Topone PDP Libri
Salvato in 237 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
L' isola dei senzamemoria
22,80 € 24,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+230 punti Effe
-5% 24,00 € 22,80 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
22,80 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Emozioni Media Store
22,29 € + 5,75 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
24,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
24,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
24,00 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
22,80 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Emozioni Media Store
22,29 € + 5,75 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
24,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
24,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
24,00 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
L' isola dei senzamemoria - Yoko Ogawa - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

L' isola dei senzamemoria Yoko Ogawa
€ 24,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

In un tempo non precisato, su un'isola senza nome l'intera popolazione progressivamente smette di ricordare. Come per un'inspiegabile epidemia della memoria, sparisce l'idea di qualcosa, quindi sparisce la cosa stessa. Un giorno dopo l'altro, l'epidemia colpisce tutto e tutti. Nottetempo un guizzo inatteso, e gli uccelli è come se non esistessero più: cancellati dalla mente, vibrano nell'aria come meteore senza senso. Che cos'erano le fotografie e i francobolli, cosa i frutti del bosco e le caramelle? Che cos'era il suono del carillon, cosa il profumo delle rose? Dimenticati, i fiori vengono gettati nel fiume, per sbarazzarsi di ciò che è inutile oramai. Gli abitanti dell'isola non ricordano più i traghetti, non sanno più andarsene. Gli abitanti dell'isola non ricordano più la funzione di gambe e braccia, non sanno più muoversi. Gli abitanti dell'isola bruciano i libri su un rogo per disfarsi di quegli oggetti di carta che nessuno è in grado di usare. La Polizia Segreta vigila sull'oblio collettivo, perseguitando chi, per cause misteriose, non riesce a dimenticare. Vigila e perseguita chi dei libri vorrebbe ancora servirsi, come un'autrice e il suo editore, impegnati a difendere la memoria attraverso la narrazione scritta, ultimo baluardo contro la cancellazione della coscienza. Nell'Isola dei senza memoria di Yoko Ogawa la dimenticanza si fa regime totalitario, sistema di sorveglianza, come nelle migliori distopie e nelle peggiori deviazioni del reale. Una fiaba allegorica e oscura, terribilmente vera, sul potere della memoria e la devastazione generata dalla sua perdita, che equivale alla perdita dell'umanità; sulla speranza della letteratura come ultima traccia del nostro labile passaggio sulla Terra. Yoko Ogawa scrive così il surreale libro nero di un mondo in cui il divenire è svuotamento e la vita persecuzione; in cui alienazione e separazione dal senso sono le uniche costanti nel buio grottesco della natura umana.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2018
12 aprile 2018
302 p., Rilegato
9788842822769

Valutazioni e recensioni

4,27/5
Recensioni: 4/5
(11)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(8)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Ilaria
Recensioni: 5/5

Fermatevi un momento e immaginate di dimenticare il profumo delle rose, l'uso del calendario, delle fotografie, dei libri. Ogni oggetto potrebbe scomparire all'improvviso portano via tutti i ricordi ad esso collegati. L’isola dei senza memoria di Yoko Ogawa è stato un viaggio dell’orrore, un libro che mi ha spaventata tantissimo perché ho sempre avuto l’ossessione dei ricordi. Un viaggio letterario che rappresenta tutto quello che non vorrei mai perdere.

Leggi di più Leggi di meno
Ginocento
Recensioni: 4/5

«È davvero meglio forzare le cose dimenticate a riapparire, come dice lei?» «Posso chiederti una cosa? Dissi continuando a fissarlo. Certo rispose. Come ci si sente a non perdere mai niente di quello che si ha nel cuore? Si riaggiustò la montatura degli occhiali con l’indice e si portò la mano al mento. È una domanda difficile! Disse. Il cuore non si riempie fino ad esplodere? No, non esiste questo pericolo: il cuore non ha contorni definiti né confini insuperabili. È in grado di accogliere ogni forma e può scendere a qualsiasi profondità. Anche per i ricordi funziona così. Le cose che sono scomparse dall’isola fino a questo momento, le hai ancora tutte dentro di te, vero? Non so se si possa dire “tutte”. Perché i ricordi non si sommano semplicemente gli uni agli altri, ma evolvono nel tempo. Capita anche che qualcuno scompaia. Però si tratta di una completamente diversa dalle sparizioni che capitano a voi. In che senso diversa? Chiesi, carezzandomi le unghie. I miei ricordi non vengono estirpati del tutto, alla radice. Anche se non sembrano più visibili, ne rimane un’eco da qualche parte. Come un piccolo seme: se per caso torna a piovere, germoglia di nuovo. E poi, anche se il ricordo svanisce, capita che il cuore ne conservi una traccia: un fremito, un dolore, una gioia, una lacrima». L’isola dei senza memoria, dell’autrice giapponese Yoko Ogawa, uscito per Il Saggiatore con la traduzione di Laura Testaverde è una favola contemporanea che parla di oblio, di dimenticanza, di assenza, tutto si dissolve e scompare sull’isola senza nome. Ricorda vagamente le atmosfere Saramaghiane de il celebre Cecità per il mondo altro creato dall’autrice. Per tutta la lettura permane un senso di leggerezza che va di pari passo con l’incedere della scomparsa delle cose prima, e delle persone poi. Una favola sull’importanza di ciò che abbiamo e su ciò che spesso diamo per scontato come se fosse obbligatoriamente sine tempore.

Leggi di più Leggi di meno
Greta
Recensioni: 4/5

Un bellissimo distopico giapponese: un testo che si legge tutto d’un fiato, meraviglioso e crudele al contempo. Un inno all’importanza del ricordo, della memoria (sicuramente delle analogie alla seconda guerra mondiale sono presenti). Trama coinvolgente: assolutamente consigliato

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,27/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(8)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Yoko Ogawa

1962, Prefettura di Okayama (Giappone)

ha studiato all’Università Waseda di Tokyo dove si è laureata in Arte e letteratura. È autrice di romanzi, racconti e saggi. Con  il romanzo Ninshin karenda (Diario di una gravidanza), che in Giappone ha venduto trecentomila copie, ha vinto nel 1991 il prestigioso premio letterario Akutagawa. La formula del professore, uscito in Giappone nel 2003, ha ricevuto l'anno successivo il premio della Società dei matematici, per aver rivelato ai lettori la bellezza di questa disciplina; Paul Auster lo ha definito un romanzo «profondamente originale, infinitamente affascinante, e commovente in ogni sua parte». È considerata tra le più importanti narratrici contemporanee giapponesi. Le sue opere sono pubblicate in Francia,...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore