Parlarne tra amici

Sally Rooney

Traduttore: M. Balmelli
Editore: Einaudi
Collana: Supercoralli
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 13 febbraio 2018
Pagine: 304 p., Rilegato
  • EAN: 9788806232368

63° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 17,00

€ 20,00

Risparmi € 3,00 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Consap

    19/09/2018 13:53:02

    Ogni tanto agli spot ci credo anche io e siccome di Sally Rooney ho sentito dire le cose migliori, gridare al prodigio per di più precoce e irlandese, mi son dato fretta per leggere “Parlarne tra gli amici”, libro il cui maggior pregio è quello di non averne davvero nessuno in particolare. Parlare di stile è eccessivo, c’è tutt’al più uno svolgimento: una giovane donna vive un passioncella adulterina attraversando un ambiente benestante che la ospita molto e che se la scrolla di dosso senza particolari scossoni. Le sorelle Brontë, pure da morte, restano molto più precoci e prodigiose della Rooney.

  • User Icon

    Sara

    19/09/2018 11:03:11

    Un libro che è tutto dialogo e che talvolta lascia spazio al monologo interiore per raccontare le vicende di un "quadrangolo amoroso" tra Frances e Bobbi, Melissa e Nick. I protagonisti discutono continuamente tra loro, di loro, ma mai rivelano la verità e il discorso è solo un modo per celare se stessi, intorbidare le acque, per tentare di apparire agli altri come si vorrebbe e non come davvero si è. Non è raro che si parlino per iscritto perché tramite questo filtro possono controllare ogni espressione mentre di presenza il corpo li tradisce, svela la verità, lascia trapelare quel che si cerca di nascondere e non dire. Un libro intelligente e arguto, dal ritmo sempre elevatissimo. Un debutto originale e d'impatto e il perfetto ritratto della generazione dei millennials.

  • User Icon

    Giovanni

    25/06/2018 10:55:03

    Ti conquista a poco a poco introducendo le due protagoniste, Frances e Bobbi, fino a fartele conoscere e amare per i difetti, le insicurezze, i sogni. Che sono gli stessi di ognuno di noi.

  • User Icon

    Alessandra

    05/06/2018 17:52:58

    Piacevole.

Scrivi una recensione
Io e Bobbi abbiamo incontrato Melissa per la prima volta a una serata di poesie in città dove ci esibivamo insieme. Melissa ci ha fotografate all'uscita, con Bobbi che fumava e io che mi tenevo impacciata il polso sinistro con la mano destra, come se temessi che se ne andasse per conto suo, il polso. Melissa usava una grossa macchina fotografica professionale e aveva vari obiettivi in un'apposita borsa. Chiacchierava e fumava e intanto scattava foto. Ha parlato della nostra performance e noi del suo lavoro, nel quale ci eravamo imbattute su internet. Verso mezzanotte il bar ha chiuso. Stava iniziando a piovere, e Melissa ci ha detto che se ci andava potevamo bere una cosa da lei.
Siamo salite tutte e tre su un taxi e abbiamo trafficato per allacciarci le cinture. Bobbi stava seduta in mezzo e aveva la testa girata per parlare con Melissa, per cui potevo vederle il collo e le piccole orecchie a cucchiaino. Melissa ha dato al tassista un indirizzo a Monkstown e io mi sono messa a guardare fuori dal finestrino. Alla radio una voce ha detto: ottanta... pop... classici. Poi è partito un jingle. Ero eccitata, pronta a raccogliere la sfida di una visita a casa di estranei, già impegnata a elaborare complimenti e certe espressioni del viso per apparire interessante.