La leggenda del ragazzo che credeva nel mare

Salvatore Basile

Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 24 maggio 2018
Pagine: 278 p., Rilegato
  • EAN: 9788811603610
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Ci sono onde che portano molto più lontano dell’orizzonte.

«Un tuffo a occhi aperti in una storia tenera che profuma di mare e di vita.» - Lorenzo Marone

«Ho adorato Lo strano viaggio di un oggetto smarrito, e non vedevo l'ora di leggere il nuovo romanzo di Salvatore Basile. Sono entusiasta. Posso affermare che è straordinario. Pagina dopo pagina, con la risacca del mare in sottofondo, una storia fresca e appassionante incanta e convince, toccando le corde profonde dell'anima in quel luogo speciale dov'è custodita la parte migliore di ognuno di noi: il cuore.» - Cristina Caboni

Quando si tuffa Marco si sente libero. Solo allora riesce a dimenticare gli anni trascorsi tra una famiglia affidataria e l’altra. Solo allora riesce a non pensare ai suoi genitori di cui non sa nulla, non fosse che per quella voglia a forma di stella marina che forse ha ereditato da loro. Ma ora Marco ha paura del mare. Dopo un tuffo da una scogliera si è ferito a una spalla e vede il suo sogno svanire. Perché ora non riesce più a fidarsi di quella distesa azzurra. Perché anche il mare lo ha tradito, come hanno sempre fatto tutti nella sua vita. Eppure c’è qualcuno pronto a dimostrargli che la rabbia e la rassegnazione non sono sentimenti giusti per un ragazzo. È Lara, la sua fisioterapista, che si affeziona a lui come nessuno ha mai fatto. Lara è la prima che lo ascolta senza giudicarlo. Per questo Marco accetta di andare con lei nel paesino dove è nata per guarire grazie al calore della sabbia e alla luce del sole. Un piccolo paesino sdraiato sulla costa dove si vive ancora seguendo il ritmo dettato dalla pesca per le vie che profumano di salsedine. Quello che Marco non sa è il vero motivo per cui Lara lo ha portato proprio lì. Perché ci sono segreti che non possono più essere nascosti. Perché per non temere più il mare deve scoprire chi è veramente. Solo allora potrà sporgersi da uno scoglio senza tremare, perché forse a tremare sarà solo il suo cuore, pronto davvero a volare.
Salvatore Basile con il suo romanzo d’esordio, Lo strano viaggio di un oggetto smarrito, ha emozionato migliaia di lettori. A due anni dall’uscita ecco una nuova imperdibile storia. Un ragazzo senza radici in cerca di sé stesso. Il fascino del mare e i mille segreti che nasconde. La forza di un passato che vuole uscire dal silenzio per regalare speranza e voglia di rischiare ancora.

€ 14,96

€ 17,60

Risparmi € 2,64 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 9,50

€ 17,60

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    rosetta

    22/09/2018 17:28:35

    Di Salvatore Basile ho letto “Lo strano viaggio di un oggetto smarrito” che mi era piaciuto molto. Trovo che l’autore abbia un modo di scrivere molto elegante, delicato, quasi come se scrivesse delle favole, ma senza risultare irrealista. Quando sono venuta a conoscenza della pubblicazione di un suo secondo romanzo, senza indugi, ho deciso che lo avrei letto. E quando iniziare un romanzo che nel titolo ha la parola “mare” se non il giorno dell’entrata dell’estate? Già nelle prime pagine, la metafora delle stelle marine e delle stelle in cielo mi è piaciuta molto, ma leggere di quel padre che avrebbe avuto il figlio solo ed esclusivamente per la moglie mi ha fatto subito storcere il naso e mettere tristezza. Il padre non è riuscito a sobbarcarsi la responsabilità di un bambino, ha preferito la via più facile per cercare di cancellare il dolore che provava senza pensare alle ripercussioni che suo figlio avrebbe avuto.

  • User Icon

    Sonia

    20/09/2018 07:39:01

    Ho letto entrambi i romanzi di Basile e devo ammettere che il mio rapporto di lettrice con questo scrittore è un po' complicato. Ma concentriamoci su questo romanzo. La leggenda del ragazzo che credeva nel mare è un bel romanzo, offre un intrattenimento davvero piacevole, ti permette di entrare a pieno nella storia e viverla ma... è come se mancasse qualcosa. Manca quel qualcosa che può portare questo romanzo da semplice intrattenimento a qualcosa di più profondo. Se si ha voglia di una bella storia, di quelle che si potrebbero raccontare attorno a un fuoco, questa è perfetta. Se si cerca qualcosa di più, qualcosa oltre l'incanto allora si potrebbe restare delusi.

  • User Icon

    Nicolò

    18/09/2018 10:49:40

    Libro molto bello, che ti prende fin da subito.

Scrivi una recensione