Journal of a Voyage to Lisbon

Journal of a Voyage to Lisbon

Henry Fielding

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Caiman
Formato: EPUB
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 244,98 KB
  • EAN: 9789881831767

€ 0,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

INTRODUCTION TO SEVERAL WORKS

When it was determined to extend the present edition of Fielding, not merely by the addition of Jonathan Wild to the three universally popular novels, but by two volumes of Miscellanies, there could be no doubt about at least one of the contents of these latter. The Journal of a Voyage to Lisbon, if it does not rank in my estimation anywhere near to Jonathan Wild as an example of our author's genius, is an invaluable and delightful document for his character and memory. It is indeed, as has been pointed out in the General Introduction to this series, our main source of indisputable information as to Fielding dans son naturel, and its value, so far as it goes, is of the very highest. The gentle and unaffected stoicism which the author displays under a disease which he knew well was probably, if not certainly, mortal, and which, whether mortal or not, must cause him much actual pain and discomfort of a kind more intolerable than pain itself; his affectionate care for his family; even little personal touches, less admirable, but hardly less pleasant than these, showing an Englishman's dislike to be "done" and an Englishman's determination to be treated with proper respect, are scarcely less noticeable and important on the biographical side than the unimpaired brilliancy of his satiric and yet kindly observation of life and character is on the side of literature
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Henry Fielding Cover

    Scrittore inglese. Di famiglia nobile ma non facoltosa, studiò a Eton e all'Università di Leida. Dopo un'intensa attività di commediografo, libellista e giornalista, si ritirò in campagna con la moglie che aveva sposato nel 1734; ma, dissipate in breve tempo le sue sostanze, ritornò a Londra e iniziò la carriera legale. Nel 1748 diventò giudice. Rimasto vedovo, si risposò con la cameriera della prima moglie. Nel 1752 pubblicò un periodico letterario, "The Covent-Garden Journal". Gravemente malato di gotta e idropisia, si recò a Lisbona nella speranza di un giovamento, ma vi morì due mesi dopo. Del viaggio a Lisbona resta il celebre "Diario" postumo (1755). Esordì come narratore nel 1742 con "La storia delle... Approfondisci
Note legali