Km 123

Andrea Camilleri

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 26 marzo 2019
Pagine: 154 p., Brossura
  • EAN: 9788804716372

nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Gialli - Narrativa gialla

€ 16,80

Venduto e spedito da MAURONLINE

+ 3,99 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

€ 12,75

€ 15,00
(-15%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (11 offerte da 15,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Andrea Camilleri, maestro indiscusso del giallo d'autore italiano, ci regala un pasticciaccio pieno di humour e altrettanto mistero, in cui tutti i personaggi – e noi che leggiamo con loro – indizio dopo indizio si convincono di aver indovinato la verità.

«Ora ti faccio una domanda alla quale devi rispondere con un monosillabo. Chi è il capo qua dentro? Io o tu?»
«Lei.»
«Allora le mie ipotesi valgono più delle tue. E non c'è altro da dire. Chiaro, Bongioà?»

Tutto inizia con un cellulare spento. A telefonare è Ester, a non rispondere è Giulio, finito in ospedale a causa di un brutto tamponamento sulla via Aurelia. A riaccendere il telefonino, invece, è Giuditta, la moglie di Giulio, che ovviamente di Ester non sa nulla. Potrebbe essere l'inizio di una commedia rosa, ma il colore di questa storia è decisamente un altro: un testimone, infatti, sostiene che quello di Giulio non sia stato un incidente, ma un tentato omicidio, e la pratica passa dagli uffici dell'assicurazione a quelli del commissariato…

3,79
di 5
Totale 28
5
10
4
10
3
4
2
0
1
4
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Marco

    19/07/2019 12:00:14

    Camilleri è come un faro che dà luce a chi legge.

  • User Icon

    Valentina

    18/07/2019 12:32:57

    Uno dei migliori di Camilleri. Mi é piaciuto molto e lo consiglio.

  • User Icon

    Sslvatore

    13/07/2019 05:45:34

    Una buona struttura per un giallo deludente, soprattutto nel finale.A Camilleri la Mondadori va stretta e pare un libro buttato via per fretta di pubblicare . Bella copertina

  • User Icon

    Clara

    08/07/2019 16:40:25

    Piacevolmente sorpresa dalla inaspettata strategia utilizzata da Camilleri per questo giallo ambientato a Roma. Concentrati in un pò di più di un centinaio di pagine ci sono tutti gli ingredienti necessari per un giallo con la G maiuscola, come solo un grande Maestro come Camilleri poteva fare.

  • User Icon

    giulippa

    07/07/2019 14:48:40

    Pessimo. Una delusione assoluta. É meglio che continui a scrivere in siciliano perché se i risultati di un l8bro scritto in italiano devono essere questi...

  • User Icon

    isabella

    28/06/2019 12:39:20

    bellissimo !!! un giallo no Montalbano ma un frizzante racconto. non seguivo da tempo l'evolversi delle indagini, di chi potesse essere l'assassino con congetture e segnandomi mentalmente gli indizi seminati per capire o credere di aver capito dai tempi di Agatha Christie. Non è il Camilleri di Montalbano nè quello degli altri romanzi ma è riuscito, un po alla vecchia maniera, un po pasticciaccio come dicono ma sempre un ottimo giallo riuscito.

  • User Icon

    Elena

    17/06/2019 18:35:16

    Da Vigata a Roma, Camilleri rimane un maestro di giallo.

  • User Icon

    Manuela

    15/06/2019 13:20:21

    Al chilometro 123 dell’Aurelia, un’auto esce di strada in una notte di tempesta. È solo un incidente? Andrea Camilleri ci regala un pasticciaccio in cui i personaggi - e i lettori - indizio dopo indizio credono di aver indovinato la verità. Una struttura è un linguaggio molto particolari, una lettura “investigativa”.

  • User Icon

    Andrea

    04/06/2019 18:01:49

    Sono un appassionato lettore di Camilleri raramente però sono stato così deluso. Un racconto che ha anche una originale struttura narrativa che incuriosisce e porta il lettore fino ad un finale dove Camilleri invece di fornire una spiegazione logica della vicenda scade nell'incoerenza più totale.

  • User Icon

    patpat

    31/05/2019 16:13:21

    mi sono trovata molto bene, sicuramente continuerò

  • User Icon

    Delia

    27/05/2019 17:11:01

    Grande delusione. Veramente inutile, farò come Pepe Carvalho di Montalban lo userò per accendere il fuoco del camino.

  • User Icon

    Gi

    25/05/2019 18:42:36

    Camilleri è Montalbano. Camilleri è la trilogia "Il casellante-Maruzza Musumeci-Il sonaglio. Camilleri è Il re di Girgenti. Camilleri è Il birraio di Preston. Camilleri è La concessione del telefono. E mi fermo solo per una questione di spazio. Questo Km 123 non è Camilleri.

  • User Icon

    Rita Cavalieri

    20/05/2019 11:57:31

    Cinque messaggi d'amore per i lettori di Camilleri e una penna che non delude mai.Troppo breve,ma intenso!

  • User Icon

    Giuse

    06/05/2019 21:15:12

    Camilleri non è solo Montalbano e non delude mai.

  • User Icon

    Tanza

    06/05/2019 20:55:00

    Libro da leggere tutto d'un fiato...storia intrigante con finale a sorpresa .Gli ultimi libri di Camilleri mi avevano un po' deciso ma con questo è tornato in cima ai miei scrittori preferiti .

  • User Icon

    Laura

    03/05/2019 21:13:17

    Giallo carino ma preferisco sempre il Camilleri di Sellerio.....

  • User Icon

    n.d.

    03/05/2019 13:55:54

    Camilleri è sempre grande!!!! Anche questo volume non poteva mancare nella mia libreria

  • User Icon

    n.d.

    03/05/2019 13:55:54

    Camilleri è sempre grande!!!! Anche questo volume non poteva mancare nella mia libreria

  • User Icon

    n.d.

    03/05/2019 12:48:17

    Camilleri è una garanzia nella scrittura e nell'intelligenza della trama

  • User Icon

    giorgio g

    18/04/2019 06:49:41

    Un altro Camilleri, ma è un Camilleri in tono minore, come quando non è la Editrice Sellerio a pubblicare i suoi libri. La trama è piuttosto cervellotica e lo stile non è quello a cui l’autore ci ha abituato. Per finire, c’è una lunga elucubrazione sui romanzi gialli dal titolo “Difesa di un colore”. Indovinate di che colore si tratta. Il giallo, naturalmente. Ma c’entra poco. Pecco nel dire che sembra l’opera di un ghost writer?

Vedi tutte le 28 recensioni cliente
  • Andrea Camilleri Cover

    Nato a Porto Empedocle (Agrigento), Andrea Camilleri ha vissuto per anni a Roma.  Dal 1939 al 1943, dopo un periodo in un collegio da cui viene espulso, studia ad Agrigento al Liceo Classico Empedocle dove ottiene la maturità classica senza dover sostenere l’esame a causa dell’imminente sbarco degli alleati in Sicilia. A giugno inizia, come ricorda lo scrittore, "una sorta di mezzo periplo della Sicilia a piedi o su camion tedeschi e italiani sotto un continuo mitragliamento per cui bisognava gettarsi a terra, sporcarsi di polvere di sangue, di paura".  S’iscrive all’Università (Facoltà di lettere) ma non si laureerà mai. Si iscrive anche al Partito Comunista.Inizia a pubblicare racconti e poesie e vince il Premio... Approfondisci
| Vedi di più >
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali