Categorie

Marco Mancassola

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2005
Pagine: 234 p. , Brossura
  • EAN: 9788804539544

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mauri

    05/02/2008 23.12.59

    Le esperienze hanno molto a che fare con la musica! Questo libro è geniale proprio perché parte da queste prospettiva: esperienza personale ed esperienza musicale sono la stessa cosa. All'autore non importa fare il critico musicale vecchio stampo. Preferisce raccontare suggestioni, metafore, ricordi. E comunque la storia del fenomeno dance è delineato in modo più che soddisfacente. Molto bello, molto intenso.

  • User Icon

    alberto

    23/07/2007 13.16.39

    Se qualcuno cerca in questo libro la musica che ha accompagnato una generazione, rimarrà deluso. In questo libro, ci sono impressioni, esperienze, le quali ben poco hanno che fare con la musica. L'autore a stento riconosce i pezzi e le musiche e quando lo fà scopiazza da Simon Reynolds.

  • User Icon

    Livio

    12/10/2006 21.55.30

    Uno dei miei libri preferiti dell'ultimo anno/anno e mezzo. Vitalissimo e malinconicissimo. Perchè è la storia della musica che ascoltiamo e della generazione che c'ha preceduto e di cui paghiamo gli scotti, e le nostalgie. La storia di tutto quello che si sono divorati un attimo prima di noi (classe 1982) e che noi aspiriamo a raggiungere e non troviamo più. Tutto è diverso oggi post-2000. Questo è uno dei libri più struggenti proprio perchè pieno di nostalgia, reale e vissuto

  • User Icon

    Soranz

    06/05/2006 16.37.42

    Un`ottima panoramica della produzione musicale d`avanguardia degli ultimi trentanni. Oltre una semplice guida, una esperienza reale, vissuta.

  • User Icon

    ant

    16/11/2005 21.41.03

    Si può capire di musica solo leggendo? Pare di si, con questo libro. Un’altra conferma del crescente valore dei prodotti culturali con una ricca valenza informativa. Last Love Parade è anche una valida guida per poter collocare correttamente la produzione musicale degli anni novanta nell’insieme delle categorie musicali ed artistiche del secolo appena concluso. Come diceva un grande direttore di museo al suo pubblico: questa roba potrà pure non piacervi, ma non si é protagonisti di questo tempo se non la si conosce. S’impara, quindi, ma accompagnati lungo una strada dove appare, intermittente, lo scenario di una vicenda personale e generazionale intensa, non appiccicata ad arte. Una vicenda credibile, che il lettore sente “schiudersi lieve, quasi con affetto”.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione