Little What's-His-Name ("Le Petit Chose")

Alphonse Daudet

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Forgotten Books
Formato: PDF
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 6,9 MB
  • EAN: 9780259650072

€ 8,85

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Little What's-His-Name (Le Petit Chose) Daudet's first published, though not his first written, novel, appeared in 1868, but had been begun in Provence shortly after the death of the Duc de Morny in 1865 had released him from his slight political ties. The first and better part was composed in that Southern France it describes so charmingly; the second part was completed in Paris. The whole book seems to bear the impress of the circumstances under which it was written. It ends with a happy marriage, and Daudet had just found a nobly sympathetic helpmeet. It is full of the milk of human kindness, and its author had had little but generous treatment since the favor of the Empress Eugénie had secured him his political sinecure. Its first chapters form one of the most touching of autobiographies, and his recent residence in Provence had freshened Daudet's recollections of his childhood.
  • Alphonse Daudet Cover

    (Nîmes 1840 - Parigi 1897) romanziere e commediografo francese. Provenzale, evocò con nostalgica malinconia la terra natale in opere assai note come Storia di un fanciullo (Le petit chose, 1868) in cui racconta, ora fedelmente ora in modo romanzato, la propria infanzia e fanciullezza; le Lettere dal mio mulino (Lettres de mon moulin, 1869), idealmente rivolte ai parigini per far loro conoscere e apprezzare il Mezzogiorno; L’Arlesiana (L’Arlésienne, 1872), dramma rusticano ambientato nella Camargue, musicato da G. Bizet. Il pubblico di Parigi accordò tuttavia il suo pieno consenso a D. solo quando egli mitigò la sua immagine di autore regionalista, pubblicando una serie di romanzi d’ambiente che mettono in scena con realismo poetico i protagonisti della vita moderna, come: Fromont il giovane... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali