Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

JFK. Director's Cut (2 DVD). Edizione speciale

JFK. Director's Cut

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: JFK. Director's Cut
Regia: Oliver Stone
Paese: Stati Uniti
Anno: 1991
Supporto: DVD
Numero dischi: 2
Salvato in 33 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 9,61 €)

Ricostruzione dell'omicidio di John Fitzgerald Kennedy, avvenuto il 22 novembre 1963 nel Texas. Si arriva qui ad implicare le responsabilità indirette del governo e della CIA. Il presidente fu eliminato perchè voleva sganciare gli Stati Uniti dalla guerra del Vietnam con gravi danni alle industrie nazionali che dall'economia di guerra traevano immensi benefici.
4,6
di 5
Totale 5
5
3
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Robin

    15/05/2020 08:54:57

    Kevin Costner diretto da Oliver Stone (una garanzia di autorevolezza e coraggio nel denunciare e smascherare le nefandezze del mito americano) nei panni del procuratore Garrison svolge una colossale indagine sull'omicidio del Presidente Kennedy a Dallas che smentisce le versioni ufficiali e dimostra gravissime responsabilità, omissioni, negligenze e tradimenti da parte del governo stesso, dei servizi di sicurezza e della forze armate, tutti uniti in un complotto finalizzato ad eliminare Kennedy e la sua politica pacifista, che con la sua dichiarata volontà di ritirarsi dalla guerra nel Vietnam avrebbe enormemente danneggiato l'industria bellica. Nell'ottimo cast spiccano le prove di Tommy Lee Jones, Gary Oldman, Joe Pesci e Donald Sutherland

  • User Icon

    Film Immenso

    12/05/2020 21:32:23

    Un capolavoro di Oliver Stone, interpretato da un Kevin Costner a dir poco divino..L’unico film che ha portato, seppur in modo hollywoodiano, agli occhi di tutti la tragedia dell’uccisione del presidente Kennedy a Dallas..da vedere e rivedere...Capolavoro assoluto!!! voto 10+

  • User Icon

    Parzival

    12/05/2020 20:00:00

    Un film di grande precisione documentativa e logica che sottolinea efficacemente alcuni punti oscuri della vicenda Kennedy rispetto al lavoro precario fatto a suo tempo dalla commissione d'inchiesta su quel famoso e inaspettato delitto a Dallas. Grande cast e miracolose tecniche narrative da letteratura romanzesca in un film che non delude come documentario, del quale mantiene tutto il rigore contenutistico necessario per gettare qualche luce in più su quella tragica vicenda. Sullo sfondo il mito Kennedy e della democrazia americana, macchiati da ciò che di spaventoso emerge dalle analisi messe in campo dal film. Complotti, tradimenti, interessi contrastanti e fatali che spingono a minare la democrazia e a creare guerre nel mondo assurde rispetto agli interessi generali di tutti i cittadini, un mondo cinico e crudele che si nasconde efficacemente per lunghi periodi dietro la mitologia del Presidente USA per poi esplodere all'improvviso per incapacità dello stesso a fare scelte intelligenti e coraggiose.

  • User Icon

    sake80

    12/05/2020 17:24:57

    Film lunghissimo che tuttavia si lascia seguire con interesse. La regia di Stone è perfetta, il cast è composto da ottimi attori. Un thriller d'inchiesta che fa riflettere!

  • User Icon

    Carlo

    11/06/2018 10:07:33

    Pellicola tra le più controverse e provocatorie di Stone, “JFK” ripercorre la vicenda del procuratore distrettuale di New Orleans Jim Garrison (interpretato da Kevin Costner) che nel 1966 decise di riaprire il caso Kennedy a 3 anni di distanza dall’omicidio. L’uscita del film, nel 1991, riaprì fragorosamente il dibattito sull’attentato di Dallas, Stone demolì le conclusioni dell’indagine governativa svolta tra il ’63 e il ’64 da una Commissione con a capo il presidente della Corte Suprema Earl Warren, attirandosi le feroci critiche di gran parte della stampa specializzata (con la rilevante eccezione di Roger Ebert) ma riscuotendo un notevole successo ai botteghini. La tesi di Stone, elaborata sulla base del lavoro di Garrison e su ricerche condotte personalmente dal regista, propende per l’esistenza di una regia occulta con Oswald nel ruolo di semplice pedina sacrificabile all’interno di un quadro ben più ampio, coinvolgente Mafia, CIA ed esuli cubani anticastristi, inferociti con Kennedy per lo smacco della Baia dei Porci. Alcune teorie ed analisi fornite dal regista possono apparire forzate, nel complesso la sua ricostruzione risulta però tutt’altro che implausibile e ha soprattutto il merito di portare a galla le innumerevoli lacune delle indagini ufficiali. “JFK” si avvale di un cast di alto profilo (comprendente, oltre a Costner, Tommy Lee Jones, Gary Oldman, Kevin Bacon, Joe Pesci) che, combinato alla regia di Stone e alla solida sceneggiatura firmata Sklar/Stone, non fa pesare i 190 minuti di durata. Tra le sequenze memorabili impossibile non menzionare il dialogo tra Costner e Donald Sutherland – in realtà quasi un monologo di quest’ultimo – con il grande caratterista nei panni di un ex agente segreto (ispirato al colonnello Fletcher Prouty) che rivela a Garrison scottanti retroscena sull’assassinio del Presidente. Opera cult, ritengo meriti un’attenta visione e riflessione comunque la si pensi sugli accadimenti del 22/11/63.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Produzione: 20th Century Fox Home Entertainment, 2012
  • Distribuzione: The Walt Disney Company Italia
  • Durata: 200 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Spagnolo; Francese; Tedesco
  • Area2
  • Oliver Stone Cover

    "Propr. William O. S., regista e sceneggiatore statunitense. Si distingue nel panorama hollywoodiano per il forte impatto polemico e politico dei suoi film, in cui si avvale di sempre più travolgenti ritmi di racconto e montaggio (oltre a immagini basculanti e a supporti multimediali). Debutta alla regia con Seizure (1974), un horror a basso costo come l'opera seconda La mano (1981), ma si impone all'attenzione generale come sceneggiatore: vince infatti il premio Oscar per Fuga di mezzanotte (1978) di A. Parker, scrive inoltre Scarface (1983) di B. De Palma e L'anno del dragone (1985) di M. Cimino. Nel 1986 firma la regia del drammatico Salvador, cui segue sempre nello stesso anno Platoon (Oscar come miglior film e regia), primo episodio di una trilogia dedicata alla guerra del Vietnam.... Approfondisci
  • Kevin Costner Cover

    Propr. K. Michael C., attore e regista statunitense. Figlio di un operaio delle linee elettriche californiane, rivela fin da ragazzo una personalità irrequieta, dedicandosi allo sport e contemporaneamente scrivendo poesie e cantando in un coro. Frequenta la California State University di Fulleton, dove consegue una laurea in economia, e inizia a lavorare nel marketing. L'incontro casuale con R. Burton lo convince a cambiare vita e a trasferirsi a Hollywood per tentare la strada del cinema. Ottiene qualche piccolo ruolo fino a quando L. Kasdan gli affida la parte dell'amico scomparso in Il grande freddo (1983), che tuttavia viene tagliata in fase di montaggio. Due anni dopo Kasdan lo include nel cast di Silverado (1985) e quasi contemporaneamente K. Reynolds lo chiama per il suo lungometraggio... Approfondisci
  • Sissy Spacek Cover

    Propr. Mary Elizabeth S., attrice statunitense. Minuta e lentigginosa, con un volto tipicamente americano e un talento interpretativo non comune, nel 1972 è in Arma da taglio di M. Ritchie. In La rabbia giovane (1973) di T. Malick mostra un equilibrio prezioso tra fragilità emozionale e carisma scenico che si esaltano nell'orrorifico Carrie - Lo sguardo di Satana (1976) di B. De Palma. Nel 1977 è in Tre donne di R. Altman, e nel 1980 ottiene l'Oscar per la sua interpretazione della cantante country Loretta Lynn in La ragazza di Nashville di M. Apted. Attrice indipendente e impegnata in alcune battaglie civili, è bravissima in Missing - Scomparso (1982) di C. Costa-Gavras, La lunga strada verso casa (1990) di R. Pearce e JFK - Un caso ancora aperto (1991) di O. Stone. Dopo il memorabile ruolo... Approfondisci
  • Joe Pesci Cover

    Propr. Joseph Frank P., attore statunitense. Esordisce nel 1975 in Death Collector (Il collezionista di morte) di R. De Vito e viene subito notato da M. Scorsese che vede in lui l'attore ideale per il ruolo del fratello di J. LaMotta in Toro scatenato (1980). Capace di offrire interpretazioni comiche incontenibili o di tratteggiare personaggi violentissimi, recita in Arma letale 2 (1989) di R. Donner e nella divertente parte di uno dei ladri in Mamma, ho perso l'aereo (1990) di C. Columbus. Nel 1990 ottiene un premio Oscar per la memorabile interpretazione del sanguinario killer Tommy in Quei bravi ragazzi di M. Scorsese, mentre nel 1991 è il nevrotico cospiratore Ferrie in JFK - Un caso ancora aperto di O. Stone. Dopo un nuovo ruolo comico in Mio cugino Vincenzo (1992) di J. Lynn, nel 1995... Approfondisci
Note legali