Un leone nel cuore

Clara Spada

Editore: Il Maestrale
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
Pagine: 368 p., Brossura
  • EAN: 9788864290379
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Bert d'Arragon

    06/01/2013 23:22:30

    "Un Leone nel cuore" di Clara Spada è il racconto autobiografico immaginario di una regina mai incoronata: Carolina da Brunswick, moglie di re Giorgio IV d'Inghilterra. Sarebbe fin troppo facile (e ingiurioso verso l'autrice e la protagonista!) classificare quelle pagine dense come un romanzo sulla condizione della donna - è piuttosto un affresco sulla condizione umana, sulla psicologia del potere, dell'amore e dell'odio, ricco di dettagli storici e capace di guardare la realtà da punti di vista inconsueti: "Tutte le principesse sono scatole vuote, ci penserà il futuro marito a riempirle, come meglio gli aggrada?. così il trapianto sarebbe stato più agevole, più sicuro. Per gli altri." L'Inghilterra nel tempo tra re Giorgio III (quello folle) e la regina Vittoria è poco conosciuta da noi, pochi sanno quale fine ha fatto il Prince Charming, Giorgio IV, che sposò sua cugina Carolina, senza prevedere che la parente tedesca non avrebbe agito secondo gli schemi di corte. "O bere o affogare. Leone di Braunschweig, svegliati, affilia gli artigli, si va in guerra, gridai. Ci abbiamo rimesso le penne, il caro George ed io. Ha voluto la guerra e io l'ho accontentato. Non è forse questo il compito di una brava moglie?" Da quel sfortunato matrimonio regale nasce un romanzo coinvolgente, triste, divertente. Una "Guerra dei Roses" in veste britannica tra otto e novecento: "Ancora adesso, dopo tanti anni, non capisco il finto perbenismo di questi inglesi. Sono tutti pieni di amanti, saltano da un letto all'altro però guai a parlarne, no sta bene, si scandalizzano subito" dice sconsolata Carolina, tanto noncurante dell'etichetta di corte che persino Wellington, indispettito dal moto popolare a favore della regina, ha augurato a tutti una moglie come lei. Fuggendo in Italia ha avuto uno dei suoi periodi più belli - ed è proprio qui che ha trovato una biografa d'eccezione, Clara Spada, che le ha reso giustizia con il suo romanzo affascinante con pagine intense e toccanti.

  • User Icon

    MCF

    23/10/2012 09:38:40

    Questo libro narra la storia di una principessa tedesca, Carolina di Brunswick, vissuta a cavallo tra il Settecento e l'Ottocento. La voce narrante è quella della protagonista che ricorda l'adolescenza spensierata nel castello di famiglia e poi la sua vita travagliata di moglie e di madre. Diventerà infatti moglie del futuro re d'Inghilterra e dovrà confrontarsi con gli intrighi di corte e con l'amante del marito che impera; è il destino delle principesse e delle regine: chi non ricorda il conflitto tra la principessa Diana e il marito a causa della lungimirante Camilla, l'attuale consorte del principe Carlo d'Inghilterra? E il potere sulla corte di Madame de Montespan e di Madame Pompadour, famose amanti dei monarchi francesi Luigi XIV e Luigi XV? L'autrice con il suo stile serrato e coinvolgente trascina il lettore nel passato e gli permette di spiare dal buco della serratura la vita che uomini e donne conducevano in quei palazzi meravigliosi che tante volte ci hanno fatto sognare.

Scrivi una recensione