-25%
La luna è dei lupi - Giuseppe Festa - copertina

La luna è dei lupi

Giuseppe Festa

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Salani
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 3 marzo 2016
Pagine: 251 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788869184888

Età di lettura: Da 10 anni

nella classifica Bestseller di IBS Libri Bambini e ragazzi - Narrativa e storie vere - Avventura

Salvato in 76 liste dei desideri

€ 11,18

€ 14,90
(-25%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

La luna è dei lupi

Giuseppe Festa

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La luna è dei lupi

Giuseppe Festa

€ 14,90

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La luna è dei lupi

Giuseppe Festa

€ 14,90

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 14,90 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


Tra le meraviglie della natura selvaggia e le insidie del mondo degli uomini, l'emozionante viaggio di un branco di lupi alla ricerca della libertà. Libro raccomandato dal WWF.

"Giuseppe Festa propone una visione del mondo non più antropocentrica, restituisce agli animali la propria meravigliosa unicità e lo spazio di cui generalmente sono stati privati, nella realtà e nell'immaginario" - Teresa Buongiorno

Ruscelli dipinti d'argento dalla luna, nastri di profumi colorati tesi sui prati, sagome di cervi come macchie di buio su una tela d'ombra. E un'oscura minaccia oltre il confine. Questo è il mondo di Rio, un lupo dei Monti Sibillini. A lui è affidata la sopravvivenza del suo branco piegato dalla fame e dalla scarsità di nuove nascite, costretto ad affrontare un lungo viaggio nei meandri di una natura da scoprire e difendere, nell'eterno conflitto con un nemico che ora ha le fattezze di un branco antagonista, ora quelle dell'uomo e dei suoi cani. L'entrata in scena di Greta e Lorenzo, due giovani ricercatori, darà il via a una catena di eventi imprevedibili. Tra le meraviglie della natura selvaggia e le insidie del mondo degli uomini, l'emozionante viaggio di un branco alla ricerca della libertà. Una trama che si trasforma in un sorprendente gioco di specchi, dove ogni lettore ha la possibilità di osservare la natura degli animali e la società degli uomini dal punto di vista dei lupi. Una storia che diventa metafora della condizione umana, tra conflitti e amicizia, istinto e ragione, pregiudizi e accettazione del diverso. "Chissà se anche gli uomini pregano" si chiede a un tratto Lama, una femmina del branco, contemplando la luna. Perché i lupi pregano. Età di lettura: da 7 anni.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,13
di 5
Totale 8
5
6
4
0
3
0
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Puffetta

    05/09/2019 14:32:55

    Il libro non è sempre scorrevole e, a tratti, risulta un po' pesante nella narrazione. Non mi ha entusiasmato. E' anche vero che si tratta di una favola e non di un libro di etologia ma, a mio parere, opinabile naturalmente, non è fra i libri migliori scritti da Festa.

  • User Icon

    Classe 1^A

    28/03/2019 12:39:20

    Un branco di lupi vive sui Monti Sibillini. Uro cerca di conquistare il loro territorio riuscendoci. Allora i lupi cercano un altro territorio. Grigio muore e allora Rio prende il controllo. Il branco va in città finendo nell'immondizia. Dopo incontrano due umani, Lorenzo e Greta che li aiuteranno a cercare il nuovo territorio... Il libro è molto noioso perchè parla di lupi e la trama è scontata.

  • User Icon

    Lasaba

    21/09/2018 10:39:37

    E' un inno alla natura questo meraviglioso libro di Giuseppe Festa...compenetra perfettamente il lettore nella narrazione di Rio, un lupo, e permette di guardare il mondo dal punto di vista dell'animale. E' una vera e propria metafora sull'istinto e la ragione che sono propri della condizione dell'uomo. Pone l'accento su temi fondamentali come l'accettazione dell'altro da sé. Consigliato mille volte!!!

  • User Icon

    Chiara

    18/09/2018 07:29:12

    Libro emozionante, ti trasporta nella storia dei lupi, come fossi parte del loro branco. E' un libro per tutte le età che consiglio vivamente.

  • User Icon

    Paola

    30/01/2018 14:13:55

    Questo libro l'ho comprato alcune settimane fa. Ora ho appena iniziato a leggere i primi capitoli e subito mi ha affascinato. La trama è avvincende e apprezzo molto lo stile di scrittura: mi rilassa e in breve mi trasporta sui fantastici Monti Sibillini. È il primo libro di Festa che sto leggendo, ma penso che sarà seguito dalla lettura degli altri.

  • User Icon

    Giovanna Foschi

    01/07/2016 12:24:03

    E' un libro bellissimo! E soprattutto molto utile per conoscere a fondo il lupo e il suo mondo. Conoscerlo significa rispettarlo e diffenderlo. Conoscerlo significa fare cadere dicerie e tabù! Da leggere! Leggete questo libro e riservategli una posto speciale nel vs cuore e nella vs casa come ho fatto io! Grazie a Giuseppe Festa!

  • User Icon

    Silvia

    13/06/2016 07:58:46

    Consigliato dal WWF, questo è il primo libro di Giuseppe Festa che leggo e prima di tutto mi sento di dirgli: "GRAZIE"! Mi ha regalato alcune ore di spensieratezza, avventura, emozione profonda... ho divorato la storia di Rio e del suo branco in un solo giorno, come non mi capitava da tempo! Le vicende si intrecciano e si susseguono veloci, non c'è un attimo di respiro tra pericoli, imprevisti, vicissitudini che rendono difficile la vita di un lupo nel mondo di oggi. Ma al contempo, sullo sfondo, troviamo un respiro più ampio, potente, calmo e continuo: quello della natura selvaggia che, pazientemente, continua a esistere anche ai margini delle nostre città, negli spazi che le restano, pronta a riconquistare terreno e ad accogliere animali e uomini (almeno quelli che sanno ascoltarla). In tutto ciò, una nota in più è data da alcune informazioni sui lupi, sulla vita del branco e sui metodi per studiarli e aiutarli da parte dell'uomo. Libro bellissimo, fa venir voglia di vedere quei boschi, quelle montagne e quei territori in cui corrono Rio e i suoi compagni... mi sono già procurata gli altri due romanzi dell'autore, consigliatissimo!

  • User Icon

    Reina

    17/03/2016 19:34:04

    I libri di Giuseppe Festa sono magici. Nella loro semplicità di trama, racchiudono la potenza di una memoria ancestrale, risvegliando un ricordo dell'anima, quasi un richiamo della natura selvaggia di cui facciamo parte, ma che abbiamo dimenticato. Possiamo ritrovare noi stessi dentro le sue parole, ci rende parte di un tutto che è altro non è che la vita stessa, la vera vita, quella che va oltre una società costruita e illusoria. Possiamo respirare la verità di un mondo a cui nel nostro profondo io aneliamo. Una libertà che ci è stata preclusa e di cui ci è stato insegnato ad aver paura, sebbene il suo richiamo sia impossibile da dimenticare. Quando leggo i suoi libri io mi sento bene. Mi sento tornare a casa e non posso fare a meno che sentire il cuore in subbuglio dal desiderio di correre nei boschi insieme ai lupi, ballare sotto la luna e tuffarmi in un fiume limpido. Non posso non amare una storia che parla dritta alla mia anima sopita. Con maestria e semplicità, Giuseppe ci trasporta in un mondo reale e a tratti duro, ma lo fa con dolcezza. Ci ritroviamo così a trattenere il fiato per tutto il libro perché la vita non permette mai un attimo di tregua, ma è sempre una continua sorpresa inarrestabile. Questo libro è un dono, e per chi ha l'animo libero e sente ancora il dolce richiamo della natura, sarà un viaggio che non dimenticherà mai. ìCon questo libro non solo ci ha donato una lettura spensierata, emozionante, profonda, avventurosa, ma ci lascia anche grandi insegnamenti e dolci riflessioni.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente

La Luna è dei lupi è il terzo romanzo dell’ormai noto Giuseppe Festa, sempre pronto a mettere i giovani lettori di fronte alle bellezze della natura. In questo romanzo per la prima volta ribalta la visione antropocentrica del mondo, ridando alla natura e ai suoi abitanti il loro giusto posto al centro dell’attenzione narrativa.


La Luna è dei lupi racconta due storie parallele: da una parte vediamo la storia di Rio,Lama del loro branco, dall’altra quella di Lorenzo e Greta.  Sui Monti Sibillini dopo la morte di Grigio, le sorti del branco ricadono su Rio e della sua compagna Lama e saranno destinati a cambieranno per sempre. Costretti a lasciare le loro terre, e quindi la Zona Franca, dalla ferocia del branco di Uro i lupi sono scendono verso la valle che ospita il più feroce dei nemici: l’uomo. Quando il branco raggiunge il limite con la città dell’uomo incontrano un solitario lupo dal manto nero, Scuro, completamente diverso da loro e che porta con se un segreto destinato a cambiare per sempre la loro vita. Dall’altra parte abbiamo Lorenzo, un giovane ricercatore laureato all’Università con una tesi sui lupi, che è pronto ad accogliere un nuovo assistente per il suo lavoro. Al suo posto però si ritrova Greta, che non solo non conosce nulla sugli animali tanto amati da Lorenzo, ma conserva in se fin da bambina una profonda paura per ogni genere di cane. Pronta però a superare tutte le sue paure Greta si rivelerà fondamentale per le ricerche di Lorenzo, ma soprattutto per la sopravvivenza di Rio e Lama. Due storie diverse di due mondi completamente opposti che però riescono ad incontrarsi, solo per un attimo, in un modo surreale ma mai così vero.

«Poi la sua sagoma si sciolse nel buio, lasciandosi alle spalle i Monti Sibillini, la sua infanzia, la sicurezza della Zona Franca. E un pezzo del suo cuore.» (p. 81)


Giuseppe Festa, laureato in scienze naturali, si occupa di educazione ambientale, non solo nella vita ma anche attraverso i suoi romanzi. La Luna è dei lupi è una storia dolce e ricca di spunti di riflessione per i giovani lettori, ma non solo, che per la prima volta si vedono raccontare la storia dal punto di vista dell’animale e non dell’uomo.  Leggendo la storia del branco dei Monti Sibillini si ha il privilegio di entrare nella mente e nelle emozioni di un lupo, vivendo la vita attraverso i loro occhi che saranno in grado di cambiare completamente il nostro modo di vedere il mondo. Che lo scrittore sia riuscito a decifrare il complicato linguaggio dei lupi? Probabilmente non completamente, ma molte delle cose narrate provengono da studi e storie vere, a cui Giuseppe Festa ha dato voce. L’abilità dello scrittore sta nel riuscire a metterci di fronte a temi attualissimi e di una certa importanza per le nuove generazioni, troppo spesso influenzate dai media, in un modo semplice ed efficace. Ad esempio il tema del “diverso”, dello straniero che si traduce in paura di ciò che non ci somiglia viene nella storia rappresentato dall’incontro tra il branco e Scuro. Al contrario dei membri del branco e dei lupi che vivono nelle loro zone, Scuro ha il manto di un colore diverso, un colore che loro non avevano mai visto e che genera in loro una certa diffidenza. Questa sua particolarità è dovuta però alla sua genetica essendo un incrocio tra un lupo e un cane, un ibrido destinato all’esclusione da qualsivoglia branco. Nonostante il timore iniziale, dovuto alla sua diversità esteriore, Rio lo accetta comunque nel suo branco fidandosi di lui contro ogni aspettativa. Scuro saprà ripagare tutto quell’affetto che per prima volta lo fa sentire realmente parte di qualcosa, un lupo completo. La scelta di Rio potrà sembrare insensata, perché accettare un mezzo lupo mettendo a rischio l’incolumità del branco? Perché non è il nostro colore che dimostra chi siamo realmente, perché non importa da cosa è composto il nostro sangue, sono le scelte che facciamo ogni giorno a determinare chi siamo realmente. La fiducia e l’accettazione del diverso sono sentimenti che attualmente facciamo molta fatica a concretizzare proprio qui a casa nostra, per cui pensate che senza quel lupo “diverso” per branco della Sibilla non ci sarebbe stata speranza.

Questo è solo un esempio, ma sono molte le lezioni che si possono apprendere guardando, e in questo caso vivendo, la vita di un lupo: il gioco di squadra per la sopravvivenza, il sacrificio del singolo per proteggere il gruppo, la fiducia e il rispetto per il prossimo. Insomma

Un altro aspetto molto interessante della narrazione è la visione che Festa da dell’uomo, che non è stato eliminato completamente dalla storia, solo ricopre il ruolo di semplice osservatore. Gli uomini di cui racconta sono i rappresentati di quello che di buono c’è nel mondo, un forte messaggio di speranza che ricorda che non tutti gli uomini sono cattivi, anzi che esistono persone che ogni giorno si battono per difendere l’ambiente e gli animali che lo abitano. Una speranza che Lama, compagna di Rio, custodisce dentro di se, lei sa che anche gli uomini pregano alla loro Luna e che non tutti possono essere cattivi. Lo scoprirà poi con il suo incontro con Greta, la giovane volontaria cresciuta con una forte paura per i cani e simili, ma nonostante questo nel momento del bisogno non esita a buttarsi nell’acqua gelata per salvare la vita di Lama. Una scena surreale, ma realmente accaduta, che ci dimostra che non esistono differenze di razza, esiste solo una forte voglia di vita.

Gli espedienti narrativi scelti dall’autore rendono il romanzo molto scorrevole e dinamico, creando quella giusta suspance grazie ad un attento gioco di specchi in grado di nascondere la verità fino all’ultimo secondo. I capitoli sono molto brevi, altra scelta molto centrata visto il target di riferimento del romanzo, questo li incuriosirà sempre di più finché non potranno più fare a meno di leggere.

Per concludere voglio, come sempre, consigliarvi di non diffidare dalla narrativa per ragazzi perché non solo è ricca di espedienti interessanti capaci di catturare l’attenzione della fascia d’età più difficile da coinvolgere nella lettura, ma è in grado di far riflettere su temi che molto spesso vengono messi da parte. La Luna è dei lupi è un esempio lampante, una storia ben strutturata ma con un forte messaggio di fondo sul quale riflettere.

«Nelle sue orecchie risuonarono le domande che aveva rivolto Lama, tanto tempo prima. Chissà se anche gli uomini pregano. Chissà se anche loro credono in qualcosa di più grande. (…)

In quel momento, per la prima volta, lo accarezzò l’idea.

Poteva esserci una stessa Luna per Uomini e Lupi.» (p.245)

Recensione di Francesca Magni

  • Giuseppe Festa Cover

    Giuseppe Festa è laureato in Scienze Naturali e si occupa di educazione ambientale. Appassionato musicista, è cantante e autore del gruppo Lingalad. La sua musica, carica di suggestioni evocate dal mondo naturale, ha incontrato il consenso di critica e di pubblico, portandolo a esibirsi su importanti palchi internazionali, da Toronto a New York, da Bruxelles a Francoforte. Protagonista del premiato film documentario Oltre la Frontiera (un viaggio fra i cowboy e i Nativi nell'America di oggi), è autore di diversi reportage sulla natura trasmessi dalla Rai. Per Salani, oltre a Il passaggio dell’orso (2013, poi inserito nell'antologia scolastica di Mondadori scuola nel 2015), ha pubblicato L’ombra del gattopardo (2014). Altri suoi libri sono: Incubo... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali