenti nostrani come nella migliore tradizione della commedia all'italiana. il pregiudizio verso i disabili è di qualche personaggio che si vede subito è una macchietta (il portiere d'albergo) o proviene da bambini finalmente ritratti come perversi e prepotenti (bisogna sfatare il mito dell'infanzia buona e felice, quanti di noi da bambini ha subito violenza dai coetanei). non c'è moralismo o tono da predica visto l'argomento (perfino i ricchi non sono così antipatici come in certi film satirici), ma una morale audace e non consolatoria, quasi una fede laica (i cattivi vanno puniti, chi ostacola la nostra felicità deve essere eliminato, l'uomo è insomma padrone del suo destino). e poi c'è il tema dell'amicizia, il truffatore che è + onesto in fondo di tante persone, le donne non escono invece tanto bene da questo film, sono spesso false e traditrici. la scena del bagno in mare è dolce e poetica, non so quante commedie italiane "di cassetta" possono vantarne una simile

Leggi di più Leggi di meno
Stefano
Recensioni: 5/5

Veramente divertente, comicità talvolta un po' frivola, ma in complesso gradevole. Eccellente Greggio, Pozzetto ottimo come sempre.

Leggi di più Leggi di meno
Plinio
Recensioni: 1/5

Patetico, stupido, vergognoso e a mio parere, veramente irrispettoso nei confronti dei portatori di Handicap. Se l'intento del regista, assieme a Greggio e Pozzetto era quello di far divertire il pubblico, allora, o si pensa che il pubblico sia composto da imbecilli, oppure chi tra il pubblico è riuscito a farsi grasse risate, imbecille lo è davvero. Se invece (dato che tutto ruota attorno alla disabilità dei due personaggi principali), l'intento era quello di trasmettere un messaggio più profondo e serio, allora è stato mancato in pieno. L'unico messaggio che a me è riuscito a dare è la dimostrazione di come, dopo aver toccato ripetutamente il fondo, si puo' sempre scendere di molto verso il basso raschiando e raschiando ancora. E' in casi come questi che dispiace che per dare il voto nella recensione si debbano utilizzare solo 5 livelli, partendo da voto basso = a 1. Qui, già votare al minimo è sovrastimare di parecchio!

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,67/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(1)

Conosci l'autore

Renato Pozzetto

1940, Laveno, Varese

Attore italiano. Con alle spalle un buon successo nel cabaret e in televisione con l'amico C. Ponzoni, esordisce nel 1974 in Per amare Ofelia di F. Mogherini che lancia la sua comicità leggera, un po' surreale e dalla forte cadenza lombarda. Le pellicole successive sono perlopiù di stampo commerciale, salvo rare occasioni e, pur accrescendone la popolarità, lo riducono spesso a ruolo di macchietta, sfortunato zuzzurellone, un po' grossolano. Lo si ricorda ingenuo industriale internato in manicomio in Oh, Serafina! (1976) di A. Lattuada, militante politico alle prese con un omosessuale in La patata bollente (1979) di Steno, ammaliato da E. Giorgi in Mia moglie è una strega (1980) di Castellano & Pipolo, bambino cresciuto di colpo alle prese con le difficoltà della vita in Da grande (1987) di...

Ezio Greggio

1954, Cossato,Vercelli

Attore e regista italiano. Sfonda nel mondo della tv nei primi anni ’80 in alcuni programmi d’intrattenimento che fanno di lui uno dei comici più gettonati del piccolo schermo, nonché un volto della satira televisiva per famiglie. Il suo personaggio, sempre sopra le righe, invadente e provocatore, passa al grande schermo con commedie di cassetta come Vacanze di Natale 91 (1991) di E. Oldoini. Si cimenta poi in film comici come Il silenzio dei prosciutti (1994) nei quali reinveste la propria notorietà finanziandosi, dirigendosi e profondendo citazioni e attori internazionali, senza riuscire però a superare il passo da sketch e il respiro corto del tormentone e della battuta usa e getta. Nel 2008 è nel cast della commedia balneare Un’estate al mare di C. Vanzina e, nel misurato ruolo drammatico...

Francesca D'Aloja

Francesca d’Aloja è un'attrice e regista romana. Ha debuttato nella narrativa nel 2007 con il romanzo Il sogno cattivo, seguito da Anima viva nel 2015, e da Cuore, sopporta nel 2018, tutti pubblicati da Mondadori.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore