L'isola dei baci - Bruno Corra,Filippo Tommaso Marinetti - ebook

L'isola dei baci

Bruno Corra, Filippo Tommaso Marinetti

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium In promozione DOPPI PUNTI fino al 23/6
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 150,91 KB
  • EAN: 9788899549114
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 1,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
Fai un regalo

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Durante un viaggio a Capri, Marinetti e Corra – autori e protagonisti del romanzo – si ritrovano coinvolti nelle vicissitudini che gravitano intorno a un misterioso gruppo di individui in viaggio con loro. Incuriositi da queste bizzarre presenze e dalle dichiarazioni di un improbabile agente segreto dello stato italiano che si finge rappresentante di commercio, si troveranno ad aver a che fare con una sedicente società segreta costituita da colti e ricchissimi omosessuali con il culto della Grecia antica, dell'archeologia, dell'eleganza, della gentilezza, della lentezza. Tutti valori in netto contrasto con i dogmi del futurismo di cui i due sono invece promotori. Una vera e propria sfida sociale è in agguato tra le righe del romanzo che non mancherà di strappare un amaro sorriso per l'audace attualità dei temi proposti.
  • Filippo Tommaso Marinetti Cover

    (Alessandria d’Egitto 1876 - Bellagio, Como, 1944) scrittore italiano. Poeta, romanziere, fondatore del futurismo, trascorse la sua giovinezza a Parigi, dove pubblicò le sue prime opere, scritte in francese: I vecchi marinai (Les vieux marins, 1897), La conquista delle stelle (La conquête des étoiles, 1902), Distruzione (Destruction, 1904), Re Baldoria (Le roi Bombance, 1905), satira contro la democrazia. Sul «Figaro» del 20 febbraio 1909 pubblicò il primo manifesto del futurismo, che si scaglia contro i valori tradizionali, esaltando il dinamismo della vita moderna, i miti della macchina e della guerra, la violenza come affermazione di individualità. Nel successivo Manifesto della letteratura futurista (1910) teorizzò poetiche e mezzi espressivi adeguati a rendere la dinamica della sensazione,... Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali