E li chiamano disabili

Candido Cannavò

Editore: Rizzoli libri
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,8 MB
  • Pagine della versione a stampa: VI-251 p.
    • EAN: 9788858628331
    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 6,99

    Venduto e spedito da IBS

    7 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Descrizione
    'L'handicap – scrive Candido Cannavò – è un motore di cui non si conoscono i limiti.' Nulla vieta però di provare a conoscere l'ebbrezza di una velocità che non si calcola in chilometri orari, ma in centimetri annui rubati alla paralisi; di una potenza che non si misura in cavalli, ma in determinazione; di una ripresa che non si assapora in qualche secondo, ma in un solo respiro. Nulla vieta poi di ammirare la carrozzeria che circonda quel motore e di scoprirla armoniosa, completa, efficiente. Così com'è. Attraverso sedici storie di straordinaria non rassegnazione, con il rigore del cronista e il fascino narrativo dello scrittore, Candido Cannavò ci accompagna nel suo viaggio in un territorio spesso ignorato, addirittura cancellato, eppure popolato di individui coraggiosi, tenaci, e appassionati, ma soprattutto capaci di ordinari grandi successi. Uomini e donne che non hanno alcun bisogno di pietismo e compassione, ma che chiedono piuttosto l'accoglienza e l'attenzione dei conformisti della normalità.

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      ant

      25/09/2008 11:07:09

      Ottimo per i temi trattati, un pò meno per la profondità delle storie, cmq và letto

    • User Icon

      Stefi

      05/05/2008 10:59:58

      Cos’è la vita? La vita è Amore, in ognuna delle sue forme. E Amore significa amare la vita, qualunque forma questa abbia. Troppo facile amare la vita quando va tutto bene... spesso l'ottimismo più vero e la gioia di vivere più autentica, risiede nelle persone che, per qualsiasi motivo, la assporano più profondamente. Questo è il messaggio che vuole trasmettere Candido Cannavò attraverso questo libro, attraverso le storie, difficile e straordinarie, che racconta. Un gran libro, un insegnamento PER TUTTI, soptattutto per chi chiude gli occhi davanti a certe realtà.

    • User Icon

      G. C.

      14/01/2008 22:55:00

      E' un libro scritto molto bene che si legge d'un fiato. Stonano forse un po' le frasi che confinano con la pietà e la solidarietà. Dovrebbe essere letto da tutti: dalle persone con disabilità che spesso si piangono addosso; dalle famiglie che spesso sono il primo freno allo sviluppo e all'affermazione dei loro figli disabili; dai giovani perché a loro è affidato il mondo di domani che, speriamo, sia privo di paure e pregiudizi. Ritengo che Candido Cannavò abbia svolto un lavoro unico ed egregio per far conoscere veramente il mondo della disabilità.

    Scrivi una recensione