Kaiserin Josephine

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Emmerich Kalman
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: CPO
Data di pubblicazione: 1 ottobre 2018
  • EAN: 0761203513628

€ 38,50

Punti Premium: 39

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Per l’inaugurazione del Lehár Festival del 2017, l’ultima edizione che lo ha visto ricoprire il ruolo di direttore artistico, Michael Lakner ha deciso di mettere in scena una assoluta rarità, vale a dire l’incantevole operetta Kaiserin Josephine (L’imperatrice Josephine) di Emmerich Kálmán. Dopo l’ascesa del regime nazista, il compositore e sua figlia Yvonne furono costretti a rifugiarsi negli Stati Uniti a causa della loro fede ebraica. A New York Kálmán si impegnò a fondo per mettere in scena la sua Kaiserin Josephine al Metropolitan e – dopo una lunga e paziente ricerca – riuscì a trovare la protagonista femminile ideale per la sua operetta. Purtroppo, la sua immatura scomparsa a causa di un grave incidente pose bruscamente fine a tutte le speranze di Kálmán di mettere in scena la sua Josephine nel prestigioso teatro di New York, perché nessun’altra cantante si dimostrò interessata a vestirne i panni della protagonista. Questi continui rifiuti condannarono così all’oblio un vero capolavoro. Il direttore Marius Burkert ha dichiarato in una recente intervista: «Grazie alla loro atmosfera pensosa, intensa e sottilmente malinconica, le opere di Kálmán rivestono un’importanza del tutto speciale per me» e tutti noi appassionati dobbiamo ringraziarlo per avere trasformato questa operetta in una grande esperienza d’ascolto.
Contiene:
Emmerich Kálmán (1882-1953): Kaiserin Josephine, Operetta in otto scene
  • Emmerich Kalman Cover

    Compositore ungherese. Compagno di studi di Bartók e Kodály all'Accademia di musica di Budapest, svolse gran parte della sua attività in Austria, dove si affermò come uno degli ultimi protagonisti della storia dell'operetta viennese, da lui arricchita con suggestivi motivi desunti dal folclore magiaro. Conseguì i maggiori successi con Manovre d'autunno (1908), La principessa della czarda (1915), La contessa Maritza (1924) e La principessa del circo (1926). Nel 1940 si stabilì negli Stati Uniti. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali