Lupo Triste - Massimiliano Murgia - ebook

Lupo Triste

Massimiliano Murgia

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: 0111edizioni
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 174,88 KB
Pagine della versione a stampa: 116 p.
  • EAN: 9788863078336
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 2,99

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
Fai un regalo

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Piccolo Lupo è un indiano giovane e idealista, che le sventure della vita muteranno in un Lupo vendicativo dal futuro incerto. Un duello a distanza con il nemico Custer sfocerà nella resa dei conti finale al Little Big Horn. La Storia dei nativi americani vista attraverso alcuni momenti salienti che ne hanno segnato l'esistenza.
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Laura Vargiu

    21/11/2018 16:30:46

    Una tematica decisamente originale, quella affrontata nel primo libro di Massimiliano Murgia, scrittore di Pavia che avevo già avuto il piacere di conoscere e apprezzare attraverso un altro lavoro pubblicato sempre dalla Zerounoundici (“Rinascita”). Non capita spesso, infatti, di trovare romanzi che trattino le vicende dei nativi americani, i cosiddetti pellerossa che ormai sembrano sopravvivere soltanto in qualche pellicola cinematografica un po' datata e nel mensile del nostrano e inossidabile Tex Willer. Lupo Triste è un vecchio capo Cheyenne che molte lune prima di abbandonare la propria pista di guerriero si chiamava Piccolo Lupo. La sua e quella della sua gente è una storia comune pressoché a tutte le tribù del popolo rosso che, nel corso della seconda metà dell'Ottocento, dovette rassegnarsi alla supremazia militare dei bianchi e all'umiliante cattività all'interno delle riserve, una vera onta per chi, da generazioni, era stato per lo più nomade e cacciatore. Tra queste pagine, che testimoniano la grande passione dell'autore per l'argomento, sullo sfondo di battaglie e massacri indiscriminati (soprattutto da parte dell'esercito statunitense), l'immane tragedia indiana in cui Storia e finzione si intrecciano in un mix ben dosato che culminerà con il noto episodio del Little Big Horn del giugno 1876 e la morte del “generale” Custer. Ben delineato il personaggio del protagonista, così come quello di suo padre, Pentola Nera, due grandi capi che credevano nell'importanza della pace come unica strada da percorrere per non soccombere ed evitare dunque scempi peggiori. Una lettura particolarmente consigliata a chi, come la sottoscritta, ama il genere western e il mondo degli indiani d'America. Voto complessivo: tre stelle e ½!

| Vedi di più >
Note legali