Traduttore: A. Biavasco
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
Pagine: 443 p.
  • EAN: 9788804520955
Disponibile anche in altri formati:

€ 5,40

€ 10,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

5 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Amos

    23/03/2017 09:21:27

    "non è NEL stile di Patricia" e poi "Hummer non centra proprio un cavolo con Kay Scarpetta!!!". Beh, dico, e meno male!. Ho ripreso in mano questo libro dopo anni e dopo essermi incapponito a sorbirmi anche l'ultimo (Caos) dove, penso, si sia toccato il fondo. Li ho letti tutti: qual'è IL stile della Cornwell? Parlare solamente del team Scarpetta? Sarebbe veramente tragico per uno scrittore focalizzarsi solamente su un'unica trama. Dopo le ultime delusioni, con questo libro devo dire che ho riso spesso e mi sono rilassato.

  • User Icon

    Alessandra

    28/03/2015 16:53:35

    Questo libro segna per la Cornwell l'inizio della fine. Definirlo illeggibile è fargli un complimento ma quel che è peggio è che da questo libro in poi ha scritto libri, compreso quelli di Kay Scarpetta, uno più brutto dell'altro. Mi piange il cuore pensando a quanto mi piaceva ma proprio per questo consiglio a tutti di non leggerlo e soprattutto di non comprare i successivi.

  • User Icon

    mario de vivo

    13/10/2013 21:02:23

    Ho letto tutti gli ultimi libri di Patricia Cornwell e mi sono smepre piaciuti. La dott.ssa Scarpetta è un personaggio interessante e complicato , ma abbastanza credibile. L'isola dei cani è un romanzo assurdo: scritto malissimo (forse è colpa della traduzione?), con una storia sconclusionata e assurda e personaggi al limite del clownesco. Sinceramente non comprendo a meno che la scrittrice nella stesura del racconto non fosse completamente ubriaca...

  • User Icon

    Lorenzo

    04/08/2013 23:07:35

    Se compro un libro di Patricia Cornwell mi aspetto un thriller. Il primo che ho letto della Cornwell è stato Postmortem. L'ho trovato decente. Ho acquistato altri libri, ma dopo un po' diventano ripetitivi, sempre lo stesso schema: la dott.ssa Scarpetta sola contro tutti, qualcuno cerca di mettergli i bastoni tra le ruote (un assistente, il governatore...), il rapporto incasinato con la nipote Lucy incasina ulteriormente il tutto e non si sa come l'assassino se la prende sempre con lei che in fin dei conti è solo un medico legale e lei uccide l'assassino di turno. Ma L'isola dei cani è fuori di testa: scritto malissimo (colpa della traduzione?), con una storia sconclusionata e assurda. Nella IV di copertina cercano di farlo passare per un thriller, ma forse andrebbe tra la letteratura grottesca. In questo caso niente da ridire: grottesco.

  • User Icon

    simo83

    08/10/2012 15:04:41

    non mi è piaciuto per nulla.. improbabile... personaggi senza senso, e poi "vigile verità" ??"!!! ma che aggettivo... qualcosa di un po' più moderno no??? voto ZERO.

  • User Icon

    iliana

    03/06/2012 11:42:12

    Di solito non leggo i commenti dei lettori sui libri prima di leggerli a mia volta, perché non voglio essere influenzata dai commenti degli altri. Questa volta però, a metà lettura, ho voluto sapere se ero io che non capivo il senso o se era una sensazione anche di altri. Ho avuto la conferma che sto leggendo caos puro.

  • User Icon

    TONINO

    26/05/2011 08:52:50

    dove sta la Cornwell dei bei triller, dopo la delusione del " il fattore Scarpetta" ecco un altro flop L'isola dei cani non ha ne capo ne coda, delusione totale personaggi insignificanti trama ancora peggio, soldi buttati...la delusione continua, rivogliamo la Coenwell dei triller veri.

  • User Icon

    vandergraafcamel

    29/05/2008 22:15:57

    Avevo letto "Postmortem" qualche anno fa e lo ritengo una nullità assoluta. Voto: sottozero. Avevo deciso di non leggere più nulla della Cornwell, poi incuriosito dai commenti su questo sito ho deciso di leggere "L'isola dei cani". Ho cominciato a leggerlo in souplesse poi ha cominciato a prendermi e me lo sono parecchio gustato. Certo non stiamo parlando di un capolavoro però c'è onnipresente un qualchecosa che non so se definire una sottile ironia o una smaccata presa per i fondelli di certa "letteratura" (molto tra virgolette). Sta di fatto che ne risulta un pastiche allegro e divertente (anche se non mancano neppure qui alcune macabre e gratuite violenze). Il finale è forse un pò piatto ma non noioso e certi personaggi (non so, tipo: il Reverendo Justice o lo stesso Vigile Verità) sono davvero impagabili.

  • User Icon

    luca

    10/04/2007 11:26:33

    libro a mio parere bello certo poteva fare di più la cornwell però tutto sommato a me è piaciuto

  • User Icon

    summer81

    31/08/2006 17:17:36

    sinceramente non capisco queste recensioni così basse.l'ho letto qualche anno fa ma lo ricordo con piacere, e poi sono una accanita fan della cornwell

  • User Icon

    TECNOEDICOLA

    30/08/2006 12:40:34

    Ho da poco cominciato a leggere L'ISOLA DEI CANI e devo dire la verità nonostante sia una grande appasionata di Patricia Cornwell..non mi sta piacendo per niente.Judy Hummer non centra proprio un cavolo con Kay Scarpetta!!!!Patricia ma lo hai scritto veramente tu questo libro?

  • User Icon

    Carla

    31/03/2006 14:27:32

    Sinceramente non c'ho capito nulla, non ho trovato il filo conduttore del libro...una delusione

  • User Icon

    Vally

    22/09/2005 18:40:50

    Un pò aggrovigliato... cmq sono riuscita a finirlo,perciò non è poi così pessimo.

  • User Icon

    Lizard

    18/07/2005 18:46:33

    Ileggibile, improbabile, sconclusionato, a tratti veramente ridicolo. Granchi che parlano, cavalli che cucinano, gente che si rende invisibile, senza capo nè coda. Peccato ...soldi buttati.

  • User Icon

    Vittorio

    21/04/2005 11:54:53

    una vera e propria delusione. nè grottesco, nè thriller. peccato

  • User Icon

    sergio

    30/03/2005 20:12:06

    davvero ridicolo! che peccato, sembrano davvero finiti gli anni d'oro della nostra patricia. con questo pseudo-libro si è davvero toccato il fondo!

  • User Icon

    polly

    06/03/2005 19:03:15

    questo libro è illegibile già di per se, ma secondo me la delusione è ancora maggiore quando pensi che stai per leggere il libro della tua scrittrice preferita e ti trovi davanti a questa schifezza! Non capisco perchè cercare di cambiare un genere che piace.

  • User Icon

    franco

    19/01/2005 09:34:55

    questo libro è talmente brutto che non sono riuscito neanche a terminarne la lettura

  • User Icon

    lorena

    23/08/2004 16:39:44

    non ho mai letto un libro così brutto.. non è nel stile di Patricia

  • User Icon

    Antonella

    16/07/2003 09:30:48

    Non so cosa sia successo alla Cornwell, ma questo libro è un'accozzaglia di situazioni allucinanti e poco probabili. Sembra un libro per bambini scritto male. Secondo me la Cornwell sta perdento la sua vena creativa che le aveva permesso di creare un personaggio fantastico come quello di Kay Scarpetta. <br> Per gli appassionati della Cornwell: anche se non lo leggete non perdete nulla.

Vedi tutte le 20 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione