Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

I laureati

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Salvato in 22 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 6,34 €)

Quattro amici toscani, all'età di trenta anni, ancora non si sono laureati e trascorrono la vita, nello stesso appartamento, tra festicciole economiche, cotte travolgenti, scherzi pesanti e bocciature accademiche.
3,7
di 5
Totale 10
5
4
4
2
3
2
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Chibivale

    29/05/2021 08:03:55

    Senza capo né coda.

  • User Icon

    cristina

    17/05/2020 11:53:56

    Un bel film per passare un pomeriggio o una serata dopo cena in relax

  • User Icon

    Alfredo

    14/05/2020 22:10:54

    Un gruppo di ragazzi è alle prese con gli studi universitari, ma con scarsissimi risultati. Sono incapaci di crearsi prospettive serie, impigriti da serate in pizzeria e sempre pronti a realizzare goliardate. Ma un evento inaspettato, cioè il tentato suicidio del professore Galliano, sconvolge la vita dei 4 giovani i quali capiscono che è giunto il momento di crescere e realizzare qualcosa di concreto nella vita.

  • User Icon

    Andrea Morello

    25/12/2018 02:07:46

    Gli albori della comicità di Leonardo Pieraccioni, accompagnato da un cast ben affiatato e divertente. Il film racconta le vicende di alcuni trentenni tra vita universitaria, amori, famiglie e problemi di convivenza. Niente di ricercato, comicità semplice ma efficace, un film che è gradevole da guardare per farsi due risate.

  • User Icon

    Armando

    19/06/2006 09:39:23

    A parte che secondo me tra Fellini e Kubrick c'è una grande differenza (cioè kubrick riesce a coinvolgere lo spettatore 1000 volte di +, basti pensare alla cura delle colonne sonore), la vera sorpresa è vedere che molti considerino "cinema" solo il cinema impegnato. Questo film scorre via come un bicchiere di una bibita fresca, ti fa ridere, pensare, riconoscerti, a me 30-enne in tante situazioni. Il cinema, la letteratura, è anche questo, identificarsi in un personaggio, anche per capire meglio sè stessi. A me non piace la fantascienza e quindi evito di dare giudizi ai film fantastici; prego vivamente a chi non piace il genere "commedia brillante italiana" di evitare di dare giudizi in proposito e di continuare a passare la vita vedendo solo film di kurosawa e wim wenders. Buon divertimento davvero

  • User Icon

    Michael

    23/09/2005 18:28:04

    Esordio alla regia del cabarettista Leonardo Pieraccioni, che ha imparato la lezione dai film giusti(AMICI MIEI,...). Una commedia toscana, senza troppe pretese, che non va presa sul serio. Il miglior Pieraccioni di sempre, diverte il pubblico senza impegnarsi troppo, ma con gli attori giusti e la quasi assenza di volgarità, che diventerà, purtroppo, il suo marchio di fabbrica(la volgarità, intendo).

  • User Icon

    Andrea

    14/04/2005 17:25:41

    E' sorprendente come alcuni diano voto 5 ad un "film" come questo! Mi chiedo Fellini, Kubrick, Kurosawa e la lista potrebbe essere davvero lunga, che posto si meriterebbero? Questo non è cinema è puro intrattenimento e anche dei peggiori!

  • User Icon

    Francesco

    18/03/2005 18:44:14

    Il nuovo fenomeno comico toscano: Pieraccioni.

  • User Icon

    Ivano

    10/03/2005 00:17:31

    Uno dei migliori film di Pieraccioni, a differenza di quelli successivi, è meno brillante e un minimo più profondo.

  • User Icon

    Cristian

    01/06/2004 20:42:08

    Bello , emozionante. Leonardo è un grande.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2002
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 93 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,66:1
  • Area0
  • Contenuti: trailers; trama; dietro le quinte (making of); biografie; filmografie
  • Leonardo Pieraccioni Cover

    Attore e regista italiano. Prima di esordire nel cinema come attore in parti di sfondo, debutta in televisione e svolge un’intensa attività cabarettistica. Faccia da bravo ragazzo e vis comica tipicamente toscana, dopo aver girato ventinove cortometraggi nei quali è attore, regista e produttore, dirige I laureati (1995), commedia scanzonata che gli apre le porte del successo. La consacrazione avviene l’anno successivo con Il ciclone (1996), storia d’amore animata dal ritmo del flamenco, che guadagna il record provvisorio d’incasso più alto della storia del cinema italiano (oltre 75 miliardi di lire al botteghino). Gag esilaranti, spirito ingenuo e costante presenza di belle donne sono gli ingredienti anche dei film successivi: Fuochi d’artificio (1997), Il pesce innamorato (1999), Il principe... Approfondisci
  • Alessandro Haber Cover

    Attore italiano. Dopo l’infanzia trascorsa in Israele, esordisce giovanissimo sul grande schermo in una parte di sfondo in La Cina è vicina (1967) di M. Bellocchio. È l’inizio di una dura gavetta che lo porta ad accettare un numero considerevole di piccoli ruoli con registi quali B. Bertolucci, i fratelli Taviani, P. Del Monte e N. Parenti prima di ottenere i primi riconoscimenti come attore protagonista. Solo alla fine degli anni ’80, infatti, ha modo di dimostrare le sue non comuni doti d’interprete nelle commedie nere Regalo di Natale (1986) , Storia di ragazzi e di ragazze (1988) e La rivincita di Natale (2003) di P. Avati e soprattutto nel ruolo del mattatore nel semi-autobiografico La vera vita di Antonio H. (1994) di E. Monteleone. Tra le interpretazioni successive risalta nei ruoli... Approfondisci
Note legali
Chiudi