It Might as Well Be Swing

Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Jazz World
Data di pubblicazione: 3 marzo 1995
  • EAN: 8712177022274
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 2,50

Venduto e spedito da IBS

3 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
Descrizione

Stephane Grappelli (violino), Phil Woods (sax alto e tenore, clarinetto), Marc Fosset (chitarra), John Burr (basso), Louis Bellson (batteria). "It Might as Well Be Swing" propone un quintetto stellare che ci permette di ascoltare alcune delle gemme del repertorio del violinista gypsy Stephane Grappelli tra cui "Star Eyes", "Caravan", "Sing Hallelujah" e "Moonlight in Vermont", arricchito da una bonus track, sempre in quintetto, insieme al pianista McCoy Tyner. Autodidatta nato a Parigi nel 1908, Stephane Grappelli iniziò la sua carriera artistica suonando sia il piano che il violino principalmente come accompagnamento per gli affollati spettacoli del cinema, ancora muto. Iniziò a suonare il jazz come professionista nel 1927, e tra il 1934 ed il 1939, insieme a Django Reinhardt, era il principale musicista del quintetto che si esibiva al Hot Club de France, creando il mito del jazz manouche, quel gypsy swing che a distanza di 80 anni è ancora ai vertici delle jazz charts grazie a nuovi virtuosi come Bireli Lagrene.

Disco 1
  • 1 You Took Advantage of Me
  • 2 Star Eyes
  • 3 Anything Goes
  • 4 Don't Blame Me
  • 5 Moonlight in Vermont
  • 6 Caravan
  • 7 It Might As Well Be Spring
  • 8 Have You Met Miss Jones
  • 9 Love Song
  • 10 Sing Hallelujah
  • 11 I Didn't Know What Time it Was