Jazz! Come comporre una discoteca di base

Carlo Boccadoro

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
Pagine: VI-310 p., Brossura
  • EAN: 9788806179113
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francis

    04/03/2008 16:23:16

    Ho trovato in questo libro informazioni preziose pur seguendo il jazz da tanti anni. Oltretutto e' un libro di gradevolissima lettura. Lo consiglio sia ai neofiti, che vogliono muovere i primi passi nella selva della discografia jazz, ma anche a chi e' piu' esperto: trovera' sicuramente indicazioni preziose sui musicisti e sui dischi che conosce meno di altri.

  • User Icon

    vaels

    10/11/2007 20:31:20

    Beh, l'approccio per dischi è proprio il pretesto di questo libro, e mi sembra un'ottima cosa per chi si avvicina al jazz e vuole ascoltare qualcosa andando a colpo sicuro. Le descrizioni sono fatte bene, perchè oltre a parlare del disco danno anche informazioni sul musicista e sul mondo che lo circonda(va), cosa che aiuta a farsi un'idea per cominciare a conoscere i vari artisti. Unisce storia e ascolto in un libro sintetico, bello sia da leggere, che da consultare per chi vuole ascoltare le pietre miliari del jazz. E poi avere una discografia composta al 90% di BEI dischi fa un figurone no??? Caldamente consigliato!

  • User Icon

    the mime

    30/07/2006 20:42:00

    Ottimo libro, non concordo con Daniele (forse acolta solo discomusic), può interessare sia gli esperti che i neofiti del jazz

  • User Icon

    daniele

    14/07/2006 08:34:52

    Boccadoro non ha il dono nè della sintesi nè della scrittura ( come potrebbe apparire superficialmente).Pur possedendo una indubbia conoscenza tecnica uscendo da un conservatorio ( che brutto nome per una scuola di musica!)non riesce trasmettere il senso,l'atmosfera di un disco, perdendosi in dettagli totalmente inutili.Così ogni recensione rimane simile alla precedente e tutto scivola via.Manca praticamente tutto il miglior jazz contemporaneo e l'approccio per dischi fa perdere il senso del percorso artistico del musicista e il contesto temporale dell'opera.Complessivamente pessimo, c'è molto di meglio in giro.

  • User Icon

    improvvisation

    10/06/2006 01:50:38

    ..concordo...ottimo punto di partenza per chi si vuole avvicinare al jazz..lo e' altrettanto per chi lo conosce e desidera approfondirlo...

  • User Icon

    claudio

    11/01/2006 18:50:54

    Mi associo al lettore Dario , la lettura e' godibilissima e riesce ad appassionare in egual misura neofiti ed esperti. Veramente ottimo.

  • User Icon

    dario

    25/10/2005 20:56:15

    Un ottimo libro, una padronanza della sintassi rara negli scrittori odierni ed una conoscenza delle regole di base dello scrivere che dovrebbero spingere l'autore a cimentarsi anche in campi al di fuori della musica.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione