Stripe PDP
Salvato in 46 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
L' Italia dei consumi. Dalla Belle époque al nuovo millennio
20,40 € 24,00 €
;
LIBRO
Venditore: IBS
+200 punti Effe
-15% 24,00 € 20,40 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
20,40 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
24,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
24,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
24,00 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 8 gg lavorativi Disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
20,40 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
24,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
24,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
24,00 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 8 gg lavorativi Disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
L' Italia dei consumi. Dalla Belle époque al nuovo millennio - Emanuela Scarpellini - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

L' Italia dei consumi. Dalla Belle époque al nuovo millennio Emanuela Scarpellini
€ 24,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Dire che la nostra società è definita e plasmata dai consumi non è un'affermazione sorprendente. Lo diventa quando si sostiene che le pratiche del consumo hanno influenzato la struttura sociale e politica del nostro paese sin dalle sue origini unitarie, ben prima che si cominciasse a parlare della cosiddetta "società dei consumi". Questo volume mostra come, dalla lotta contro la povertà dei primi governi liberali dell'Italia unita alla creazione, voluta dal fascismo, di un consumo nazionale autarchico, per arrivare fino all'oggi con le politiche del welfare e i movimenti del consumo critico, il fattore consumistico abbia giocato un ruolo fondamentale nella definizione della nostra fisionomia di nazione e negli orientamenti delle diverse politiche di governo. Emanuela Scarpellini conduce un'inchiesta sull'evoluzione storica delle abitudini d'acquisto degli italiani, attingendo ai risultati delle più recenti ricerche economiche, antropologiche e sociologiche in materia ma anche dalla letteratura e dall'arte. Particolare attenzione è dedicata al mondo e ai luoghi del commercio, colti nel loro sviluppo storico e architettonico che modifica profondamente il paesaggio urbano: dai negozi alle fiere di paese, fino ai grandi magazzini, ai supermercati "americani", ai centri commerciali e agli outlet dei nostri giorni.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

6
2008
20 marzo 2008
VIII-315 p., Brossura
9788842085997

Voce della critica

Emanuela Scarpellini si è finora prevalentemente occupata dell'evoluzione dei consumi in Italia, soprattutto in rapporto all'organizzazione della vendita. Nell'ultimo lavoro, valorizza la storia dei consumi quale cartina di tornasole per illustrare importanti trasformazioni sociali, sottolineando come essi possano ricondursi a necessità alimentari, ricreative o culturali, a seconda del grado di benessere presente nelle varie fasce sociali di un paese in una determinata fase della sua storia. Ricco di indicazioni statistiche, oltre che da sempre appropriati rimandi letterari, lo studio è cadenzato da immaginarie visite in appartamenti aristocratici, popolari o borghesi, attraverso le quali l'autrice, certo ispirandosi alla teoria pasoliniana del "linguaggio delle cose", illustra il cammino dei consumi nel nostro paese lungo l'arco di un secolo, durante il quale è molto cambiata anche la mentalità, complici le pressioni pubblicitarie (qui non trattate in modo sistematico). Di particolare interesse è l'analisi riguardante l'epoca fascista, quando i consumi pubblici si fecero strumento di consenso politico. Ultimamente, nota Emanuela Scarpellini, si sono registrati l'affermarsi del gusto "etnico" e l'irruzione dei giovanissimi nell'arena dei consumi quali acquirenti diretti. Forse non sbagliavano Adorno e Horkheimer a vedere nel consumismo l'"oppio dei poveri". Se infatti oggi il supermercato ne è il tempio, una talora ingannevole "democratizzazione del lusso" ne costituisce ormai la regola, e il generale impoverirsi per soddisfare desideri infantilmente condivisi, non di rado, l'esito.
Daniele Rocca

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore