L' infinitamente poco. La filosofia giapponese che ci libera dalla sindrome dell'accumulo

Dominique Loreau

Traduttore: O. Ciarcià
Editore: Vallardi A.
Collana: Sakura
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 18 febbraio 2016
Pagine: 172 p., Rilegato
  • EAN: 9788867315666
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,82

€ 13,90

Risparmi € 2,08 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    silvia

    12/04/2017 14:27:04

    "Prendi la parola solo se ciò che vuoi dire è più forte del silenzio", citazione da Euripide contenuta in questo libro nonché esemplificativa dello spirito che lo anima. Lettura corroborante su un traghetto per le vacanze, sibilante di schiamazzi e agitazione, di ansia compressa, data da un misto di aspettative e inattività forzata. Me lo hanno prestato e credevo fosse un trattato zen / radical chic alla moda, invece è un'opera ben bilanciata, inno alla semplicità, incentrato sulla smania di controllo che genera frustrazione. Nel mio caso il libro giusto al momento giusto, l'ho apprezzato talmente che ho ricopiato su un taccuino i brani più illuminanti: "la bellezza ha un effetto incredibilmente benefico sulla mente umana, in quanto la libera dalle strutture che la opprimono, procura una sorta di estasi che altro non è che l'oblio da se stessi. L'io non esiste più, ha perso ogni nozione del tempo e dello spazio. Si è annullato concentrandosi su qualcosa di esterno. La bellezza lo ha liberato da se stesso".

  • User Icon

    Serena

    21/02/2017 12:41:49

    Amo questo libro , così come 'felici senza ferrari'. Lo consiglio perché rende consapevoli e responsabili, aiuta le persone 'svegliarsi' e a capire quali sono le cose veramente importanti, aiuta a gestire meglio le spese e non tenere il superfluo che ingombra spazio e mente.

Scrivi una recensione