Interno algerino senza vista. Le inchieste di Nidouc Nidoutec

M. Cristina Faccanoni

Editore: Robin
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 29 novembre 2012
Pagine: 206 p., Brossura
  • EAN: 9788867400560
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonio Paganelli

    23/11/2015 17:26:57

    Ho letto con piacere il romanzo "Interno algerino senza vista" di Maria Cristina Faccanoni. Nelle pagine iniziali si scopre un delitto. Un poliziotto scrupoloso da una parte e due giovani dall'altra, Assan e Maria,a volte in collaborazione a volte in competizione, indagano sul delitto. Si tratta di un classico giallo in piena regola. L'intensità narrativa è sufficiente per tenere inchiodato il lettore fino alla soluzione dell'enigma, nelle ultime pagine. Il testo è scorrevole e molto ben scritto. Si sente un amore particolare per la terra e gli ambienti descritti, che in qualche modo tradiscono il coinvolgimento dell'autrice. Un buon romanzo che consiglio sia agli amanti del genere sia a chi ama storie ben costruite.

  • User Icon

    francesco trentin

    06/01/2013 17:44:03

    Il romanzo mi ha colpito molto favorevolmente non solo per come l'autrice ha condotto la vicenda poliziesca attraverso personaggi e luoghi che catturano subito l'attenzione del lettore, ma anche per l'interessantissimo spaccato della società algerina di oggi, di cui poco si sa e si parla. Le implicazioni storiche - la viceda, ad esempio, così oscura patita dagi ebrei algerini- e antropologiche, dovute alla conoscenza diretta dell'autore di quell'area, consentono di penetrare in quel mondo e di coglierene certi meccanismi che lo sottendono, il tutto attraverso una lingua ricca e vivace che scorre veloce e invita a proseguire senza sosta la lettura fino al finale a sorpresa. Ho molto apprezzato le descrizioni minuziose, spesso a carattere metaforico, della città di Algeri e dei suoi quartieri meno noti, che restituiscono un'atmosfera che riusciamo a percepire in ogni sua variante, come la presentazione di abitudini familiari e di relazione che - per quanto mi riguarda, almeno- mi ha fatto vedere sotto un altro aspetto quella popolazione. Un libro che non delude.

Scrivi una recensione