Jazz Icons Box. Vol. 4 (7 DVD)

Jazz Icons Box. Vol. 4 (7 DVD)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: DVD
Numero dischi: 7
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 167,90

Punti Premium: 168

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Jazz Icons Box. Vol. 4 (7 DVD)
Art Blakey. Live in '65. Jazz Icons
Interpreti: Art Blakey
Anno: 2009
Descrizione: Art Blakey, batteria; Freddie Hubbard, tromba, Feggie Workman, basso; Jaki Byard, pianoforte; Nathan Davis, sassofono
Supporto: DVD
Area 2

Jimmy Smith. Live in '69. Jazz Icons
Interpreti: Jimmy Smith
Anno: 2009
Descrizione: Jimmy Smith, organo, vocals; Eddie McFadden, chitarrar; Charlie Crosby, batteria
Supporto: DVD
Area 2

Erroll Garner. Live in '63 & '64. Jazz Icons
Interpreti: Erroll Garner
Anno: 2009
Descrizione: Erroll Garner, pianoforte; Eddie Calhoun, contrabbasso; Kelly Martin, batteria
Supporto: DVD
Area 2

Anita O'Day. Live in 63' & '70. Jazz Icons
Interpreti: Anita O'Day
Anno: 2009
Descrizione: Göran Engdahl, pianoforte; Roman Dylag, contrabbasso; John Poole, batteria; George Arvanitas, pianoforte; Jacky Samson, contrabbasso; Charles Saudrais, batteria
Supporto: DVD
Area 2

Coleman Hawkins. Live in '62 & '64. Jazz Icons
Interpreti: Coleman Hawkins
Anno: 2009
Descrizione: 1962) Coleman Hawkins, sassofoni; Kansas Fields, batteria; George Aravanitas, pianoforte; Jimmy Woode, basso. (1964) Jo Jones, batteria; Harry "Sweets" Edison, tromba; Sir Charles Thompson, pianoforte ; Jimmy Woode, basso
Supporto: DVD
Area 2

Art Farmer. Live in '64. Jazz Icons
Interpreti: Art Farmer
Anno: 2009
Descrizione: Art Farmer, flugelhorn; Jim Hall, chitarra; Pete La Roca, batteria; Steve Swallow, contrabbasso; Pete La Roca, batteria
Supporto: DVD
Area 2

Woody Hermann. Live in '64. Jazz Icons
Interpreti: Woody Hermann
Anno: 2009
Descrizione: Woody Herman, clarinetto sassofono e vocals; Paul Fontaine, Billy Hunt, Bill Chase, Danny Nolan,Gerald Lamy, tromba; Phil Wilson, Henry Southall, Kenny Wenzel, trombone; ;Sal Nistico, Gary Kelin, Joe Romano; Tom Anastas, sassofoni; Nat Pierce, pianoforte
Supporto: DVD
Area 2

Jazz Icons. Bonus Disc 3
Anno: 2009
Supporto: DVD
Area 2
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Distribuzione: Videodelta
  • Jazz Icons Box. Vol. 4 (7 DVD)
  • Produzione: Naxos
  • Art Blakey Cover

    Propr. Arthur Blakey. Batterista statunitense di jazz. Il suo ritmo esplosivo e gli effetti rullanti di derivazione africana si misero in luce nel bop e nel successivo hardbop. I suoi Jazz Messengers, gruppo fondato nel 1955, sono stati una fucina di giovani talenti.Art Blakey nacque l’11 ottobre del 1919 a Pittsburgh, in Pennsylvania. Già da ventenne suonava nelle big band di Fletcher Henderson e Mary Lou Williams, approdando così a New York. Grazie alla militanza nella big band di Billy Eckstine la sua fama si legò al movimento del nuovo jazz – il bebop – portandolo così a suonare con protagonisti chiamati Dizzy Gillespie, Charlie Parker, Miles Davis e Thelonious Monk. Fu con quest’ultimo che Blakey incise per la prima volta su etichetta... Approfondisci
  • Art Farmer Cover

    Propr. Arthur Stewart Farmer. Trombettista statunitense di jazz. Dopo un tirocinio nelle grosse orchestre, tra cui quella di Lionel Hampton, fece parte di piccoli complessi, come quelli di Gerry Mulligan e il proprio Jazztet (con Benny Golson e Curtis Fuller), alternando la tromba con il flicorno. Dagli anni '60 si era stabilito in Austria. Approfondisci
  • Erroll Garner Cover

    Pianista statunitense di jazz. Autodidatta, combinò originalmente un nitido e incisivo fraseggio ritmico con accordi di immediatezza «impressionistica». La sua autentica fantasia d'improvvisatore preservò il suo stile dal rischio di un facile manierismo; apparentemente isolato, doveva trovare più tardi un continuatore in Red Garland e altri pianisti dello hard bop. Approfondisci
Note legali