Traduttore: E. Liverani
Editore: Feltrinelli
Edizione: 4
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
Pagine: 216 p.
  • EAN: 9788807814532
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,05

€ 6,38

€ 7,50

Risparmi € 1,12 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    faffa

    12/05/2015 16:50:46

    Romanzo(preso in prestito in biblioteca) malinconico, a tratti suggestivo e struggente, a tratti avvolto nel fascino della bella Lucrecia e della musica jazz di sottofondo. Il piano di Santiago Biralbo/Giacomo Dolphin. Il sassofono di Billy Swann. L'aggressività e la gelosia di Malcom. La violenza di Toussaints. Una misteriosa mappa della città di Lisbona. La bellezza di un quadretto di Cezanne attorno cui ruotano le fughe di Lucrecia, innamorata di Biralbo, ma alla ricerca -prima di tutto di se stessa. Lo sfondo è quello della cittadina di San Sebastian e del locale "Lady Bird" e poi quello della brumosa città di Lisbona. Lucrecia e Giacomo:"il riso li aveva sempre salvati; un'eleganza suicida per ridere di se stessi che era la mutua e solidale maschera della disperazione,di un doppio terrore nel quale ognuno continuava a essere infinitamente solo,condannato e perduto"; "una trama di parole e gesti,di pudore e smania,perché non credettero mai di meritarsi,e mai desiderarono,nè ebbero,qualcosa che non fosse unicamente in loro stessi,ma che nemmeno potevano rinnegare,perché le sue frontiere li circondavano irrimediabilmente come la pelle o la percezione della forma di un corpo.Guardandosi si appartenevano,come quando capisci chi sei guardandoti allo specchio."

  • User Icon

    Lucia

    13/09/2007 18:07:35

    Sembra di sentirla la musica! Un libro seducente come il suo protagonista.

  • User Icon

    Guido

    24/02/2003 13:37:32

    Al contrario delle altre ragazze penso che questo libro sia unico, non bisogna concentrarsi troppo sulla trama noir, Biralbo è un personaggio costruito benissimo, e Lucrecia è la donna che tutti vorremmo amare, e poi chi non vorrebbe trovarsi a vagare per le strade di Lisbona, semicosciente per i troppi bourbon bevuti, con in testa una melodia perduta nel ricordo, come Burma, o Lisbona, canzoni che forse non esistono ma pur sempre bellissime. "Non avete mai sognato di perdervi in una città che non conoscete?"

  • User Icon

    manu

    13/01/2003 17:09:08

    UNA FATICA SPRECATA, LEGGERLO E - PER L'AUTORE - ANCHE SCRIVERLO... PRETENZIOSO, STUCCHEVOLE,NOIOSO, FINTO CHANDLER E FINTO NOIR, IRRITANTE... personaggi improbabili, dialoghi assurdi, plot inconcludente, stile della serie:... adesso vi racconto io l'essenza profonda della vita ...INSOMMA, se non avete nulla di meglio da fare... neanche in questo caso, NON LEGGETE questo libro...voto:zero

  • User Icon

    Pia

    22/12/2002 17:39:38

    Scrittura interessante, genere noir alla Casablanca, ma non ti coinvolge un gran chè, di una lentezza spesso non …..proficua! Mi aspettavo di più.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione