Intrigo a Highbury o Gli equivoci amorosi di Emma

Carrie Bebris

Traduttore: A. Zabini
Editore: TEA
Collana: Narrativa TEA
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
In commercio dal: 27 gennaio 2011
Pagine: 320 p., Brossura
  • EAN: 9788850224067
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,48
Descrizione
Lungo una strada buia nei pressi del villaggio di Highbury, la carrozza su cui viaggiano Mr. e Mrs. Darcy viene fermata da una damigella ferita. E da gentiluomo qual è, Darcy si ferma per soccorrerla, non sospettando che quei boschi sono infestati dagli zingari e che quell'imprudenza li metterà in serio pericolo. Nel frattempo, a Highbury, nel corso di una sontuosa festa organizzata dal ministro della parrocchia, Mr. Knightley, e dalla moglie Emma, in onore di una coppia di novelli sposi, Edgar Churchill, zio dello sposo, si sente male, e poco dopo muore, ucciso da un veleno. Due eventi apparentemente indipendenti uno dall'altro, tuttavia sospetti. Tanto più che un altro decesso inspiegabile aveva recentemente colpito la famiglia Churchill. Così, quando diventa chiaro che l'assalto degli zingari e la morte di Mr. Churchill sono correlati, e altre minacce si addensano sulla gente del villaggio, Darcy e Mr. Knightley decidono di unire le forze e indagare sui due crimini. Ma il tempo stringe, perché l'assassino sta per colpire di nuovo...

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mami53

    23/09/2011 12:50:02

    Un bel libro, per chi ama il genere, e io lo amo. I protagonisti, Mr & Mrs Darcy di Orgoglio e Pregiudizio, si trovano al centro di un intrigo che alla fine risolveranno brillantemente, come nei precedenti volumi della serie. Personaggi già appartenuti ai romanzi di Jane Austen si avventurano in nuove storie, sempre raccontate con leggerezza, con quella certa aria di superiorità che ben si addice alla nobiltà dei personaggi stessi. Rispetto ai precedenti volumi, secondo me, qui l'autrice ha un linguaggio più fluido e naturale. In compagnia di questo romanzo ho passato delle ore liete.

Scrivi una recensione