Categorie

Carlo Buora

Editore: Liguori
Collana: Script
Anno edizione: 2010
Pagine: 120 p. , ill. , Brossura
  • EAN: 9788820748289

L´intelligenza dei – minimi – indizi è la facoltà utilizzata da tutti per imparare ad andare in bicicletta. Paradossalmente nel nostro mondo inondato di scienza permane una ignoranza generalizzata del perché una bicicletta sia stabile, stia cioè "in equilibrio". L´invito a stare in equilibrio che vien fatto al bambino mentre tenta di imparare è patentemente impossibile da seguire, e quindi se infine il bambino impara è perché viene a conoscere qualcosa di nuovo rispetto a quanto gli era stato detto. Si può dire che la dinamica della bicicletta produce indizi che "compresi" dal bambino diventano una sua abilità, skill, virtù. Ma quali indizi? E perché gli adulti non li conoscono? Vi sono due punti ciechi nella conoscenza: non si sa grazie a quale meccanismo la bicicletta stia in piedi e non si sa in che modo l´uomo conosca la tecnologia. Chiarire la prima questione aiuta l´approccio alla seconda, anche se questa seconda mantiene tutta la sua autonomia. Che cosa ne può nascere di utile? Consigli ai genitori, una nuova valutazione degli aspetti conoscitivi presenti nel lavoro, uno sguardo più unitario su aspetti apparentemente distanti dell´umano quali fidarsi di un testimone e imparare ad andare in bici e, chissà, una scuola meno dualista.