DISPONIBILITA' IMMEDIATA

Istantanee di Caliban. Sycorax-Snapshots of Caliban. Sycorax

Suniti Namjoshi

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Curatore: P. Bono
Editore: Liguori
Formato: PDF con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,07 MB
Pagine della versione a stampa: 128 p.
  • EAN: 9788820743192
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Le modalità dell’ironia, del frammento, della molteplicità dei punti di vista caratterizzano queste due sequenze poetiche che creativamente riscrivono la Tempesta, forse la più rivisitata tra le opere shakespeariane. Istantanee di Caliban – in cui il “mostro” sorprendentemente si reincarna in corpo di donna – lascia in secondo piano la questione, già fulcro di tante interpretazioni, della conquista e della resistenza dei popoli colonizzati, per mettere invece a fuoco la politica delle relazioni interpersonali e i conflitti di potere che la innervano. Una Sycorax “strega buona” dagli occhi veramente azzurri, che una menzogna di Prospero ci ha fatto credere morta, è voce narrante della seconda sequenza; di nuovo padrona dell’isola da cui era stata scacciata e dove è ora tornata, può ora liberamente fantasticare, ripercorrendo il passato per ritrovare se stessa.

Le modalità dell'ironia, del frammento, della molteplicità dei punti di vista caratterizzano queste due sequenze poetiche che creativamente riscrivono la Tempesta, forse la più rivisitata tra le opere shakespeariane. Istantanee di Caliban – in cui il "mostro" sorprendentemente si reincarna in corpo di donna – lascia in secondo piano la questione, già fulcro di tante interpretazioni, della conquista e della resistenza dei popoli colonizzati, per mettere invece a fuoco la politica delle relazioni interpersonali e i conflitti di potere che la innervano. Una Sycorax "strega buona" dagli occhi veramente azzurri, che una menzogna di Prospero ci ha fatto credere morta, è voce narrante della seconda sequenza; di nuovo padrona dell'isola da cui era stata scacciata e dove è ora tornata, può ora liberamente fantasticare, ripercorrendo il passato per ritrovare se stessa.

Note legali